Milano, apre il primo negozio per la vendita legale di cannabis

I titolari dell'attività non si ritengono responsabile dell'utilizzo delle piante: "Noi siamo come un armaiolo che vende un'arma, se poi uno ci ammazza la moglie è colpa sua"

Apre oggi a Milano il primo negozio in Italia dedicato alla vendita di piante di cannabis. Si chiama "Hemp Embassy" e si trova in viale Tibaldi, a sud della città.

Come riporta Il Giorno, le prime 500 piantine sono già pronte per essere vendute e i proprietari del negozio hanno già pensato a come mettere a tacere le polemiche, obbligati a farlo anche dalla legge. Su ogni confezione c'è un'etichetta con scritto che le piante "sono prive di effetti psicoattivi essendo il Thc (principio attivo della cannabis, ndr) presente inferiore allo 0,2 per cento". Le talee, sempre secondo la dicitura, devono quindi essere acquistate e utilizzate solo a scopo decorativo e quindi, per evitare che fioriscano, è necessario tenerle sotto una luce artificiale o naturale almeno 18 ore al giorno.

I titolari dell'attività non possono di certo andare a controllare personalmente l'utilizzo della cannabis. "Se il cliente a casa vuole far fiorire le piante per sfruttarne il principio attivo, contenuto nell'infiorescenza questo rientra nel libero arbitrio - dice uno dei gestori, Alberto Valsecchi - noi siamo come un armaiolo che vende un'arma, se poi uno ci ammazza la moglie è una sua responsabilità". Greenery srl, società promotrice del progetto commerciale, si intenzione di avviare una rete franchising su tutto il territorio italiano.

Commenti

manfredog

Ven, 16/06/2017 - 14:09

..hanno anche la..'cannabisex'..!?..sapete..potrebbe essere più fluidificante..!! mg.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 16/06/2017 - 23:12

E pensare che nel mondo c'è gente che muore di fame e certuni hanno in testa solo il fumo.