Modica, dissequestrata la foto di Mussolini: "È solo libero pensiero"

Il Tribunale del Riesame di Ragusa ha disposto il dissequestro dell'immagine di Benito Mussolini, sequestrata il 10 agosto scorso

Il Tribunale del Riesame di Ragusa ha disposto il dissequestro dell'immagine di Benito Mussolini, sequestrata il 10 agosto scorso presso il bar Fucsia di Modica, dopo la segnalazione di una giovane che aveva chiesto l'intervento del carabinieri.

L'immagine era accompagnata dalla frase "non ho paura del nemico che mi attacca ma del falso amico che mi abbraccia" e quindi apriti cielo. Subito era partita la segnalazione e il sequestro. Ma per il Riesame, che cita due sentenze di Cassazione, la numero 1 del 1957 e la 28 del 2016, la manifestazione del pensiero non si può limitare tanto più che è garantita costituzionalmente. Diverso è il pericolo di ricostituzione e riorganizzazione del partito fascista ma in questo caso non sarebbe stata ravvisata "nemmeno l'astratta considerabilità del reato di apologia del fascismo".

Per queste ragioni, il titolare del bar, Giuseppe Spadaro, ha riottenuto l'immagine di Mussolini. Tutta la famiglia Spadaro, all'epoca dei fatti, si era dispiaciuta per quanto accaduto: "È una delle classiche frasi che magari suonano bene e che si scaricano dal web. Certo, c'era la foto ma non c'era alcun intendimento politico. È stata una svista, una leggerezza. Nel nostro locale c'è anche la foto del papa, delle forze dell'ordine, non abbiamo nulla da nascondere e di certo non volevamo urtare la sensibilità di nessuno".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 08/09/2018 - 19:39

bene. e ora che dirà emanuele fiano? la sinistra ha veramente e vergognosamente rotto il c.... con queste accuse stupide sul fascismo!!!!! ma quelli sul comunismo non ho mai visto una condanna nè una accusa! ma andate a morire ammazzati....

giosafat

Sab, 08/09/2018 - 19:59

Bene, ora si proceda contro l'autrice della segnalazione. Anche le denunce per reaati inesistenti sono punite dalla legge.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 08/09/2018 - 20:08

MOLTI NEMICI MOLOTO ONORE. MEGLIO UN GIORNO DA LEONE CHE CENTO DA PECORE !!!

Gianni11

Sab, 08/09/2018 - 20:09

Certo se c'era il fascismo oggi non eravamo invasi dal terzo mondo e le strade sarebbero pulite e sicure.

stefi84

Sab, 08/09/2018 - 20:12

La manifestazioen libera del pensiero è garantita dalla costituzione, poteva pure mettere la foto di Stalin, che ne ha ammazzati di più.

Ritratto di cape code

cape code

Sab, 08/09/2018 - 20:19

Ma questa era la foto appesa nel Bar denunciato dalla stro@za comunista dei centri scrotali????ahahahaha Tempi duri per le zecche...ahahaah

seccatissimo

Sab, 08/09/2018 - 20:27

Nel caso specifico vi sono almeno tre persone veramente str0nze, a cominciare dalla giovane che aveva chiesto l'intervento del carabinieri. Le altre due o anche di più, fanno parte di certe istituzioni che non specifico per non subire ingiuste querele, dato che siamo in un Paese dove sentirsi dire la verità dà molto fastidio ai più !!!!!

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Sab, 08/09/2018 - 21:49

Adesso bisognerebbe individuare la zelante compagnuccia della denuncia e farle un bel pernacchione stereo nelle orecchie.........

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 08/09/2018 - 22:13

Quello che da fastidio ai sedicenti democratici è la verità di fondo che Lui ammanniva al suo popolo mentre loro con la demagogia del "volemmose bbene purché te lo piji a te ner ..." si ritengono i tenutari della verità universale.

maricap

Sab, 08/09/2018 - 22:33

L'oltraggio al buon senso sono semmai le strade intitolate al " Migliore" comunista de me rd, che copriva spudoratamente i crimini di Stalin. O magari pure l'aula del parlamento intitolata a tal Giuliani, mancato assassino del carabiniere ausiliario ventenne Placanica. Comunisti de me rd, la storia vi ha relegati nelle fogne, ogni sortita verrà punita con palate sulle corna, che avete ben sviluppate.

scorpione2

Sab, 08/09/2018 - 22:53

ergianni11, certooooo, se c'era il fascismo eravamo pieni di tedeschi.

scorpione2

Sab, 08/09/2018 - 22:54

forse che si era lamentato della foto, la voleva a testa in giu'.

Ritratto di makko55

makko55

Sab, 08/09/2018 - 23:03

Fiano vecchia loffa, manifesta la tua indignazione!

Ritratto di Evam

Evam

Sab, 08/09/2018 - 23:07

E cos'altro avrebbe potuto essere, oltre a una bella foto storica. Occorre proprio essere avvelenati di ideologia per viverla come un fatto eversivo.

Luprotts70

Dom, 09/09/2018 - 00:00

E le magliette del Che?! Che per informazione dei komunisti internava i gay?

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 09/09/2018 - 01:30

scorpione2 22:53 scrive : "se c'era il fascismo eravamo pieni di tedeschi." - - - Senta kleine insulsen : 1) Lei ha la sfera di cristallo ? – 2) Mi dica da che data l'Italia era piena di tedeschi che facevano angherie in Italia. Suvvia, faccia una ricerca.

Papilla47

Dom, 09/09/2018 - 10:05

Una giovane, dice l'articolo, ha chiesto l'intervento delle forze dell'ordine per aver visto una foto di Mussolini. Come fa a sapere chi era il Duce? Dai libri di storia o dalla sua attuale fede politica? In quell'epoca la gente credeva a quel tipo di politica e poi mano mano ha cambiato idea e continuerà a farlo per sua scelta e fra 100 anni gli storici daranno valutazioni anche alla nostra epoca. Niente può essere cancellato dalla storia finanche la stoltezza.