Muore per un cancro a 40 anni: lascia regali alla figlia fino a 18 anni

Elisa ha combattuto fino alla fine col cancro al seno. Ha provato a tener testa al cancro ma di fatto ha dovuto cedere: lascia i regali alla bambina

Elisa ha combattuto fino alla fine col cancro al seno. Ha provato a tener testa alla malattia, ma di fatto ha dovuto cedere. Ma prima di andarsene ha voluto lasciare alcuni regali alla sua piccola. Giocattoli, bigliettini nascosti in casa e due interi quaderni. Tutti doni che la figlia dovrà scoprire pian piano fino ai 18 anni. La storia di Elisa in poche ore ha fatto il giro del web. Il marito Alessio racconta come sua moglie abbia organizzato tutto: "Era terrorizzata dal fatto che la bambina potesse perdere il ricordo della sua voce. Per questo aveva iniziato a incidere dei messaggi vocali. Finché non è entrata in coma", ha raccontato al Messaggero. Poi parla del loro rapporto e di quella corsa terribile e allo stesso tempo dolce contro il tempo: "Eravamo due adulti forse anche abbastanza disillusi. Ma abbiamo capito molto presto che il nostro era stato un incontro speciale, di quelli che ti rivoluzionano la vita. Col tempo avevamo messo su casa. Non era ancora finita, ma Elisa ha voluto accelerare tutto. Desiderava che la casa fosse a posto, voleva scegliere l'arredamento delle stanze, la cucina, lasciare la sua impronta". Infine le nozze anticipate al 14 agosto: "È stata una giornata speciale. Ma non abbiamo neppure fatto in tempo a scegliere insieme le foto. E neppure a scartare i regali. E' ancora tutto lì".