È morto Pasquale De Vita, magnate del petrolio

L'ex presidente dell'Unione Petrolifera è spirato stamattina. Già da qualche giorno era ricoverato

È morto all'età di 85 anni Pasquale De Vita, ex presidente dell'Unione petrolifera italiana. Romano di nascita ma napoletano di adozione, una carriera nel mondo petrolifero e una passione per le auto, De Vita ha legato il suo nome a incarichi di prestigio nell'industria italiana, svolgendo una lunga attività nel gruppo Eni. Nato nel 1929 e laureato in Giurisprudenza all'Università di Napoli, da subito piccò per una carriera brillante, che lo porterà nel 1954 ad approdare all'Agip dove sviluppò la sua carriera professionale in oltre quaranta anni di attività. Esperienza che lui stesso, nell'ultima intervista, definì "una lunga galoppata, bellissima". Svolse l'attività commerciale fino al 1957, anno in cui fu nominato direttore dell'Agip in Sardegna e incoronò il suo successo.