Minorenni massacrano un coetaneo per 100 euro, poi postano il video sui social

due minorenni, nella notte tra il 15 e il 16 luglio, sulla spiaggia di Lignano Sabbiadoro hanno massacrato di botte un loro coetaneo per derubarlo di 100 euro e del suo cellulare

Lo hanno picchiato e derubato di tutti i soldi, poi hanno postato il video del loro pestaggio sui social. Così due minorenni, nella notte tra il 15 e il 16 luglio, sulla spiaggia di Lignano Sabbiadoro hanno massacrato di botte un loro coetaneo.

I due aggressori, si legge sul Messaggero, sono stati identificati dalla polizia, a due mesi di distanza dall'accaduto, dopo aver scoperto sul web il filmato del pestaggio. Gli investigatori della Squadra Mobile di Udine hanno individuato prima la vittima che era sulla spiaggia insieme ad alcuni amici. I due coetanei lo hanno notato e, dopo che questi si è allontanato dal suo gruppo, lo hanno aggredito a calci e pugni, rapinandolo di tutti i soldi, circa 100 euro.

"Ti vuoi fare male? Allora dammi il tuo telefono e i tuoi soldi. Muoviti. Ti uccido, il tuo telefono e i tuoi soldi", gli avrebbe detto uno dei due minori colpevolu dell'aggressione. L'altro, invece, riprendeva tutta la scena con il suo cellulare. La vittima dell'aggressione ha subìto un intervento chirurgico alla mandibola ed è stata giudicata guaribile in 30 giorni.

Commenti
Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 29/09/2018 - 11:41

La mejo gioventù voluta dalla sinistra. Galera,galera, ma quella vera.nopecoroni

Tranvato

Sab, 29/09/2018 - 13:48

Il bullismo è figlio di una perversa politica diseducatrice: e fino a ieri sappiamo bene chi ha mal governato.

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Sab, 29/09/2018 - 14:28

Macché bullismo, è ordinaria delinquenza.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 29/09/2018 - 14:46

ma ora rapine e aggressioni sono bullismo?

luigirossi

Sab, 29/09/2018 - 16:12

E'successo anche nella cittadina a nord di Roma dove abito.Quelli pero' erano marocchini.E questi?

sparviero51

Sab, 29/09/2018 - 20:45

SOTTOPRODOTTI DI SCARTO DELLA SOCIETÀ CATTOCOMUNISTA DIVENUTA TALE GRAZIE ALL'IMBECILLITA' SINISTRA !!!

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 30/09/2018 - 09:20

eccoci di nuovo di fronte a ragzzi che meriterebbero in ogni caso cinque anni di prigione in un carcere normale i mezzo a veri deliquenti quali loro sono: non sono infatti minorenni ma spregevoli delinqueti pronti tra qualche anno a staccare orecchie in case da svaligiare con il beneplacito di quei giudici che oggi non li condanneranno.