Il mistero degli innocenti: spariti 5.000 baby profughi dai barconi dell'orrore

Negli ultimi 5 mesi oltre 13mila minori sbarcati sulle nostre coste. L'onorevole Brambilla: "L'Italia non può far finta di nulla"

Roma - Sono gli Invisibili. Non hanno un volto e neppure un nome ma sono giovanissimi. Hanno tutti meno di 18 anni, un'età nella quale i loro coetanei vanno a scuola, fanno i compiti, giocano a pallone con gli amici o nuotano in piscina. Loro invece, gli invisibili, sono vittime di abusi e soprusi, persi in una zona grigia senza legge, un «altrove» dal quale è davvero difficile che sfuggano perché nessuno li cerca: non hanno genitori non hanno parenti o punti di riferimento. Eppure sono tanti, tantissimi e hanno bisogno d'aiuto.

Dall'inizio di quest'anno al 31 maggio 2015 con gli sbarchi sono arrivati in Italia 13.320 minori non accompagnati. Di questi 5.114 risultano «irreperibili», scomparsi. È questo il volto più doloroso di un'immigrazione incontrollata che pretende di accogliere tutti ma in realtà abbandona i più deboli ed indifesi alla mercè di sfruttatori e criminali.

È il presidente della Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza, Michela Vittoria Brambilla, a denunciare una scomparsa di massa di fronte alla quale chiede al governo di intervenire.

«Secondo l'ultimo report del ministero del Lavoro sono 5.114 i giovanissimi scomparsi dopo gli sbarchi -dice la Brambilla- C'è il rischio che questi minorenni finiscano in circuiti illegali, forniscano manovalanza alla crimininalità organizzata e siano variamente sfruttati anche per i più turpi traffici». Più che un rischio una certezza. Basta scorrere le cronache degli ultimi mesi, affollate dalle inchieste denuncia sullo sfruttamento della prostituzione dei minori stranieri in tutte le grandi città.

E non ci sono soltanto i minori arrivati con gli sbarchi da proteggere. Grazie all'impegno di associazioni di volontariato è emerso come anche nel nostro paese in molte famiglie straniere le figlie femmine già a 12 o 13 anni vengano riportate nei loro paesi di origine e poi costrette a matrimoni forzati. Una sorta di «pedofilia legalizzata» come ha denunciato di recente Aidos (Associazione italiana donne per lo sviluppo) anche sulla base di indagini condotte da Trama di Terre Onlus che stima in almeno 2.000 all'anno le bimbe vittime di matrimoni forzati nel nostro Paese.

La Commissione Infanzia sulla base dei dati a disposizone stima un crescita di minori stranieri non accompagnati negli ultimi due anni del 98,4 per cento con un'impennata ulteriore dovuta all'ondata massiccia di sbarchi del 2015.

«Il governo non può fare finta di nulla, la sparizione di cinquemila minorenni non è una bagatella - denuncia la Brambilla -. Si ha la sensazione di esser davvero arrivati a un bivio: o si mette in campo una politica seria, organica ed adeguatamente finanziata per l'infanzia e l'adolescanza oppure è evidente che la condizione dei minori più poveri nel nostro Paese continuerà a peggiorare e presto il declino apparirà ineluttabile».

La Brambilla definisce quella dei minori «un'emergenza nell'emergenza» e pur nella consapevolezza delle difficoltà economiche sottolinea la necessità di uno sforzo mirato proprio «per la tutela dei giovanissimi e la promozione dei loro diritti».

L'obbiettivo è quello di approvare al più presto un Piano nazionale per l'infanzia che preveda interventi mirati che dovranno riguardare ovviamente una realtà allargata che comprende anche tutti i minori italiani in difficoltà.

I dati della Commissione sono drammatici. Sono 91.272 i minori che sono stati vittime di maltrattamenti e abusi nel 2014 e son 29.388 quelli che vivono fuori dalla famiglia o in affido o in comunità.

Cresce la povertà relativa e la povertà assoluta delle famiglie e spesso le prime vittime sono proprio i bambini. Su circa dieci milioni di minori quelli in stato di povertà assoluta sono raddoppiati passando dai 723.000 del 2011 al milione 434.000 del 2013. Nel 2013 il 12,6 delle famiglie è in povertà relativa, ovvero consuma meno della media, e il 7,9 è in povertà assoluta. In questo contesto sono i bambini a soffrire di più la condizione di povertà, che interessa un minore su 7 che di fatto è escluso anche da opportunità educative e formative e dunque anche dalla possibilità di riscatto sociale.

Commenti
Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 01/07/2015 - 08:38

Cara brambilla non è l'Italia, è questo governo abusivo che ha usurpato il potere,a far finta di nulla.I kompagni a parole detestano i ricchi,ma se sono loro i ricchi,va tutto bene.Le varie cooperative ci sguazzano nei soldi che prendono,e visto che la mangiatoia è buona se ne fregano di come vivono gli ITAGLIANI,e dei soprusi che devono subire.

franco-a-trier-D

Mer, 01/07/2015 - 08:46

spariti futuri musulmani e probabilmente fuorilegge sicuramente e tagliagole.

Tikitaka

Mer, 01/07/2015 - 09:52

Saranno andati a casa dei politici che li appoggiano

SanSilvioDaArcore

Mer, 01/07/2015 - 10:06

Stavano a casa loro e non succedeva

timoty martin

Mer, 01/07/2015 - 10:15

Non spariti ma scortati in campi di addestramento per diventare spietati tagliagola ed il nostro governo continua a nutrirli !!

Tuthankamon

Mer, 01/07/2015 - 10:36

Incredibile e disumano e' un Paese (noi) permetta ai minori "non noti" (stranieri) di circolare anche per un solo metro senza sapere chi sono (foto e DNA come mnimo). Politici irresponsabili e inetti (governo, ma anche parlamento e potere giudiziario) quelli che aprono le frontiere a questo modo. Irresponsabili (genitori o affini) quelli che li fanno partire per viaggi del genere. Delinquenti subumani quelli che approfittano o li sfruttano in qualsiasi modo. L'unico termine che include una questione del genere e' "inferno in terra"!!

Rossana Rossi

Mer, 01/07/2015 - 10:42

La Brambilla ha ragione ma forse non si è ancora accorta che questa storia invereconda dell'immigrazione è una vacca sacra da mungere e che il nostro pseudo-governo ladro e usurpatore di potere ci sguazza ampiamente chiudendo occhi orecchie e pure qualcos'altro pur di lucrare.......il tutto ovviamente a targa pd........

imodium

Mer, 01/07/2015 - 10:43

Chissenefrega!!! Ci avete fatto diventare così...cinici. Ribadisco..CHISSENEFREGA!!!!!

imodium

Mer, 01/07/2015 - 10:43

Abbiamo i nostri figli a cui pensare.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 01/07/2015 - 10:44

In un paese poco meno che normale il ministo dell'Interno sarebbe già stato deposto e deferito davanti ad un collegio giudicante.

claudio faleri

Mer, 01/07/2015 - 10:53

dovevano rimanere dov'erano, secondo la meravigliosa brambilla cosa dovrebbe fare il governo.....cercarli con la lanterna....quante stupidaggini, bastava chiudere le frontiere e non c'erano problemi, ma i catto-comunisti insieme al vaticano e al gesuita franceschino, molto furbo nonostante la vecchiaia, malattia per la quale, a vole si diventa, patetici

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 01/07/2015 - 10:59

ognuno deve starsene nel proprio paese. sono in guerra o alla fame? cxxxi loro!

vince50_19

Mer, 01/07/2015 - 11:01

100mila baby profughi spariti? Sul serio? Alfano che ci dici in merito? Spariti e finiti nelle "maglie" della prostituzione minorile, dell'accattonaggio, della vendita di organi, delle adozioni "illegali"? Altro? Già non sei stato capace di dare risposte su dove sono finiti circa 50mila "migranti" dello scorso anno, quindi?

MOTOFFOLINO

Mer, 01/07/2015 - 11:08

In Vietnam, in Afganistan ed in tutti i paesi mussulmani i bambini vengono fatti avanzare per impietosire il cuore di chi li vede. Quanti soldati sono stati uccisi da bambini suicidi perché non se la sono sentita di sparare? Lo so che fa male, ma la guerra è guerra.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Mer, 01/07/2015 - 11:20

Senza apparire necessariamente cinici, si può dire che di tutti questi minori stranieri scomparsi in un Paese come l'Italia - che è allo sbando moralmente per tante altre ragioni - non importa un tubo a chiunque abbia un cervello sufficientemente sviluppato?

Luci60

Mer, 01/07/2015 - 11:55

speriamo siano morti ora avanti coi maggiorenni

vince50_19

Mer, 01/07/2015 - 13:19

Rettifico: 5000 baby profughi spariti (sono sempre tanti).. chiedo scusa.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 01/07/2015 - 14:57

@vince50_19- Anch'io ho pensato subito al mercato di organi. Considerando la disumanità e il pelo sullo stomaco di coloro che gestiscono a scopi di lucro l'invasione, non mi meraviglierei se partecipassero agli utili anche di questo commercio.