Molestano i fedeli all'ingresso della chiesa, rom allontanati

Ordine di allontanamento per due giovani rom ad Avellino. La segnalazione dei cittadini fa scattare l'intervento della polizia municipale

Seguivano i fedeli fino alle porte della chiesa pur di ottenere l’elemosina, finiscono nei guai due giovani rom ad Avellino.

I fatti si sono registrati nel fine settimana, per la precisione nella mattinata di sabato, quando gli agenti della polizia municipale del capoluogo irpino hanno bloccato l’azione molesta della coppia di questuanti. Era da diverso tempo che la loro presenza era stata segnalata dai cittadini nella zona della chiesa dedicata al Santo Rosario, che si trova nel cuore della città irpina, al centro del corso Vittorio Emanuele.

Stando a quanto hanno appurato i vigili avellinesi, i due – entrambi 23enni di etnia rom – chiedevano con insistenza un’offerta e seguivano sulle scale e fin dentro l'ingresso dell’edificio sacro i fedeli. Spesso insistevano con le persone più anziane. Così gli agenti, accolte le segnalazioni, sono intervenuti bloccando la coppia. Per loro è scattato, insieme alle sanzioni di prammatica per le violazioni alle normative e ai regolamenti di polizia urbana, l’ordine di allontanamento.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?