Multata 5 volte in un giorno, il giudice: "Ne paghi una sola"

Multata cinque volte in pochi minuti per la stessa infrazione, un avvocato ha vinto il ricorso al giudice di pace, che le annulla tutte le sanzioni tranne la prima

L'avvocato arriva a Bologna per partecipare a un'udienza, entra nella zona a traffico limitato, gira e rigira alla ricerca di un parcheggio.

Passa davanti alle telecamere, che fotografano la targa una, due, tre, quattro, cinque volte. Per ogni passaggio, una multa: cinque nel giro di un quarto d'ora, oltre cinquecento euro la sanzione totale.

Era il dicembre 2014, quando l'avvocato Alessandra Nava è passata nella ztl del capoluogo felsineo per ben cinque volte, ricavandone un numero uguale di multe. Quando le sanzioni le sono state recapitate a casa, però, la donna ha deciso di pagare solo la prima, ritenendo illegittime tutte le altre.

Ora il giudice di pace a cui ha presentato ricorso le ha dato ragione. Poiché il fatto è avvenuto nel giro di pochi minuti, la guidatrice non è mai scesa dall'auto e le infrazioni sono state commesse tutte nella stessa via, la violazione è da considerarsi unica. Il comune di Bologna, dunque, avrebbe sbagliato ad elevare le quattro sanzioni successive alla prima, che sono così state annullate.