Migranti davanti a scuola vigileranno sugli studenti

L'iniziativa del Comune di Parma con i migranti. Il centrodestra protesta e presenta una interrogazione. La Lega: "Iniziativa rischiosa"

Insieme agli anziani, ci sono loro. I migranti. A Parma da qualche giorno i richiedenti asilo sono stati arruolati per vigilare l'ingresso e l'uscita dei bambini da scuola. L'ultima idea sull'integrazione viene da Parma, città dell'(ex) griilino Pizzarotti. Il progetto è nato da un accordo tra Auser, onlus e Comune. In sostanza, spiega Repubblica, il servizio reso dall'Auser stava subendo alcune defezioni a causa dei pochi volontari disponibili. E così, invece di impegnare i vigili urbani, si è pensato di rivolgersi agli immigrati.

L'iniziativa, appoggiata dalla maggioranza in consiglio comunale, è stata duramente criticata dal centrodestra. Laura Cavandoli è stata dura: "A Parma succede anche questo: i richiedenti asilo che fanno servizio di vigilanza scolastica. Sconosciuti (e più della metà saranno dichiarati clandestini) a contatto con i nostri bambini. Noi della Lega in consiglio comunale stiamo preparando un'interrogazione perché il Comune sciolga questo folle accordo". Sulla stessa linea anche Fabio Ranieri, consigliere della Lega che ha presentato una interrogazione per capire se l'iniziativa rispetti tutti i crismi di regolarità richiesti dalla legge regionale in materia.

"La norma - si legge nell'atto ispettivo - prevede delle condizioni essenziali per poter impiegare volontari aggiuntivi alle normali attività della polizia locale. La normativa (24/2003) prevede infatti che i volontari 'operino sulla base delle indicazioni della polizia locale, abbiano frequentato un corso di formazione professionale disciplinato dalla Giunta regionale, siano adeguatamente assicurati e non abbiano subito condanne con pena detentiva per delitto non colposo, non siano stati espulsi, destituiti o licenziati per giusta causa (principio di onorabilità)'".

Per Ranieri i migranti non soddisferebbero questi requisiti. "Ci sono fondati dubbi - afferma in una nota - che sia rispettato il principio dell'onorabilità in quanto si tratta di persone di cui non si conosce con certezza la vera identità fino a quando verrà accertato il loro diritto o meno a permanere sul nostro territorio".

Anche Francesca Gambarini, capogruppo di Fi a Fidenza, nei giorni scorsi aveva dichiarato che "a rimetterci ancora una volta saranno i ragazzi parmigiani che vedranno venir meno una figura come quella del nonno vigile che ha sempre svoto egregiamente il suo lavoro". E sempre Ranieri la definisce una "iniziativa scandalosa e rischiosa, unicamente figlia dell’imperterrito buonismo verso i migranti dell’amministrazione pizzarottiana".

Commenti

daniel66

Mer, 16/05/2018 - 16:24

E chi vigila sui migranti? Ma lasciate stare i bambini, per favore.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 16/05/2018 - 16:48

abbattiamoci le mani alla giunta così ...geniale!!

manson

Mer, 16/05/2018 - 16:55

con tutti i disoccupati/e onesti italiani a cui far fare questi lavori dobbiamo arricchire dei parassiti clandestini già mantenuti in tutto e per tutto? Ce li vedo questi manzi con le cuffiette a vigilare sui bimbi... se va tutto bene romperanno le balle alle mamme, se va male si metteranno a spacciare davanti alle scuole, tanto già lo fanno

venco

Mer, 16/05/2018 - 16:55

Robe da pazzi a Parma.

Ritratto di ateius

ateius

Mer, 16/05/2018 - 16:59

sii. mettiamoci i musulmani i libici i ghanesi pakistani e gli africani tutti a vigilare sui nostri bimbi. quelli che se non gli si dà la paghetta incendiano i centri di accoglienza.. gli avventurieri in crr a di benesbella idea. non cè che dire..

marcs

Mer, 16/05/2018 - 17:34

Quello che che parla a caso si trova sempre, primo accompagnare a piedi i bimbi a scuola non e un lavoro, quindi niente stipendio, secondo, forse sei tu che "romperesti per balle alle mamme" e per quanto ti sia difficile accettarlo, anche in Africa ci sono bimbi, mamme e papà, proprio come da noi, pensa, e non tutti i migranti sono criminali, peraltro sottolinerei come le eventuali droghe da spacciare davanti alle scuole potrebbero anche essere fornite da nostri compatrioti. Saluti

Demetrio.Reale

Mer, 16/05/2018 - 18:27

sbaglio o pizzarotti è nel partito del "più Europa"? quelli delle firme "Ero Straniero, l'umanità che fa bene"

ziobeppe1951

Mer, 16/05/2018 - 18:33

Dato che si parla di integrazione, io avrei messo anche qualche zingaro

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Mer, 16/05/2018 - 19:33

I sinistri stanno scimunendo, nessun loro figlio va a quelle scuole, come fanno a essere cosi sicuri che non possa succedere qualcosa, e se succede, e qualche genitore perde la testa, poi ci scappa pure il morto ???

sparviero51

Mer, 16/05/2018 - 20:26

SIAMO ALLA FOLLIA !!!!!!!

istituto

Mer, 16/05/2018 - 20:30

Davanti alle scuole a spacciare ci sono SOLO le risorse Boldriniane come dimostrano tutte le notizie di cronaca. I sinistroidi che scrivono i loro post non sanno più cosa scrivere per giustificare questo vergognoso provvedimento.

Una-mattina-mi-...

Mer, 16/05/2018 - 20:34

AHAHAHAH! ALLORA, PER COERENZA, METTIAMOLI AL POSTO DEI CORAZZIERI AL VIMINALE... COSI' CI FACCIAMO 4 RISATE IN COMPAGNIA

istituto

Mer, 16/05/2018 - 20:35

È come mettere i topi a guardia del formaggio...

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mer, 16/05/2018 - 20:37

Gli immigrati useranno questo 'lavoro' come pretesto per adocchiare le famiglie più vulnerabili da sfruttare per sistemare loro e i loro accoliti. Ce li stanno mettendo sotto e dentro casa; finirà che ci costringeranno a difenderci da questa gente 'casa per casa'!

acam

Mer, 16/05/2018 - 21:31

non concordo con alcuni pregiudizi dell'articolo. le regole debbono essere l'obbligo di riferire il paese di origine per accertare la fedina penale. l'obbligo di sottostare a rigorose visite sanitarie. L'obbligo di dimostrare adeguatezza all'incarico. l'esigenza di mostrarsi ligi alle regoli costituzionali e rispettare le leggi della repubblica L'obbligo di parlare sufficientemente la lingua italiana. e l' obbligo di concorso ossia tutti debbono seguire un corso e i migliori saranno accettati si potrà accertare cosi l'esistenza di molti clandestini e sceglierne il meglio

Divoll

Mer, 16/05/2018 - 22:17

La volpe a guardia del pollaio, insomma.

Beaufou

Mer, 16/05/2018 - 23:39

State calmi. Vedrete che alla prima che i migranti combinano ai danni di qualche qualche ragazzino, i Parmensi vanno a prendere Pizzarotti e l'impiccano al primo albero, com'è giusto che accada. Ahahah.

nopolcorrect

Gio, 17/05/2018 - 07:26

Al posto del nonno "persone di cui non si conosce con certezza la vera identità". Siamo alla follia o alla totale stupidità, scegliete voi.

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 17/05/2018 - 08:21

confermato Emilia oppressa da psicopatologia genetica avanzante, non c'è nulla da fare da quelle parti sono politicamente malati ed irrecuperabili, siamo ai confini della scienza e della realtà, insieme alla Toscana ovv

01Claude45

Gio, 17/05/2018 - 09:24

Pizzarotti o PAZZAROTTI? FOLLIA PURA SULLA PELLE DEGLI ITALIANI.

manson

Gio, 17/05/2018 - 09:25

marcs le tue risorse usale per occuparsi dei tuoi figli io gente che non so chi sia da dove viene che malattia ha quali reati ha commesso vicino ai nostri bambini NON CE LI VOGLIO e a me di quello che fanno in africa non me ne potrebbe fregare di meno

titina

Gio, 17/05/2018 - 09:27

E' come mettere un lupo a guardia delle pecore.