Migranti, la strage delle donne: dieci morte in un naufragio

Stamane la Guardia Costiera ha tratto in salvo oltre cento migranti davanti alle coste libiche, recuperando anche i cadaveri di dieci donne

L'estate si avvicina e il Mar Mediterraneo continua a mietere vittime fra i migranti che si imbarcano dal Nordafrica alla volta dell'Italia.

Questa volta a perdere la vita sono state dieci donne, recuperate questa mattina dalla nave Diciotti della Guardia Costiera circa venti miglia al largo delle coste libiche.

La richiesta di soccorso alla centrale operativa di Roma della Guardia Costiera sarebbe arrivata questa mattina: un gommone di profughi era in difficoltà e stava per affondare. Il naufragio dell'imbarcazione dei profughi è stato causato dalle pessime condizioni del meteo: il gommone è stato individuato in un tratto di mare con onde alte due metri e vento a trenta nodi.

La nave immediatamente inviata sul posto dalle autorità italiane è riuscita a salvare centosette migranti, fra cui diverse donne e alcuni bambini. Purtroppo dalle acque del Canale di Sicilia sono stati recuperati anche i cadaveri di dieci donne annegate. La nave della Guardia Costiera si trova ancora sul posto alla ricerca di eventuali dispersi.

2016, l'anno con più morti fra i migranti in Mediterraneo

A causa del peggioramento delle condizioni di viaggio, spiega l'Agenzia Onu per i rifugiati, da inizio anno a fine maggio sarebbero morte 2918 persone, 1090 in più rispetto allo stesso periodo del 2015.

Questo a fronte di un numero di arrivi in Italia pressoché identico: 47820 nel 2016 contro i 47643 del 2015.

Commenti

Una-mattina-mi-...

Gio, 30/06/2016 - 11:51

Ordinarie conseguenze di folli ingiustificate politiche d'invasione

moshe

Gio, 30/06/2016 - 12:38

... e l'invasione continua ... tra non molto, le stragi inizieranno per noi !!! BASTA INVASIONE, SOSPENDERE OGNI ATTIVITA' DI RECUPERO CLANDESTINI, CI STANNO MASSACRANDO IL PAESE !!!

Paul Bearer

Gio, 30/06/2016 - 12:53

Senza fine! Senza Fine!

Ritratto di Valance

Valance

Gio, 30/06/2016 - 12:56

Fra i centosette migranti recuperati anche diverse donne e alcuni bambini, fra i cadaveri - nessun uomo!..... Ma che razza di gente è questa?

Aegnor

Gio, 30/06/2016 - 13:46

Il Canale di Sicilia a meno di venti km dalle coste Libiche?

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 30/06/2016 - 13:48

Andiamo a recuperare naufraghi a 20 miglia dalla costa libica; appena fuori dal limite della acque territoriali che è di 12 miglia, alle quali si aggiunge una fascia di rispetto di altre 12 miglia. In pratica, in acque libiche. E meno male che avete evitato di dire che il naufragio è avvenuto nel Canale di Sicilia, come fa la stampa di regime da anni e come, sono certo, diranno nei vari TG. Allucinante e vergognoso. Eppure, circa un anno e mezzo fa, Klaus Rosler, direttore della divisione operativa di Frontex, scrisse a Giovanni Pinto, direttore della sezione immigrazione del ministero dell’Interno, lamentandosi “per i continui interventi di Frontex oltre le 30 miglia marine, il limite operativo dell'operazione Triton”. Non solo non rispettiamo quei limiti, ma andiamo in acque libiche. Perché nessuno lo ricorda e denuncia l’inosservanza degli accordi che prevedono precisi limiti operativi?

Aegnor

Gio, 30/06/2016 - 13:52

Se rimanevano a casa loro,non succedeva.

ziobeppe1951

Gio, 30/06/2016 - 13:56

Valance...12.56..... Buttano a mare donne e bambini, considerati esseri infe.riori

Aegnor

Gio, 30/06/2016 - 13:57

Gli scafisti di stato,continuano nella loro tratta di merce umana

Aegnor

Gio, 30/06/2016 - 14:04

Un'altra dose di morti volute da Mr "Noi salviamo vite umane,dall'imam di San Pietro e dai loro sodali che ci speculano sopra".

Aegnor

Gio, 30/06/2016 - 14:07

Stranamente,muoiono solo donne e bambini,gatta ci cova.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 30/06/2016 - 14:22

Se sapessero che NESSUNO li va a recuperare fino a che non abbiano raggiunto le acque territoriali Italiane, NON PARTIREBBERO, semplice ed elementare per TUTTI, meno che per gli S/governanti de NOANTRIII!!!! E LA "FESTA" CONTINUAAAA.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Gio, 30/06/2016 - 14:27

Ma, dopo aver letto una notizia del genere, c'è ancora qualcuno che crede che a morire (ieri o oggi?) siano state solo quelle 10 sciagurate annegate in mare? Già scritto in passato: attendibili statistiche dicono che le morti che, ogni giorno, per una ragione o per un'altra, si verificano nel Mondo sono circa 130000 (centotrentamila). Quindi, dieci in più dieci in meno, dove sta il problema? O il problema è costituito proprio dall'avere voglia di crearsi problemi artificiosi che mettano in evidenza una fratellanza presunta e una solidarietà di pura facciata perché altrimenti non ci si sente abbastanza umani, forse anche troppo umani?