Morte Zhang Yao, controlli al campo rom di via Salviati: 5 arresti

Blitz dei carabinieri a Tor Sapienza, il quartiere dove morì Zhang Yao, la studentessa cinese rapinata da tre rom del campo di via Salviati. In totale 5 arresti

Blitz dei carabinieri a Tor Sapienza, il quartiere dove morì Zhang Yao, la studentessa cinese rapinata da tre rom, e dove resiste il campo nomadi di via Salviati tra sporcizia e criminalità.

Il bilancio dell'operazione, effettuata questo fine settimana e durata circa 12 ore di attività, è di 5 persone arrestate: 3 per evasione dagli arresti domiciliari, una per detenzione di sostanze stupefacenti, una per furto di energia elettrica. Una sesta persona, un 44enne resisdente a Roma, ma originario di Marino, è stata denunciato in stato di libertà, per porto di armi, di una mazza da baseball e di un cacciavite lungo 17 cm, nascosti nel bagagliaio della sua auto. Dei cinque arrestati, quattro sono agli arresti domiciliari, mentre uno è stato trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo. Nel corso dell’attività, scrive Il Tempo, sono state controllate e sanzionate di 10500 euro per mancato autocontrollo delle norme igieniche tre attività commerciali di via di Tor Cervara: un bar, un ristorante cinese e un minimarket gestito da un bengalese.