Monza, 50enne si cosparge di benzina nel pronto soccorso

Paura al San Gerardo di Monza: un 50enne italiano minaccia di darsi fuoco nel pronto soccorso. L'uomo è stato bloccato e fermato dalla polizia

Momenti di paura all'ospedale San Gerardo di Monza, dove un uomo si è barricato nel pronto soccorso dopo essersi cosparso di benzina.

Il 50enne italiano, con in mano un accendino e una seconda tanica di combustibile, minacciava di darsi fuoco perché l'ex compagna - dipendente dell'ospedale - non voleva più vederlo.

Poco dopo le 20 di sera, l'uomo si è asserragliato nel reparto bloccando al suo interno anche medici e infermieri. La trattativa con polizia e vigili del fuoco è andata avanti per circa un'ora, fino a che le forze dell'ordine non lo hanno prima convinto ad aprire le porte, poi neutralizzato con idranti e coperte e infine ammanettato e fermato. Fortunatamente non ci sono feriti, ma l'intero ospedale è stato chiuso per un paio d'ore per sicurezza, ma già tornato operativo. Al contrario del pronto soccorso che resterà chiuso fino a domani mattina per permettere la sanificazione dei locali dalla benzina gettata sul pavimento e sugli arredi dal 50enne.