Molotov contro un casolare: gravi due senzatetto a Palermo

La bottiglia incendiaria è stata lanciata dall’esterno in un magazzino in disuso nel rione Ciaculli. Feriti un ventenne, che viveva lì, e la sua compagna che era andata a trovarlo

Due senzatetto sono rimasti feriti, a Palermo, a seguito dello scoppio di una bomba molotov. Il grave episodio è avvenuto in un piccolo casolare di Ciaciulli, frazione del capoluogo siciliano. Ricoverati in ospedale un ventenne, che a quanto pare viveva lì, e la sua compagna, una coetanea che era andata a trovarlo.

Dopo l'intervento delle forze dell'ordine è subito emerso che era stata una bottiglia incendiaria, gettata dall'unica finestra del piccolo edificio, a causare l'incendio. Dopo aver svolto tutti i rilievi del caso gli inquirenti indagano sulla vicenda. Il movente: potrebbe trattarsi di un atto intimidatorio, una "missione punitiva" contro i due giovani che utilizzavano quel fondo come riparo.

Lo scoppio è avvenuto intorno alle 11 di stamani. Le due persone stavano ancora dormendo in una tenda montata all'interno del ricovero. Dopo il lancio dell'ordigno le fiamme si sono subito sviluppate, avvolgendo i corpi dei due sventurati, che hanno riportato gravi ustioni. Poco dopo ai vigili del fuoco è arrivata una telefonata per segnalare l'esplosione.