Milano, bimba di 7 mesi ingoia un tappo e muore

Al momento dell’incidente i genitori erano in casa ma non si sono accorti di quanto stava accadendo a poca distanza da loro

Tragedia avvenuta a Milano nella mattinata, intorno alle 7, che ha visto come vittima una bimba di soli 7 mesi: la piccola, infatti, è deceduta a causa dell’ingestione del tappo di un profumo.

Stando alla ricostruzione dei fatti, ancora da chiarire nella sua interezza, la bambina si trovava in casa con i propri genitori ed il fratellino, di pochi anni, quando si sarebbe verificato il fatale incidente.

Durante il gioco il piccolo oggetto è stato ingerito ed ha occluso le vie respiratorie. I genitori, non presenti in quel momento specifico, si sarebbero comunque resi conto da subito della gravità della situazione, vedendo la loro bimba respirare con grande difficoltà. Immediata la chiamata al 118 ed il trasporto in codice rosso all’ospedale Buzzi.

Purtroppo però per la piccola era ormai troppo tardi: è spirata poco dopo l’arrivo al Pronto Soccorso nonostante i tentativi di rianimazione.

La Procura ha ovviamente disposto l’autopsia e l’apertura di un fascicolo per omicidio colposo, per consentire agli inquirenti di ricostruire al meglio le dinamiche dell’incidente: probabile che entrambi i genitori vengano iscritti nel registro degli indagati, per valutare eventuali negligenze che possano aver portato alla tragica morte della bambina.

Commenti

yulbrynner

Mar, 19/06/2018 - 22:24

coi bambini occorrono mille occhi ti puo andar bene se tante volte ma ne basta una perhe avvenga una tragedia

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 20/06/2018 - 06:29

A volte le disgrazie succedono perché i bambini hanno avuto la disgrazia di nascere in un contesto "pseudo" fortunato.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mer, 20/06/2018 - 08:28

Tragedia e basta. Questa cosa mi spaventa a morte, perchè chi ha dei bimbi sa bene che per quanta attenzione di faccia qualcosa di pericoloso lo trovano sempre... Per quanto riguarda il soffocamento da ingestione, io e mia moglie abbiamo fatto un corso in Croce Rossa per liberare le vie aeree.. Lo consiglio a tutti.