Multe, ecco cosa accade se la notifica viene lasciata al portiere

I ricorsi sulle multe che gli italiani quotidianamente ricevono proseguono senza sosta. I ricorsi vincenti per le notifiche lasciate in portineria

Mentre la riforma di equitalia prende forma, i ricorsi sulle multe che gli italiani quotidianamente ricevono proseguono senza sosta. C'è un caso che ribalta di fatto divresi ricorsi sulle modalità di notifica della sanzione. Come ricordano i legali di Aspes (infomultericorsi@gmail.com), Antonio Petrin e Celeste Collovati, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno stabilito che "in caso di notifica nelle mani del portiere, l'ufficiale deve dare atto, oltre che dell’infruttuoso tentativo di consegna a mani proprie per assenza del destinatario, delle vane ricerche delle altre persone preferenzialmente abilitate a ricevere l'atto, onde nel riferire al riguardo, sebbene non debba necessariamente fare uso di formule sacramentali né riprodurre testualmente le ipotesi normative, deve, non di meno, attestare chiaramente l'assenza del destinatario e dei soggetti rientranti nelle categorie contemplate dal secondo comma dell'art. 139 c.p.c., la successione preferenziale dei quali è nella norma tassativamente stabilita". Di fatto con questa sentenza l'ufficiale che notifica la sanzione deve cercare il destinatario del provvedimento e in caso di assenza di questo è suo dovere cercare le altre persone abilitate per la ricezione come ad esempio un familiare convivente, un vicino, un addetto dell'ufficio o dell'azienda e infine, ma solo infine, dopo aver verificato l'irreperibilità di questi soggetti la sanzione può essere consegnata al portiere dello stabile. E su questo punto "sono state migliaia le cartelle esattoriali annullate dai Giudici di Pace per tale profilo di nullità, perché tutte o quasi le multe, sono state notificate senza il rispetto di quanto previsto dalla legge", come ricordano i legali Aspes. L'ufficiale nel cosegnare la notifica al portiere dovrebbe dare atto ell’assenza di tutte le persone assenti. Nel caso manchi tale attestazione, la notifica è irrimediabilmente nulla.