È morto Cesare De Michelis

A comunicarlo è stata la casa editrice Marsilio, di cui era presidente. Il 19 agosto avrebbe compiuto 75 anni

Cesare De Michelis, presidente della casa editrice Marsilio, è morto nella notte a Cortina d'Ampezzo.

A comunicarlo è stata la stessa casa editrice veneziana. Nato a Dolo, in provincia di Venezia, avrebbe compiuto 75 anni il 19 agosto. Fratello dell'ex ministro socialista Gianni, Cesare De Michelis era un grande scopritore di talenti. Fu lui a lanciare autori quali Susanna Tamaro e Margaret Mazzantini.

Cesare De Michelis era il decano degli editori italiani, un eccezionale scopritore di talenti e uno studioso raffinato. Proveniente da una famiglia di origine protestante in una regione compattamente cattolica, aveva partecipato con il fratello Gianni ai primi passi della Marsilio, fondata nel 1961, per poi entrare nel consiglio d'amministrazione nel 1965 e percorrere tutta la scala gerarchica. Cesare aveva inoltre inaugurato la moda del giallo scandinavo con la saga Millennium, di Stieg Larsson, cogliendo uno straordinario successo di vendite. Appassionato di cinema e docente universitario, aveva insegnato per lunghi anni Letteratura italiana all'ateneo di Padova e possedeva una biblioteca di oltre centomila volumi.

Commenti

Luchy

Ven, 10/08/2018 - 15:31

Ale mio vecchio amico, Gianni, condoglianze sincere.