Monza si prepara al Festival I-Days: controlli come per la messa del Papa

Il Parco di Monza si prepara ai quattro giorni di concerti del Festival I-Days dal 15 al 18 giugno. L'organizzazione sarà come quella fatta per la messa del Papa

Quattro giorni di concerti all'autodromo di Monza per il Festival I-Days in cui si esibiranno i Green Day e i Radiohead dal 15 al 18 giugno e allerta massima per il terrorismo.

L'evento è considerato uno dei più a rischio, soprattutto dopo l'attentato di Manchester in cui sono morte 22 persone all'uscita dal concerto di Ariana Grande.

I responsabili della sicurezza, però, stanno lavorando su un modello recente, cioè la messa di Papa Francesco dello scorso 25 marzo a cui hanno assistito circa 700mila persone. Come riporta il Corriere della Sera saranno controllati in modo approfondito zaini e borse e sarà utilizzato il metal detector.

Gli ingressi al parco saranno tre e dal punto dello strappo del biglietto all'area del concerto il tempo di percorrenza sarà di 10 minuti. Inoltre sono previste grandi aree di parcheggio molto lontane dal parco anche a un'ora di cammino a piedi dal parco che saranno collegate a questo con un servizio navetta.

Si vuole così avere un pubblico molto distribuito, proprio come è successo per la visita di Papa Francesco, anche al fine di evitare situazioni di pericolo come accaduto a Torino durante la finale di Champions.