Piromane inchiodato da un video: era un ausiliario dei vigili del fuoco

L'uomo ha gettato un ordigno in provincia di Isernia. Ma le telecamere di sicurezza hanno permesso di identificarlo: è un 50enne ausiliario dei vigili del fuoco

Monte Stingone, provincia di Isernia. Una strada costeggia un bosco. Un'auto bianca passa davanti alle telecamere di sicurezza installate dal Corpo forestale in una zona interessata da anni da incendi dolosi. Si ferma, il conducente dà fuoco a qualcosa e la lancia dal finestrino. È una pietra avvolta da carta e nastro adesivo, a cui è stato dato fuoco. Solo l'intervento di alcuni passanti impedisce al rogo di svilupparsi.

Pensava di restare anonimo, ma è stato inchiodato da un video. "La targa dell’auto, l’orologio al polso e la canotta indossata" hanno rivelato l'identità del piromane. Si tratta di un 50enne di Pozzilli (Isernia) e - udite, udite - ausiliario dei vigili del fuoco. L'uomo è stato arrestato ed è ora in carcere per il pericolo di reiterazione del reato. Rischia una pena dai quattro ai dieci anni di reclusione.

Monte Stingone era un "sorvegliato speciale" del Corpo Forestale di Isernia perché da otto anni prendeva fuoco - sempre per cause dolose - richiedendo operazioni di spegnimento dispendiose in termini di risorse umane ed economiche. Il comandate provinciale, Luciano Sammarone, ha ricordato il devastante rogo del 2012 "quando le fiamme, alimentante anche dal vento, hanno percorso ettari di superficie boschiva".

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 21/08/2013 - 15:54

Non rischia un bel niente!Finirà,con una multa ridicola,arresti domiciliari(forse,al massimo).In Italia,paga solo e salato,chi ha una pendenza,ragionevolmente media(le alte,ti saluto....),con l'Agenzia delle Entrate,laddove se non paghi,il richiesto(con more da usura,spese varie da usura),ti tolgono anche le mutande...Per il resto,siamo "buonisti",e tutto finisce in gloria...

minestrone

Mer, 21/08/2013 - 15:55

rischia un cornoo la legge svuotacarceri ha decretato i domiciliari per questi criminali ma che dite!

herbavoliox

Mer, 21/08/2013 - 15:59

...immagino, che individuato questo signore gli verrà data una medaglia. Voglio sapere che fine farà questo criminale. Attendo con ansia. Grazie.

gedeone@libero.it

Mer, 21/08/2013 - 16:00

Spero che a questo delinquente diano il massimo della pena!

minestrone

Mer, 21/08/2013 - 16:00

La conseguenza delle disposizioni del D.L. 1 luglio 2013 n. 78 Niente carcere per chi incendia un bosco: il regalo per i criminali ambientali è servito http://www.greenreport.it/news/diritto-e-normativa/niente-carcere-per-chi-incendia-un-bosco-il-regalo-per-i-criminali-ambientali-e-servito/#sthash.7izAzdSD.7x8eNnSy.dpuf

Amon

Mer, 21/08/2013 - 16:02

tutti li deve fare dopo aver fatto i nomi di chi lo paga per incendiare con dolo

handy13

Mer, 21/08/2013 - 16:02

...RISCHIA..?....perchè chi glieli toglie.?

precisino54

Mer, 21/08/2013 - 16:03

Complimenti al corpo forestale che finalmente ha dimostrato quello che in tanti pensavamo, e cioè che non di rado gli ausiliari fanno in modo da "rendersi necessari". Abitante in una regione, la Sicilia, in cui gli ausiliari e gli stagionali sono in gran numero, credo che ne abbiamo un quantitativo superiore alle regioni dell'arco alpino, ho sempre pensato che qualcosa non funzionasse come dovuto, infatti stranamente nonostante il gran numero di addetti non si riesce ad avere il sopravvento su questa indecenza che crea danni e spreco di risorse. Mi auguro che il piromane non venga prontamente messo in libertà né messo a scontare la pena in maniera alternativa. Una pena esemplare magari al minimo ma integralmente scontata nelle patrie galere, magari usando il vecchio sistema delle elementari, scrivere ogni giorno pagine di: io sono un stupido, la natura non si tocca!

-cavecanem-

Mer, 21/08/2013 - 16:10

Si sapeva che questi incendi sono creati da chi ha diretto interesse.

mrwatson52

Mer, 21/08/2013 - 16:11

Una condanna giusta ed equilibrata sarebbe di costringerlo a sedersi su un braciere ardente. Ovviamente quando c'è lo sciopero dei vigili del fuoco e dei medici.

laghee100

Mer, 21/08/2013 - 16:21

al massimo rischia una ... promozione !

Ritratto di illuso

illuso

Mer, 21/08/2013 - 16:30

Mah...non capisco dove sia la novità. Gli incendi non nascono sotto un cavolo, sono causati da coloro che hanno interessi nello spegnerli. Basterebbe per legge abolire l'intervento pubblico nello spegnimento e tutto sarebbe risolto.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 21/08/2013 - 16:35

POVERINOOO!!!!! Con la scarsità di lavoro che c'è cercava di procurarselo!!! HAHAHA Saludos

gpetricich

Mer, 21/08/2013 - 16:38

Pena di morte e non da quattro a dieci anni.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 21/08/2013 - 16:41

creano la necessità per farsi assumere vecchio trucco all'italiana tanto in carcere non si va tanto vale provare.

carpa1

Mer, 21/08/2013 - 16:45

Perchè targa dell'auto e nome del delinquente vengono tenuti nascosti? Chi devono proteggere visto che è stto colto sul fatto mentre compie un atto delinquenziale? Se neppure questo serve per far conoscere alla comunità un delinquente che non verrà mai punito mi chiedo che cosa deve fare uno per meritarsi la notorietà in questo paese dove tutto è IMPUNEMENTE consentito fare.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 21/08/2013 - 16:57

@ Minestrone - più delinquente ancora chi ha fatto il decreto legge che lei cita.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 21/08/2013 - 17:13

E dicono che in itaglia non si crea lavoro.....perche' gli altri incendi chi li appicca? Chi ha interessi ad essere assunto sul gobbo dello stato per spegnerli.

pl.braschi@tisc...

Mer, 21/08/2013 - 17:23

MA E' DA SEMPRE CHE SAPPIAMO CHE FRA GLI AUSILIARI VIGILI DEL FUOCO SI ANNIDANO I PIROMANI! DANNO FUOCO PER ESSERE CHIAMATI E RETRIBUITI DALLA COLLETTIVITA'! BASTA LEGGERE LE STATISTICHE: DOVE CI SONO PIU'AUSILIARI LA SCOPPIANO MAGGIORI INCENDI!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mer, 21/08/2013 - 17:30

In tempi di crisi uno si deve cercare il lavoro con ogni mezzo.

blues188

Mer, 21/08/2013 - 17:34

Poi tanti si chiedono come mai al Nord ce l'hanno coi terroni..

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mer, 21/08/2013 - 17:45

Un merito a chi ha spento il principio d'incendio bisogna pur darlo, altrimenti sarebbero stati altri danni incalcolabili provocati da un energumeno che se la caverà con la solita denuncia ed il consueto scappellotto che viene elagito a chi compie atti vandalici gravi come gli incendi dolosi!

@ollel63

Mer, 21/08/2013 - 18:00

se è Komunista è un Kompagno che sbaglia: sarà perdonato, lodato e assunto a tempo indeterminato nel corpo dei vigili del fuoco e pure dei forestali per le speciali conoscenze tecniche (incendiarie) acquisite sul campo. Se è di destra, o di altri paraggi, sarà linciato da 'repubblica' e simili testate (colpi di testa).

odifrep

Mer, 21/08/2013 - 18:07

caro precisino54 - che bello sarebbe poter scrivere ogni giorno pagine di :io sono uno stupido, la natura non si tocca. Così facendo si migliora anche la calligrafia e di conseguenza il carattere. Però, scusami se obietto la tua proposta, per il seguente motivo: si potrebbe anche verificare che l'ausiliario in questione, ricorrendo alla protezione del sindacato, nello specifico la cgil, quest'ultima, potrebbe fotocopiare le tante pagine quotidiane e mandare intanto il soggetto al mare, ove nessuno potrebbe individuarlo. Ti saluto, Vincenzo.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 21/08/2013 - 18:24

Se possibile ora , fategli un mazzo cosi.

davidebravo

Mer, 21/08/2013 - 18:31

Nome e cognome fuori subito.

ju75

Mer, 21/08/2013 - 19:00

che questo prenda 4 o 10 anni è irrilevante, nel senso che uno che fa una casa del genere è un delinquete e quindi si prenderà ciò che il giudice riterrà giusto, e va benissimo. Ma vorrei che cominciassero ad essere condannati anche quegli stupidi che causano incendi buttano il mozzicone della sigaretta fuori dal finestrino. Questi si che è ora che comincino ad essere beccati, processati, e puniti, con il carcere.

eugenio.n

Mer, 21/08/2013 - 19:06

Leggendo l'articolo e i commenti viene da domandarsi che razza di paese è diventato l'Italia.In un paese così mi rifiuto di vivere.Mi sembra che in Italia con l'apertura a sinistra effettuata una trentina di anni fa la morale e l'educazione di base sono state cancellate.L'onestà e l'impegno di contribuire al benessere dell'Italia e a non fare nulla che la danneggi, costi quel che costi, mi sembra non esistano più.Tutto è consentito.Che squallore!

angelovf

Mer, 21/08/2013 - 19:26

ma che pompiere qui si fanno subito i castelli in aria, lui è un disoccupato e la miseria fa fare tante cose, da condannare sicuramente perché piromane ma niente a che fare col Corpo Nazionale Dei Vigili del Fuoco che sono impiegati dello stato lui lavorava a prestazione.

gardadue

Mer, 21/08/2013 - 23:31

blues188 il tuo è l'unico commento che condivido pienamente

Prameri

Gio, 22/08/2013 - 00:10

E' un vizietto diffuso in molte categorie, non solo nei pompieri dove non sono infrequenti i Grisù, dal nome del draghetto che voleva appunto diventare pompiere ma si emozionava, starnutiva e incendiava senza volere. Il grande Charlie Chaplin ha iniziato i film riparando vetri di finestre che il 'monello' rompeva a sassate. Bisogna ricordare che i piromani come altri numerosissimi procacciatori di lavoro non raramente uccidono: non solo distruggono vasta e preziosa vegetazione ma uccidono molti animali e anche esseri umani.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 22/08/2013 - 00:27

Era risaputo che gli ausiliari dei vigili del fuoco, per mettersi in tasca qualche soldo magari per pagarsi le ferie, si davano da fare inventandosi il lavoro. FINALMENTE UNO E' STATO BECCATO SUL FATTO.

mark1210

Gio, 22/08/2013 - 01:11

Pena esemplare! o il giudice sarà diffamato!

vogliadicambiamento

Gio, 22/08/2013 - 02:24

come al solito si scopre l'acqua calda... ormai tutti sanno , tranne le forze dell'ordine e i politici che ci lucrano, dicevo tutti sono a conoscenza che il 90% degli incendi sono dolosi e provocati da vvff o ausiliari degli stessi o interessati alla compravendita di aerei e mezzi antincendi in generale . Difatti fino a 25 anni fa i boschi non si incendiavano o si incendiavano in misura irrisoria , ma da quando soo entrati in gioco assunzioni per la forestale e vvff a seguito di ipotetiche e poi causate emergenze incendi ecco appunto che all'improvviso i boschi italiani vanno in fiamme . Tagliamo i fondi per l'acquisto di mezzi e le assunzioni e vedrete che all'improvviso spariranno gli incendi

paolonardi

Gio, 22/08/2013 - 02:37

Come dovevasi dimostrare. Invece di parlare di razionalizzazione delle spese e poi non farne di niente come quell'inutile professore, tutti questi mangia a ufo mandati a lavorare nei campi al posto degli indispensabili clandestini

ghibli10

Gio, 22/08/2013 - 08:32

ecco la dimostrazione di chi veramente appicca il fuoco al nostro bel paese purtroppo oltre a mantenere una miriade di forestali ( n.b. non il corpo della guardia forestale) dobbiamo subire i danni che, questi assunti per scopi politici, fanno e con i nuvi decreti svuota carceri se ne staranno a casa beati

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Gio, 22/08/2013 - 08:39

ricordo c'era ancora MONTANELLI ed era provato e giustificato che i forestali calabresi davano fuoco alle foreste , allora c'era la sila ben fornita di piante ,il motivo ? erano assunti a tempo determinato . oggi ad ogni incendio regalano un incentivo pari allo stipendio purchè ci sia un intervento , che c'è .nessuna novità . ricordo anche che una ditta specializzata aveva offerto allo stato italiano governato al tempo da Andreotti , abeti e pini che attecchiscono anche su terreni bruciati . ma non vorrai scherzare vero ? e le foreste scemano e gli scemi esistono ancora .

AG485151

Gio, 22/08/2013 - 13:47

SE E' PRECARIO sarà assunto a tempo indeterminato.La pratica si perderà in tribunale.Il magistrato non verrà nemmeno richiesto di dare spiegazioni.Nessuno indagherà su nulla.Nè sul piromane nè sui mandanti nè sul sistema di cui tutti fanno parte. VIVA L'ITALIA , L'ITALIA LIBERATA , L'ITALIA DEI VALZER , L'ITALIA DEI CAFFE', L'ITALIA CON GLI OCCHI APERTI NELLA NOTTE TRISTE...