A Montecitorio spunta una scritta nazista nei bagni

In una toilette l'incisione con la svastica e il verso dalla canzone della Wehrmacht

Sta incisa nel legno dello stipite della porta di uno dei bagni di Montecitorio la scritta che si rifa al Panzerlied, una delle canzone più note della Wehrmacht, le forze armate della Germania nel periodo nazista. Poche parole in tedesco, "Es braust unser panzer", appena sotto al simbolo di una svastica.

La citazione dall'inno del periodo del Terzo Reich, tradotta, suona come "Il nostro carrarmato sta ruggendo" e fa bella mostra di sé - scrive Repubblica, mostrando anche la fotografia - in una delle toilette della Camera dei deputati di Roma.

Una trovata che a più di uno non deve essere andata giù. Certamente è stato così per chi si è sentito in dovere di rispondere con un'altra incisione, aggiungendo alle parole in tedesco un italianissimo "ma vai a cagare".

Commenti
Ritratto di Gisvelto

Gisvelto

Lun, 16/04/2018 - 19:52

Si dovrebbe verificare, tra i frequentatori, se e quanti hanno tatuato sulle chiappe la falce e martello!!!!!!!!

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Lun, 16/04/2018 - 19:59

è stato Fiano è stato Lui .... ora che nessuno lo fila più cerca di attirare l'attenzione ... ahahahaha

8

Lun, 16/04/2018 - 20:06

Qualche numero privato, tipo stazione o autogrill ?

PaolodC

Lun, 16/04/2018 - 20:20

Orrore! Secondo me è successo perché non c'è più la Boldrini, sicché la marea nazifascista si è gonfiata di nuovo a dismisura. Richiamiamo subito in servizio la Boldrini, anzi direi di creare apposta per lei il "Ministero per la defascistizzazione dell'Italia".

Ritratto di Leo Vadala

Leo Vadala

Lun, 16/04/2018 - 20:37

Mamma mia, che articolo importante!

Una-mattina-mi-...

Lun, 16/04/2018 - 20:49

STRANO PERIODO: IN QUESTI GIORNI SIAMO CONEMPORANEAMENTE IMPEGNATI NELL'ESAMINARE LE DEIEZIONI DEL CANE, PRESUMO MALEDUCATO, DELLA KYENGE, ORA, CONTEMPORANEAMENTE, COMPARE UNA SCRITTA SUI CESSI DEI BOIARDI CON TANTO DI BANALE SCONTATA FANCIULLESCA REPLICA. MI SA CHE LA RESA DEI CONTI SI AVVICINA PER TUTTI

Giorgio5819

Lun, 16/04/2018 - 20:56

...sa di opera di zecca rossa...

pilandi

Lun, 16/04/2018 - 21:41

La mamma dei cxxxxxi è sempre incinta, se il cxxxxxo è di destra è pure zxxxxxa.

federik

Lun, 16/04/2018 - 22:18

...vuol dire che qualcuno di intelligente c'è anche a Montecitorio.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 16/04/2018 - 22:35

E neppure una falce e martello?

Happy1937

Mar, 17/04/2018 - 07:31

Qualche volta accadono cose che, contro il mio modo di pensare, mi fanno dubitare della validità del suffragio universale.

paco51

Mar, 17/04/2018 - 08:14

mai criticare il parlamento! evviva il parlamento!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 17/04/2018 - 08:16

tira una brutta burana per i sinistri ultimamente:ah,una cosa:sarebbe d'uopo sapere quanto costera' ai contribuenti il rispristino....

diesonne

Mar, 17/04/2018 - 10:42

DIENSONNE I DEPUTATI IN PARLAMENTO SONO COME I RAGAZZI DI SCUOLA MEDIA;VANNO AL BAGNO PER FARE SCARABOCCHI INDECENTI E VOLGARI E PROVOCATORI- SE QUESTI SONO I RAPRESENTATI DEI CITTADINI FORSE E' IL CASO DI8 INDIRE UN REFERENDUM PER ABOLIRE LA CAMERA DEI DEPUTATI

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Mar, 17/04/2018 - 11:06

Tutte le cose, gli oggetti o muri sono diventati gl'impropri, occasionali sfogatoi su cui molti disegnano, scrivono e incidono apparentemente per manifestare qualcosa. In realtà questa pratica sconcia serve solo per ribadire una ben specifica cosa che non sto qui a rivelare. Quindi non contava e non conta tanto ciò che si scrive, si disegna o si incide. Adesso pretendono di farci credere che ci si scandalizza se ciò accade nei bagni del parlamento? Siate seri. Se il degrado e il relativo declino avanzano inesorabili dappertutto, non si capisce perché questo dato di fatto incontrovertibile della degenerazione che avanza non debba manifestarsi a maggior ragione nel luogo che, col suo lassismo basato su leggi errate e tolleranti, ha determinato e incentivato quel degrado e relativo declino.