Milano: marocchino appicca incendio allo scalo ferroviario

Un marocchino irregolare la sera del 24 Dicembre ha appiccato un incendio allo scalo ferroviario di Milano Rogoredo, arrestato

Nella serata del 24 Dicembre un immigrato marocchino ha appiccato un incendio nella stazione ferroviaria di Milano Rogoredo. Le fiamme sono divampate molto velocemente e solo grazie alla chiamata dei cittadini sono giunti in tempo i vigili del fuoco che hanno sedato le fiamme.

Come riporta il giornale on line "Milano Today", il fatto è avvenuto all’interno di un locale in disuso dello scalo ferroviario di via Toffetti, proprio nei pressi della Stazione di Milano Rogoredo.
Sul posto sono intervenuti anche la polfer di Lambrate e la polizia di stato che hanno subito tratto in arresto l'uomo; dagli accertamenti è stato scoperto che il marocchino di trentotto anni, risulta irregolare sul territorio italiano. Il piromane è stato tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale.

Adesso, vista la sua irregolarità, sarà necessario stabilire le sue condizioni di salute mentale prima che il giudice decida se espellerlo o meno.

Commenti

DRAGONI

Mer, 26/12/2018 - 12:46

SALUTE MENTALE? HA SOLO MESSO IN OPERA QUANTO ,IN QUESTI GIORNI ,GLI DETTA LA SUA CULTURA CERTAMENTE NON TOLLERANTE VERSO IL PECCAMINOSO MODO DI VIVERE ALL'OCCIDENTALE.

aldoroma

Mer, 26/12/2018 - 12:47

le risorse.............

maricap

Mer, 26/12/2018 - 12:48

"Espellerlo o meno" Perché se è matto, deve rimanere a fare danni in Italy? Ormai, tutto viene sfruttato a danno del popolo italiano, che se non impugnerà il ferro, farà una brutta fine.

Ritratto di Lissa

Lissa

Mer, 26/12/2018 - 12:52

Non ho capito, se risulta fuori di testa dobbiamo pagarci anche le cure? Che i Magistrati pensino a tutti quei italiani che non si possono pagare le cure.

Giorgio5819

Mer, 26/12/2018 - 13:16

Dategli fuoco !

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 26/12/2018 - 13:24

Al suo Bel Paesello d'origine, dove vanno i fxxxi nostrani a vacanzare, un diversamente sano come il soggetto lo curano in men che non si dica mica come nel Bel Paese che se lo masturbano vita natural durante.

cgf

Mer, 26/12/2018 - 13:32

la Basaglia non è estesa ai 'clienti' di altri Paesi i quali NON contribuiscono al SSN

zadina

Mer, 26/12/2018 - 14:31

Sono le famose valide indispensabili risorse della Boldrini e di certi altri sinistroidi creano lavoro distruggendo le opere esistenti in funzione , ora qualcuno deve stabilire se è sano di mente per poterlo espellere, se non lo riconoscono sano di mente verrà rilasciato libero in Italia fino al prossimo atto intimidatorio o vandalico in questo modo ci teniamo la delinquenza in casa con tutte le conseguenze che portano, grazie ai buonisti sinistroidi di accogliere tutti come sono sono è il gradito regalo per celebrare il Santo Natale.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mer, 26/12/2018 - 16:17

un'altro scappato dalla guerra nel marrocco....contro chi?? qualche benpensante europeo lo trovera'