"Migranti senza diritto d'asilo: il 100% dei profughi fa ricorso"

Clamorosa ammissione della Prefettura di Gorizia: praticamente tutti gli immigrati che si vedono respingere la richiesta d'asilo presenta immediatamente ricorso al tribunale

Il 100% degli immigrati che si vedono respingere la richiesta d'asilo presenta ricorso: l'allarme arriva dalla prefettura di Gorizia, dove il vice prefetto Massimo Mauro sottolinea come il sistema di accoglienza del capoluogo isontino sia al collasso non tanto per colpa delle richieste d'asilo, ma per il numero esorbitante di ricorsi.

Come riferisce il quotidiano triestino Il Piccolo, praticamente tutti i profughi che non si vedono riconoscere il diritto allo status di rifugiato ricorrono alla giustizia per ottenere un nuovo giudizio, come peraltro è previsto dalla legge.

"Chi riceve il diniego, impugna il provvedimento. Succede praticamente nel 100% dei casi e questo innesca situazioni paradossali che vanno oltre ogni limite immaginabile - spiega Mauro - Ci sono persone che vanno avanti così dal 2007."

Il viceprefetto sottolinea inoltre come la discrepanza fra diversi Paesi Europei nell'applicazione delle norme del diritto dei rifugiati favorisce una maggiore concentrazione dei migranti verso l'Italia:"Siamo uno dei pochi Paesi che non ha recepito il principio di ricollocamento, cioè di rimpatrio in zone non pericolose per il migrante a cui non viene riconosciuta la protezione internazionale. Germania, Inghilterra, Svezia e molti altri Paesi lo fanno regolarmente, l'Italia no e questo alimenta il fenomeno del “turismo” dei richiedenti asilo. Per questo occorrerebbe un sistema unico per tutti i 27 Paesi dell'Unione europea"

I ricorsi di massa, infatti, celano un problema assai grave: i richiedenti asilo, anche una volta "rifiutati", presentano ricorso senza alcuna speranza di vedersi riconosciuto lo status di rifugiati. Ma sono ben consapevoli che, nella (lunga) attesa della sentenza, verranno loro riconosciuti tutti i benefici dell'assistenza dovuta ai richiedenti asilo.

Commenti

grazia2202

Gio, 07/04/2016 - 14:49

grazie Boldrini, grazie Angelino per la vostra umanità. sentite ma il conto degli avvocati tocca a voi che volete fa gli ortolani. mandateci a vota che ve lo famo vedè. a proposito Anglino ma quanno se vota, quanno se vota

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 07/04/2016 - 14:53

Si è previsto dalla legge, ma chi l'ha VOLUTA e FATTA quella legge NON LO SCRIVETE MAI!!!! Se vedum.

honhil

Gio, 07/04/2016 - 14:59

Se al 100% fanno ricorso, vuol dire che nel pacchetto offerto dagli scafisti, per portarli in Italia, è previsto anche il ricorso. Come dire che ad incoraggiare l’invasione ci sono anche le stesse leggi italiane.

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 07/04/2016 - 15:13

Se è stata rifiutata la concessione dell' asilo, non sono profughi, ma CLANDESTINI!

gigetto50

Gio, 07/04/2016 - 15:14

...fanno ricorso....qualcuno gliel'ha suggerito....ovvio....intanto passani gli anni e continuano a stare qui....a vagabondare per le strade delle citta'...come qua a Torino...sciamano....nelle aree dei mercati...davanti ai supermercati...

Mobius

Gio, 07/04/2016 - 15:31

Non bastava la perdita di tempo che la magistratura ci mette già di suo... ci voleva anche questa...

roberto zanella

Gio, 07/04/2016 - 15:41

VOGLIO , DESIDERO , AUSPICO , PREGO , CHE IN ITALIA CI SIA PRESTO UN GOVERNO DI MILITARI...CHE RADDRIZZI IL PAESE . LA MAGISTRATURA MILITARE SUBENTRA A QUELLA ORDINARIA IN MATERIA DI IMMIGRAZIONE E DELINQUENZA CONTRO LA PROPRIETA' PRIVATA , il resto sono solo masturbazioni mentali .

Keplero17

Gio, 07/04/2016 - 15:48

Scusate, ma per forza l'Italia dà l'avvocato d'ufficio che poi gira la parcella agli italiani. Non solo gli albergatori ci guadagnano. Il problema è che così aumenta la spesa pubblica improduttiva.

Nano Ghiacciato

Gio, 07/04/2016 - 16:00

e allora decreto legge speciale immediata: non sono permessi ricorsi ad immigrati clandestini richiedenti asilo, la prima risposta è quella che vale, o che mettano dei cavilli impossibili da rispettare, insomma un po di fantasia e fermezza, come hanno fatto i paesei del Nord Europa per lanciare un messaggio esplicito"basta, siete già arrivati in troppi, non venite più, non siete benvenuti e non vi prenderemo" SVEGLIA GOVERNO

DuralexItalia

Gio, 07/04/2016 - 16:08

Il respingimento della richiesta d'asilo dovrebbe essere fatto da una commissione UE apposita e senza possibilità di ricorso con rimpatrio e respingimento immediato. Oltre che deterrente darebbe maggiori risorse disponibili per i veri profughi. Non si vuole affrontare il problema è chiaro... con cavilli giuridici bizantini si tengono tutti coloro che approdano in un modo o nell'altro nella UE. Alla faccia di passaporti e documenti vari...

scarface

Gio, 07/04/2016 - 16:52

Sistema perfetto per garantire introiti alle coop bianco-rosse.

Ritratto di Civis

Civis

Gio, 07/04/2016 - 17:03

In Italia siamo pieni di avvocati quasi disoccupati e perciò un po' di lavoro, anche se dannoso per gli italiani, dobbiamo garantirglielo. Non esistono solo le coop dell'assistenza ai clandestini.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 07/04/2016 - 17:06

Ma lo volete capire che la torma di avvocati ed avvocaticchi (il loro numero è decuplo di quelli francesi) tengono famigghhia, perciò con il patrocinio legale gratuito(i clandestini dichiarano di essere nullatenenti),loro magnano ed ingrassano e Pantalone paga!ACHHH SOOO!!!

carpa1

Gio, 07/04/2016 - 17:37

Niente ricorsi. Non esiste che chi ha visto rigettata la richiesta perchè non ha diritto di asilo possa rimanere qui ad intasare ulteriormente il paese. Se non ha diritto di asilo non deve neppure avere diritto di ricorso e deve lasciare immediatamente il paese, a proprie spese. Solo così si può fermare questa immigrazione scandalosa. La volete capire una buona volta, mestieranti del ca..o, come Boldrini, Alfano, Renzi, Gentiloni e tutta la compagnia di sinistra! E la magistratura in tutto questo che ci tetta dentro, così può giustificare i ritardi che, inevitabilmente ed ulteriormente ce ne fosse ancora bisogno, si accumulano per i cittadini ITALIANI in attesa che vengano al dunque le cause in cui sono coinvolti. Ed il backlog aumenta.

carpa1

Gio, 07/04/2016 - 18:30

Niente ricorsi. Non esiste che chi ha visto rigettata la richiesta perchè non ha diritto di asilo possa rimanere qui ad intasare ulteriormente il paese. Se non ha diritto di asilo non deve neppure avere diritto di ricorso e deve lasciare immediatamente il paese, a proprie spese. Solo così si può fermare questa immigrazione scandalosa. La volete capire una buona volta, mestieranti del ca..o, cioè Boldrini, Alfano, Renzi, Gentiloni e tutta la compagnia di sinistra! E la magistratura in tutto questo che ci tetta dentro, così può giustificare i ritardi che, invitabilmente ed ulteriormente ce ne fosse ancora bisogno, si accumulano per i cittadini ITALIANI in attesa che vengano al dunque le cause in cui sono coinvolti..

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 03/06/2016 - 12:22

Così ingrassano toghe e avvocaticchi per il "patrocinio gratuito" nei tre gradi dii giudizio (sempre che non ci siano annullamenti e ritorni) le ong,le coop e non ultima la caritas e PANTALONE PAGA ANCHE SE HA LE PEZZE AL C.LO!!!