Morte avvocato, indagato un infermiere

Un infermiere di 47 anni in servizio presso l’ospedale Cisanello di Pisa è indagato dalla Procura della Spezia nell’ambito dell’inchiesta sulla morte dell’avvocato dei vip, Marco Valerio Corini, scomparso nel settembre 2015

L'avvocato Marco Valerio Corini, morto nel settembre 2015

Per la morte dell'avvocato Marco Valerio Corini, avvenuta in circostanze ancora da chiarire lo scorso 25 settembre (ufficialmente a causa di un tumore, ma secondo la procura l'uomo sarebbe stato ucciso), ora spunta un altro indagato. Si tratta di un infermiere di 47 anni in servizio all’ospedale Cisanello di Pisa. La Procura della Spezia, che indaga sulla morte del legale dei vip, già da tempo ha iscritto nel registro degli indagati la sorella di Corini, Marzia, e l’avvocato Giuliana Feliciani.

Contro l’infermiere i pubblici ministeri Luca Monteverde e Giovanni Maddaleni, titolari dell’indagine, hanno ipotizzato il reato di omicidio aggravato in concorso e peculato: secondo i magistrati, l’infermiere, amico di Marzia Corini, avrebbe sottratto dal reparto ospedaliero presso cui lavora alcuni farmaci contenente Midazolam, che avrebbe poi somministrato, in concorso con Marzia Corini, all’avvocato malato di cancro.

Marzia Corini, che proprio pochi giorni fa è stata ascoltata nuovamente dai magistrati, ribattendo sul punto le contestazioni mosse dalla procura, è indagata per omicidio volontario aggravato del fratello. Secondo l’accusa, la donna avrebbe sedato fino alla morte il fratello, malato terminale di cancro, ed è indagata in concorso con l’avvocato Feliciani anche per falso in testamento

Commenti

Holmert

Mar, 05/04/2016 - 08:27

La soreella che uccide il fratello avvocato per eredità, ricoverato per cancro allo stato terminale. Lo ha ucciso la sorella in combutta con l'infermiere o il cancro? Un malato terminale di cancro è di una sofferenza indescrivibile. A volte la morte è una liberazione non può essere mai un omicidio.