Muore cadendo in mare con l’auto 49enne di Portici

A dare l’allarme sono stati alcuni pescatori, che avevano intravisto la carcassa della macchina sul fondale del porto. I sommozzatori hanno impiegato molto tempo prima di recuperare la vettura ed estrarre il corpo dell’uomo

Sono durate diverse ore le operazioni dei soccorritori per ripescare la vettura finita in mare nel porto del Granatello a Portici, in provincia di Napoli. Una scena macabra quella che si è presentata agli occhi dei residenti e dei turisti questa mattina, poiché dalla macchina, una Bmw, è stato tirato fuori un cadavere.

La vittima, che probabilmente è finita in mare durante la notte, è stata identificata. Si tratta di un uomo, T.P., di 49 anni, abitante a Portici. A dare l’allarme sono stati alcuni pescatori, che avevano intravisto la carcassa dell’automobile sul fondale del porto. I sommozzatori dei Vigili del fuoco hanno impiegato molto tempo prima di recuperare la vettura ed estrarre il corpo dell’uomo.

Saranno le telecamere installate in più punti della zona portuale a chiarire la dinamica dell’incidente. Per il momento si segue la pista del caso fortuito, con la vittima che è finita in fondo al mare o per un malore o per un guasto alla macchina. Più remota l’ipotesi del suicidio. Il corpo del 49enne è stato trasferito al reparto ospedaliero di medicina legale, in attesa che venga effettuato l’esame autoptico.