Il ministro anti-alcol belga beccato (ancora) ubriaco al volante

Il governo di cui fa parte la Schyns ha lanciato i fine settimana alcol-free

I fine settimana alcol-free li ha lanciati il suo governo, ma Marie-Martine Schyns, 39enne ministro dell'educazione in Belgio, sembra non avere recepito il messaggio con troppa chiarezza.

Membro del Centro democratico umanista, la signora ministro, da meno di un anno alla guda del dicastero per la Comunità francofona, è stata pizzicata per due volte nel giro di pochi mesi alla guida in stato d'ebbrezza.

"Ho un debole per la birra", è stata ora costretta a confermare. E se in Belgio per superare il tasso alcolemico consentito bastano 0.5 grammi per litro, il 14 gennaio, quando la Schyns è stata fermata, il controllo le ha riscontrato una cifra di tre volte superiore, spedendola di fronte a un tribunale a Bruxelles.

"Riconosco le mie colpe e accetterò qualsiasi decisione della giustizia, cosciente che il mio comportamento è ancor più grave per il ruolo che rivesto", è stata costretta ad ammettere lei, pizzicata proprio durante uno di quei weekend senza alcool, pensati dal suo governo per ridurre il numero di vittime della strada.

Commenti

billyserrano

Mer, 08/03/2017 - 11:57

Chiamatela signora ministra e non ministro, altrimenti la Boldrini si incavola.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 08/03/2017 - 12:51

il Belgio è un paese morto dal punto di vista morale. è scomparsa pure la vergogna. che a Bruxelles ci sia la sede della UE non è un caso