Monza, ragazzino derubato e padre minacciato da baby gang di africani

Il ragazzino era stato circondato, minacciato e derubato da 4 giovanissimi africani. Nel tentativo di recuperare il telefono del figlio, il padre dà appuntamento in stazione ai malviventi ma trova la baby gang al completo, pronta a minacciarlo anche con una spranga: fermati solo 4 degli 8 coinvolti nell’aggressione

Episodio di aggressione e rapina ai danni di un 12enne, avvenuto lo scorso sabato pomeriggio presso la Fiera di Sant’Eurosia a Cesano Maderno (provincia di Monza e Brianza).

Protagonisti i membri di una baby gang di stranieri, i quali hanno raggiunto il ragazzino e, dopo averlo circondato con lo scopo di intimidirlo gli hanno strappato con la forza uno zaino dalle spalle e rubato lo smartphone. Ancora sotto choc per l’accaduto, il 12enne è tornato a casa ed ha raccontato quanto accaduto al padre.

Quest’ultimo, riuscito ad entrare in possesso del numero di cellulare di uno dei giovani malviventi, ha fissato un incontro con i ladri alla stazione ferroviaria di Desio (Monza e Brianza) per tentare di recuperare almeno il telefonino del figlio. All’appuntamento, tuttavia, non si sono presentati solo i 4 responsabili della rapina, ma tutta la baby gang al completo. Erano esattamente in 8, uno dei quali armato di spranga.

Impaurito da quelle che sarebbero potute diventare le conseguenze, il padre del 12enne ha allertato immediatamente le forze dell’ordine, ma purtroppo il branco di giovanissimi stranieri si era già dato alla fuga. Ciò nonostante i carabinieri di Desio sono comunque riusciti ad intercettare 4 malviventi, tra i quali 3 minorenni ed un 19enne, denunciati a piede libero con l’accusa di furto e minacce.

Ancora in corso le indagini per ricostruire al meglio tutta la vicenda, ancora non del tutto chiara agli inquirenti.

Commenti
Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 25/09/2018 - 17:26

questo perché al babbo non hanno mai spiegato come si fanno certe cose ne al marmocchio che bisogna star sempre lontano da quelli.

Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Mar, 25/09/2018 - 17:47

Recuperiamoli

Gianni11

Mar, 25/09/2018 - 18:07

Ecco la vita dei nostri figli voluta dall'onu e dai sinistroidi. BASTA! Tutti questi balordi selvaggi fuori dal NOSTRO Paese. E i sinistroidi e l'onu all'inferno.

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Mar, 25/09/2018 - 18:11

Forse dalla rabbia? un po ingenuo il padre. Ci doveva andare li con aiutanti. Perche quelli non conoscono l'onore.La loro forza e` che si possono radunare in gruppi da tribu` in poco tempo...sono sempre ammuchiati come grappoli bacche selvatiche.

effecal

Mar, 25/09/2018 - 19:33

La sinistra fighissima si è subito schierata con i delinquenti, esaltando le doti di integrazione dimostrate.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 25/09/2018 - 21:36

NON siamo attrezzati per affrontare quello che saranno le bande di neri dedite unicamente alla delinquenza. Con un'accelerazione incredibile le nostre città stanno diventando come Detroit o Chicago, ma i nostri poveri poliziotti non possono nemmeno sfiorare troppo forte le preziose risorse, pena provvedimenti disciplinari o addirittura azioni legali. Quando le nuove generazioni saranno oltre i 20 anni di età saremo un caso scuola di criminalità diffusa e impunita.

daniel66

Mar, 25/09/2018 - 21:46

schifosi

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Mar, 25/09/2018 - 22:35

Vale la pena commentare questo articolo ????