Morta l'ereditiera Hélène Pastor. Rimase ferita in un agguato a Nizza

Discendeva da una ricca famiglia di costruttori monegaschi

Il luogo della sparatoria

Hélèn Pastor, 77enne ereditiera di una delle più ricche famiglie del principato di Monaco è morta questa mattina, per le conseguenze di un agguato in cui era rimasta ferita lo scorso 6 maggio.

La donna era stata colpita al collo, al volto e al torace da diversi colpi di arma da fuoco mentre lasciava l'ospedale Archet di Nizza a bordo di una Lancia Voyager, dopo avere visitato il figlio. Raggiunti dai proiettili anche l'autista, morto il 10 maggio, e una terza persona.

Ieri la procura di Marsiglia ha aperto un procedimento per tentato omicidio. Sono ancora ignoti gli esecutori. A sparare contro la Pastor probabilmente un uomo armato di un fucile a canne mozze, fuggito sull'auto di un complice.

Una delle pista seguite punta all'espansionismo immobiliare della 'ndrangheta in Costa Azzurra. Nel 2012 i comuni liguri di Ventimiglia e Bordighera erano stati sciolti per infiltrazioni mafiose.

Amica intima della famiglia Grimaldi, l'ereditiera discendeva da una dinastia di costruttori monegaschi fondata da Gildo Pastor, figlio di un immigrato ligure spostatosi nel piccolo principato nel 1880, come tagliatore di pietre. I Pastor controllano buona parte del patrimonio immobiliare monegasco.

Commenti

simone64

Mer, 21/05/2014 - 15:44

Azzi suoi

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 21/05/2014 - 16:27

Ma si, che si ciuccino un po' di ndrangheta anche loro, visto che ci contestano il 41 bis.

Ritratto di falso96

falso96

Mer, 21/05/2014 - 17:39

E i suoi soldi sono rimasti di quà. Adesso per comprarsi "un caffè" dovrà lavorare, come tutti.

zingozongo

Mer, 21/05/2014 - 17:55

e dopo duisburg, un altra strage mafiosa, oltre a musica e cibo esportiamo anche il malaffare