Minacciati dai ladri: "Ve copo, Vi uccido"

Una famiglia di Montegrotto è stata minacciata da due ladri che stavano per introdursi nell'abitazione

Attimi di paura in via Monte Venda a Turri di Montegrotto. Il padrone di casa, F.S stava rincasando con il resto della famiglia. La figlia, aprendo il cancello di casa, ha avvertito alcuni rumori sospetti. Non ha fatto in tempo a capire di cose si trattasse che arrivano le minacce urlate più volte da due sconosciuti in dialetto veneto "Ve copo, vi uccido". Probabilmente si trattava di due ladri nascosti che cercavano di introdursi nell'abitazione sfruttando l'imbrunire. La donna, in preda al panico, è riuscita a chiudere il cancello e a barricarsi in casa. F.S., scosso dal vedere la figlia spaventata, è uscito dall'abitazione armato di una tavola di legno. Nel buio, l'uomo non è riuscito a scorgere i malviventi.

Subito dopo l'accaduto sono stati avvertiti i carabinieri. L'intervento è tempestivo. Le forze dell'ordine giungono sul luogo del tentato furto con due pattuglie. L'ispezione della zona non riesce a scovare i due malviventi in fuga. I carabienieri però hanno percepito dei rumori nel bosco vicino alla casa, ma non sono riusciti a rintracciare e a bloccare i ladri. Secondo la famiglia, la casa era tenuta sotto controllo già tempo. Infatti, la figlia aveva notato qualche giorno prima un auto sospetta posteggiata nei pareggi di via Catajo, adiacente a via Monte Venda. Inoltre, sono sicuri di aver visto, lunedì, giorno prima del tentato furto, una macchina che girava a fari spenti di fronte all'abitazione.-