Milano, i rifiuti dei rom ci costano 600mila euro

L'ennesimo sgombero, dopo quello di settembre, del campo rom di Muggiano (Milano). Oltre alle 2 mila tonnellate di rifiuti raccolte, il Comune dovrà pagare per la bonifica dell'area

Baracche, roulotte, spazzatura. Una vera e propria discarica a cielo aperto. Stiamo parlando del campo rom di Muggiano, nel Milanese. Il Comune insieme ai vigili ha sgomberato per ben due volte l'area. La prima volta a settembre, la seconda a dicembre.

Attività che ha un costo, tra l'altro giustificato dall'immenso carico di lavoro: ben 2 mila tonnellate di materiale raccolte. La città di Milano dovrà pagare, come da preventivo Amsa (inviato al Comune a fine agosto), la bellezza di 610.700,37 euro. Alcune cifre: 105 euro per ogni tonnellata caricata, trasportata e smaltita. Poco più di 61 euro all'ora per l'autista del mezzo. E come se non bastasse 660 euro per l'analisi di ogni inerte rinvenuto. Totale che va a sommarsi ai 38.783,36 euro del primo gombero.

Ovvimente non saranno i rom a pagare, unici protagonisti e attori della sporcizia ritrovata all'interno del campo di Muggiano. E non saranno nemmeno i proprietari dei terreni (26 in conto totale tra italiani, romeni e bosniaci), che avrebbero dovuto impegnarsi nella pagamento dei costi, dopo l'ordine ricevuto da Palazzo Marino, ampiamente ignorato. Così l'amministrazione, con un'ordinanza sindacale, ha attivato i poteri speciali. I costi verrano anticipati. Poi si procederà ad avviare un’azione di rivalsa per il recupero dell’esborso sostenuto.

Per identificare le singole proprietà, il Comune ha picchettato porzioni di terreno contaminate dei nomadi così da ripartire le spese in base ai metri quadrati. "Dopo partiranno le ingiunzioni di pagamento. Se i privati non pagheranno, alla fine dell’iter il Comune acquisirà le aree: l’obiettivo è destinarle agli agricoltori ", fa sapere l’assessore alla Sicurezza Marco Granelli dalla pagine de Il Giorno. Si punta a valorizzare un'area che per anni è stata abbandonata.

Nonostante ci sia la volontà da parte dell'amministrazione, il passato sembra andare contro i progetti comunali. Già nel novembre 2013, con lo smantellamento del campo nomadi in zona Parco agricolo Sud ci furono problemi su chi dovesse saldare i conti. I giudici del Tar, dopo il ricorso di uno dei proprietari dei terreni inquinati, nel concedere la sospensiva in attesa del merito, fecere intendere "che, come risulta dal costante orientamento della giurisprudenza amministrativa, gli obblighi di messa in sicurezza e di bonifica non incombono direttamente sul proprietario dell’area, ma gravano sul soggetto responsabile dell’inquinamento". Ovvero i rom. Non pagheranno mai, ma sarano ben contenti di riprendersi il "loro terreno", pulito e profumato, tanto il conto lo pagano altri.

Annunci

Commenti

Sentry

Lun, 25/01/2016 - 13:45

eh ma nessuno si azzardi a parlare di ruspe? anche perche se immerdare dapperutto e rubare è la loro tradizione , eh poverini... lasciamoglielo fare dai...

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 25/01/2016 - 13:48

E' cosa buona e giusta! loro vi lasciano segni tangibili della loro cultura e delle loro tradizioni e voi, in cambio dovete pagare,muti e rassegnati!!

Ritratto di mario_caio

mario_caio

Lun, 25/01/2016 - 13:58

Mandate il conto a Pisapia o in alternativa a Majorino; due personaggi che con la testa che si ritrovano avranno sicuramente un futuro luminoso in Romania.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Lun, 25/01/2016 - 15:19

A noi ci costringono a controllare caldaie, scarichi delle auto. Guai se poi non sono in regola.Mentre a questi individui è permesso: bruciare plastiche e altri materiali inquinanti "visitare i nostri appartamenti" ,"prendere le auto per farsi un giretto per poi dimenticarsi di riportarcele" .RICORDIAMOCI ALLE ELEZIONI CHI VOTARE.

Una-mattina-mi-...

Lun, 25/01/2016 - 15:22

Una risorsa tira l'altra...

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 25/01/2016 - 15:24

Tanto rivoteranno di nuovo pd e sala. E via altri centinaia di mgliaia di euro per questa piaga sociale chiamata rom.

maurizio50

Lun, 25/01/2016 - 16:03

Così saranno contenti Pisciapia, gli elettori di Pisciapia e i ROM, detti anche zingari!!!!!!

Rossana Rossi

Lun, 25/01/2016 - 16:56

Certo , tanto paghiamo noi italioti, qual'è il problema???????