La mamma è clinicamente morta. Bambino nasce grazie a un cesareo

Era entrata in ospedale due mesi fa, in condizioni gravissime. Il figlio, nato di 32 settimane, sta bene

Il 21 ottobre, quando una donna era stata ammessa al San Raffaele di Milano, i medici ne avevano dichiarato subito la morte clinica, dopo averla ricoverata nel reparto di neurorianimazione.

La paziente era incinta e per nove settimane è rimasta in supporto respiratorio, cardiocircolatorio e nutrizionale, per mantenere in vita il feto.

Nonostante le condizioni eccezionali, il bambino è venuto al mondo oggi di 32 settimane. I medici sono ricorsi a un parto cesareo e il figlio della donna è nato di 1,8 chili.

I medici hanno scelto per l'operazione dopo avere considerato che in questo periodo della gestazione "garantisce buone possibilità di vita autonoma al feto, riducendo allo stesso tempo il rischio di improvvise complicanze".

Concluso l'intervento, i familiari della donna hanno dato l'ok perché i suoi organi fossero prelevati e resi disponibili per i trapianti.

Commenti
Ritratto di semovente

semovente

Gio, 18/12/2014 - 17:09

Benevenuto e che il futuro ti sia radioso.

vince50_19

Gio, 18/12/2014 - 17:34

Bellissima notizia! Mi auguro che il nascituro abbia solo una grande fortuna a formarsi e vivere in un mondo come quello odierno.

Giorgio5819

Gio, 18/12/2014 - 18:00

Tutto il bene possibile al nascituro e un pensiero al padre che vive un momento molto complesso.