Migrante spaccia, non viene espulso. Per il giudice non c'è "giudizio di pericolosità concreto"

La Corte accoglie il ricorso dell'immigrato: avere due condanne per droga (di primo grado) non basta. Serve "un giudizio di pericolosità sociale in concreto"

L'immigrato aveva presentato il rinnovo per il permesso di soggiorno che gli era scaduto. La prefettura di Ancona, presa visione della sua fedina penale, si è però resa conto che sulle sue spalle pendevano due condanne penali (non definitive) per droga. Così non solo gli ha negato il documento, ma ha anche emesso un conseguente ordine di espulsione dall'Italia. Peccato che il migrante abbia presentato ricorso e che la Cassazione gli abbia dato pure ragione.

Partiamo dal principio. L'ordine espulsione del prefetto di Ancona è datato 21 giugno 2017. Come riporta Il Tempo, il migrante ha fatto ricorso al giudice di Pace che però lo ha respinto affermando che le due condanne per droga fossero sufficienti per definire la sua "pericolosità sociale" e giustificare "la conseguente espulsione".

Ma questa impostazione è stata rivista dalla Corte di Cassazione. L'avvocato del ricorrente ha infatti fatto notare ai giudici che, avendo parenti in Italia, l'uomo aveva presentato la richiesta di rinnovo del permesso per "motivi di coesione familiare". E così la Suprema Corte ha deciso di annullare l'espulsione del migrante spacciatore. Il motivo? Secondo il "Teso unico sull'immigrazione", modifica del 2007, "in caso di richiesta di rilascio del permesso di soggiorno per motivi di coesione familiare" non è più prevista "l'applicabilità del meccanismo di automatismo espulsivo in virtù della sola condanna dello straniero per alcuni reati".

Il "meccanismo di automatismo" di cui parlano i giudici significa che la prefettura non può considerare a priori la "pericolosità sociale" dell'immigrato basandosi solo sul fatto che abbia ottenuto delle condanne per alcuni reati. Se vuole negargli il permesso di soggiorno deve dare un "giudizio di pericolosità sociale effettuato in concreto".

Il fatto è che invece la Prefettura di Ancona avrebbe emesso - riporta Il Tempo - in questo caso specifico, un decreto basato "esclusivamente sulla presunzione di pericolosità" dell' immigrato. Poiché il prefetto non aveva valutato le "ragioni di coesione familiare" né aveva prodotto "un giudizio di pericolosità in concreto", i giudici hanno deciso di accogliere il ricorso dell'immigrato. Che potrà anche incassare i soldi delle spese processuali, ora a carico di Prefettura e ministero dell'Interno.

Commenti

giosafat

Gio, 10/01/2019 - 11:48

Più che i delinquenti sono i giudici ad essere pericolosi. E nessuno muove un dito....

27Adriano

Gio, 10/01/2019 - 11:48

Sicuramente quel giudice è più pericoloso, socialmente parlando, del delinquente. Ergo, espellere il giudice e relativi sostenitori...

Gio56

Gio, 10/01/2019 - 12:00

Si potrebbe sapere nome e cognome diell'avvocato che difensore?

Una-mattina-mi-...

Gio, 10/01/2019 - 12:05

STRAMALEDETTI: IO VIVO DA ANNI DI FRONTE AD UNA IMPUNITA BANDA DI SPACCIATORI E SFRUTTATORI DELLA PROSTITUZIONE IMPUNITI E PREGIUDICATI. MANDANO PERFINO I BAMBINI, LORO FIGLI, A SPACCIARE. ME NE HANNO FATTE DI TUTTI I COLORI E STO VIVENDO UN CALVARIO SOLO PER AVERLI SEGNALATI ALLE FORZE DELL'ORDINE, PERALTRO SENZA NESSUN RISULTATO. CHE GLI INFAMI PROVINO SULLA LORO PELLE QUAL'E' IL QUOTIDIANO CALVARIO DI UN ITALIANO. VERGOGNA!

Romalupacchiotto

Gio, 10/01/2019 - 12:05

Giudici schifosi in galera, non hanno mai fatto il loro lavoro, spero che gli arrivino in casa le dosi di droghe più pericolose al mondo.

ginobernard

Gio, 10/01/2019 - 12:29

"Secondo il "Teso unico sull'immigrazione", modifica del 2007, "in caso di richiesta di rilascio del permesso di soggiorno per motivi di coesione familiare" non è più prevista "l'applicabilità del meccanismo di automatismo espulsivo in virtù della sola condanna dello straniero per alcuni reati"" .... quanto lavoro per Salvini. Ecco un regolamento a cui mettere mano subitissimo ... se lo lasciano lavorare ovviamente. Ma gli italiani ... le sentono ste notizie ? ma sono svegli ?

DRAGONI

Gio, 10/01/2019 - 12:30

SEMPRE PIU' CASI ECLATANTI PER IL CONTENUTO DI SENTENZE CHE NON SI POSSONO COMMENTARE MA SOLO ACCETTARE, CHI SA PERCHE'?

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 10/01/2019 - 12:34

Qui siamo proprio all'assurdo. Il governo dovrà darsi una mossa sul riformare certe leggi e sulla loro applicazione.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 10/01/2019 - 12:50

Pazzesco. Leggi studiate con sapienza per rendere qualsiasi farabutto inespellibile.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 10/01/2019 - 12:53

I progressisti, in qualsiasi forma disgustosa si presentino, sono animati da una sorta di costante liturgia che li contraddistingue: come le bestie devono marcare in qualche anche fisiologico modo il territorio per sancire o ribadire, evidentemente alle altre bestie, la loro supremazia. Insomma ci si trova davanti ad una ordinaria 'Legge di Natura'. E i giudici altro non fanno che adeguarsi, anche se sotto le subdole forme di una sentenza emessa in nome del Diritto, alle supreme 'Leggi di Natura'. (1)

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 10/01/2019 - 12:53

(2) In poche ma acconce parole: il giudice ha ribadito che, a comandare in Italia, è solo la Magistratura. Il Parlamento o il governo in carica possono decidere qualsiasi legge ma, alla fine, è sempre e solo la Magistratura che veramente decide e poi comanda con le sue sterotipate e anacronistiche istituzioni oltre che attraverso la sua menzognera e astratta concezione esistenziale. Il solito fessacchiotto dirà: "E che c'entrano i progressisti"? Semplice: la maggioranza, a capo dell'attuale Magistratura, è progressista e, peggio ancora, è caratterizzata da indole animale. Ovvero è animata da presupposti fisiologici tesi alla propria conservazione attualmente messa in serio pericolo dall'avanzata imperiosa dei pragmatisti.

cesare caini

Gio, 10/01/2019 - 13:13

Sempre peggio ! E poi Baglioni dice che gli Italiani si sono incattiviti , veramente strano che lo siano !

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 10/01/2019 - 13:20

... certi giudici sono pericolosi, vanno cacciati dall'ordine !!!!!

Malacappa

Gio, 10/01/2019 - 13:22

E' vero il pericoloso e' il giudice mandate lui in africa

dredd

Gio, 10/01/2019 - 13:23

E indovinate chi paga l'avvocato? Esatto: noi.

lappola

Gio, 10/01/2019 - 13:43

Che Italia Gente !!! Ma i giudici sono usciti laureati dalla università della Jihad Islamica ? Allora si capisce .....

sesterzio

Gio, 10/01/2019 - 13:48

Certi giudici stanno rovinando l'Italia. Pare nel più completo disinteresse del potere costituito.Quando si porrà la parola fine a questo scempio.?

Libero 38

Gio, 10/01/2019 - 13:49

Povera italia in che mani sia finita.Finita nelle mani di un giudice che assolve uno spacciatore.

gpetricich

Gio, 10/01/2019 - 13:53

Scusate, cosa c'è di strano? Si vede che al giudice serve.

baronemanfredri...

Gio, 10/01/2019 - 14:01

GIUDICE MA PERCHE' NON VAI IN AFRICA? PIU' DI QUESTO TI VORREI DIRE ALTRE COSETTINE, MA SAREBBERO SEMPRE POCO PER TE. HAI DISONORATO IL GIURAMENTO, LA DIGNITA' DEL DIRITTO DELLA NAZIONE.

Ritratto di Antero

Antero

Gio, 10/01/2019 - 14:02

E s p u l s i o n e !

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 10/01/2019 - 14:03

lo spaccio non è reato solo per la risorsa di baglioni o anke per gli italiani???

agosvac

Gio, 10/01/2019 - 14:12

Non sapevo che spacciare droga NON FOSSE UN REATO!!! Dalla magistratura italiana c'è sempre qualcosa da imparare.

oracolodidelfo

Gio, 10/01/2019 - 14:21

Teniamoci il migrante spacciatore ma espelliamo il giudice (volutamente minuscolo). Effettivamente è meno pericoloso lo spacciatore del giudice.....

Giorgio Colomba

Gio, 10/01/2019 - 14:23

Nell'inevitabile catarsi per salvare questo sciagurato Paese, il coacervo di toghe post-togliattiane sarà il primo tassello da smaltire.

effecal

Gio, 10/01/2019 - 14:24

I cattocomunisti alla notizia hanno esultato pieni di felicità

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 10/01/2019 - 15:18

Tutto perche qualcuno non volle fare la riforma della giustizia, che tra il 2001 ed il 2006 il nostro Castelli voleva fare. Con la separazione delle carriere e sopratutto l'ELEGGIBILITA dei giudici!!! Provate ad indovinare chi fu a NON volerla fare!!! Buenos dìas dal Nicaragua.

leopard73

Gio, 10/01/2019 - 15:40

Bisogna dare una registrata a questi giudici che fanno il bello è cattivo tempo co e vogliono.

Calmapiatta

Gio, 10/01/2019 - 16:13

Allo spacciatore straniero si offrono 2 opzioni: o una condanna a 20 anni ai alvori forzati. Oppure un bilgietto per rientrare in Patria. Nel caso decida per l'opzione B, si prendono le impronte, si preleva il DNA e lo si saluta all'aeroporto con la certezza che, semmai dovesse essere sorpreso di nuovo sul territorio nazionale. sconterà i 20 anni uno dietro l'altro senza possibilità di sconti.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 10/01/2019 - 16:25

Eccerto: tiene famigghia..

Ritratto di babbone

babbone

Gio, 10/01/2019 - 16:25

In effetti non è lui ad essere pericoloso è la droga che vende, quindi.....non ha colpa se la droga può uccidere, per i clandestini.....dovranno pur mangiare.

frabelli1

Gio, 10/01/2019 - 16:52

Sinceramente rimango sempre più perplesso nella applicazione delle leggi. Ogni pm giudice corte (in)costituzionale interpretano, non le applicano, le interpretano secondo le proprie teorie o posizioni di partito. Se questa è la Legge Uguale pe Tutti, allora stiamo freschi. I criminali fuori e gli innocenti dentro.

Cheyenne

Gio, 10/01/2019 - 17:06

MANDATELO A CASA DI BAGLIONI

VittorioMar

Gio, 10/01/2019 - 17:06

..come si sente la mancanza lell' Avvocato BONGIORNO al Ministero di GIUSTIZIA....!!!...c'è NESSUNO ??

Cheyenne

Gio, 10/01/2019 - 17:08

PERFETTAMENTE D'ACCORDO CON ALISKAR. DA QUANDO INIZIARONO I FASULLI PRETORI D'ASSALTO IN ITALIA LA LEGGE IN ITALIA NON ESISTE PIU'.

jaguar

Gio, 10/01/2019 - 17:28

Se il migrante facesse i nomi dei suoi clienti, forse ci sarebbe qualche sorpresa.

antonmessina

Gio, 10/01/2019 - 17:35

è lo stesso che da la multa di 4500 euro a un paddre italiano che mette i fuori dove p morto il figlio??

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 10/01/2019 - 17:41

Bonafede, che ci stai a fare?

stefano1951

Gio, 10/01/2019 - 17:43

Aspettate e sperate che c'è salvini. Ma a prendervi per i fondelli.

Ritratto di Civis

Civis

Gio, 10/01/2019 - 18:22

Ah, così? Secondo la Cassazione è più importante la famiglia del delinquente che la salute dei giovani drogati e la tranquillità delle altre famiglie? Se resta qui, mettetelo in galera e toglietegli i figli, che sicuramente non hanno niente di buono da imparare da questo padre.

Scirocco

Gio, 10/01/2019 - 18:41

Speriamo che il migrante clandestino offra una dose di droga marcia ad un parente del giudice e poi vediamo se anche in questo caso lo lascia ancora libero a delinquere.

karlo999

Gio, 10/01/2019 - 18:44

DA NON CREDERE!!!!!!!!!!!!!A GIA' SONO LE RISORSE,,,

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 10/01/2019 - 18:48

Queste sono le cose che fanno incazzare la gente, quella per ben, non quella falsa che difende i delinquenti per tornaconto elettorale. E sentire come godono i bastardi comunisti a sentire queste notizie. Loro vivono per lo sfacelo del paese. Carogne.

Reip

Gio, 10/01/2019 - 19:06

Con questi giudici, in Italia non ci sono speranze!

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Gio, 10/01/2019 - 19:07

E' tutto da ridere perché poi il ricorso in cassazione glielo abbiamo pure pagato noi!!!

steacanessa

Gio, 10/01/2019 - 19:26

Ma il numero uno del csm è sordo, cieco e muto?

Ritratto di Gio47

Gio47

Gio, 10/01/2019 - 19:28

comprerà la droga da quell'uomo

steacanessa

Gio, 10/01/2019 - 19:29

Chiedo scusa avrei dovuto scrivere; è audioleso, ipovedente e non favellante?

honhil

Gio, 10/01/2019 - 19:40

Le toghe ancora una volta legalizzano lo spaccio. Però sono contro la legittima difesa tra le quattro mura domestiche. Sembra, questo modo di pensare e di sentenziare, un incoraggiamento al crimine… ma se non lo è… ci somiglia tanto.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Gio, 10/01/2019 - 20:11

Ma quando sentenziano in questo modo “in nome del popolo italiano” sono sicuro che provano vergogna... tuttavia il sistema giudiziario è antigovernativo e quindi anche attraverso sentenze antipopolari e ributtanti come questa, diffondono il malcontento che in genere s’indirizza verso il governo..

sparviero51

Gio, 10/01/2019 - 20:32

CHI CI LIBERERÀ MAI DA QUESTI PEZZI DI MERXA ( GIUDICI E CLANDESTINI ) ???????

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 10/01/2019 - 22:05

Cacciatelo immediatamente. Però mi sembra assurdo o che ci sian oleggi del genere o che certi giudici prendano tali provvedimenti. Molte cose non vanno. Per gli italiani che commettono gli stessi reati non vedo tutto questo buonismo.

Antenna54

Gio, 10/01/2019 - 22:19

E' più pericolosa questa giustizia che i delinquenti di questo stampo. Non è possibile essere nelle mani di persone che si permettono di amministrare la giustizia in questo modo.

DanieleQ

Gio, 10/01/2019 - 22:22

che esempio di civiltà !! i soliti giudici rossi

Ritratto di cicopico

cicopico

Ven, 11/01/2019 - 00:02

quindi spacciare e lecito?mamma mia che giudici,per forza che siamo nella m... in italia.

SpellStone

Ven, 11/01/2019 - 06:06

SEPARAZIONE DELLE CARRIERE... SUBITO

timoty martin

Ven, 11/01/2019 - 10:02

Poveri noi, abbiamo giudici incapaci, incoscenti e molte leggi da cambiare.