Modella curvy insultata in volo si vendica così sui social network

Natalia Hage, modella curvy, è stata presa di mira per il fisico prominente. Il passeggero che aveva accanto l'ha insultata per tutto il viaggio, lei però si è vendicata in maniera geniale

Capita a tutti di viaggiare e trovare al proprio fianco un passeggero maleducato, ma c'è chi ha superato il limite. A raccontare è Natalia Hage, modella curvy, che è stata costretta a un volo mortificante a causa del vicino di posto.

"È troppa grassa non decolleremo"

La modella dalle forme abbondanti aveva pagato un sovrapprezzo per stare comoda e non distrubare nessuno. Peccato che appena ha preso posto il passeggero affianco a lei ha cominciato a messaggiare all'impazzata e a fotografarla di nascosto. La donna inizialemente ha fatto finta di niente, poi incuriosita da quel continuo scambio di messaggi ha sbirciato sul telefono del vicino di posto.

Ogni riga era un insulto contro di lei. "Ho dubbi che l'aereo riuscirà a decollare con lei a bordo - scriveva l'uomo - finirò spiaccicato contro la parete e di me rimarrà solo una macchia nera per quanto mi stringe". La modella ha provato ha far finta di niente poi l'orgoglio ha prevalso e l'ha costretta a interpellare quel passeggero maleducato.

La vendetta

L'uomo ha reagito prima in modo confusionario, poi ha tentato di farsi perdonare invitando a cena a Natalia e infine ha ritornato sui suoi passi sottolienando come il fisico della donna impedisse alle persone di uscire dall'uscita di emergenza in caso di necessità. Risposte che hanno lasciato allibita la modella ma che non l'hanno scoraggiata. Infatti arrivata a casa ha postato sui social le foto dei messaggi inviati dall'uomo e il video delle presunte scuse. Il passeggero maleducato invece di fare mea culpa si è dichiarato ubriaco.

Commenti
Ritratto di T1000

T1000

Mar, 04/07/2017 - 17:29

mi spiace, ma questa non è curvy, è obesa.

Divoll

Mar, 04/07/2017 - 17:43

L'autore dell'articolo forse avrebbe dovuto rileggerlo, prima di mandarlo in stampa. "ha ritornato", "ha far finta" non si puo' leggere. Per quanto riguarda la "modella", definirla curvy invece che cicciona e' il solito linguaggio ipocrita politicamente corretto. Se il passeggero stava mandando messaggi a qualcuno, era un suo fatto privato. Dall'articolo sembrerebbe che l'uomo quelle cose gliele abbia dette in faccia. In quel caso, si, sarebbe stato un maleducato. Ma se queste cose umoristiche le ha scritte sul proprio cellulare, mi sembra che fosse stato nel suo pieno diritto. E' la signorina che non avrebbe dovuto sbirciare. Si sarebbe anche risparmiata l'umiliazione. Sta' a vedere che uno non e' piu' neanche libero di mandare i messaggi che vuole...

elpaso21

Mar, 04/07/2017 - 18:05

@Divoll@ giustissimo, quel che uno fa sul suo telefonino rientra nella privacy.

Ritratto di unononacaso

unononacaso

Mar, 04/07/2017 - 20:11

Si è dichiarato ubriaco? In volo? Pirla! (cit.)