Moglie cerca di uccidere il marito con una mannaia

L’ha colpito mentre stava dormendo. L’uomo è grave ma non in pericolo di vita

Una moglie si è avventata contro il marito con una mannaia, cercando di ucciderlo mentre dormiva. E’ successo a Roma. La donna di 69 anni è stata arrestata e portata al carcere di Rebibbia per essere interrogata. L’accusa è di tentato omicidio. L’aggressione è accaduta ieri mattina, martedì 18 dicembre, a Roma. Il fatto è avvenuto in un appartamento posto al primo piano di un palazzo in via San Romano, zona Portonaccio. Secondo le ricostruzioni la moglie 69enne avrebbe cercato di accoltellare nel sonno il marito di anni 82.

Quando la volante della polizia è giunta sul posto, gli agenti hanno trovato la vittima in strada, con evidenti segni da taglio alla testa. La donna infatti sarebbe entrata nella camera da letto dove il coniuge stava riposando, impugnando una mannaia e colpendolo ripetutamente alla testa. L’uomo sarebbe riuscito a raggiungere la cucina inseguito dalla consorte che ha continuato a colpire il compagno, questa volta con un coltello, alle mani, alla braccia e al collo. Sono stati i vicini preoccupati dalle urla dell’uomo, a chiamare i soccorsi. I poliziotti hanno bloccato la 69enne e l’hanno trasferita al carcere di Rebibbia. Il marito invece è stato soccorso dal 118 e portato all’ospedale Sandro Pertini. Anche se ha una profonda ferita alla testa, non sarebbe comunque in pericolo di vita. Alcuni conoscenti della coppia hanno parlato di liti frequenti tra marito e moglie.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mer, 19/12/2018 - 18:45

tentato ominicidio,ne vogliamo parlare??