Muore neonato per ​una flebo di latte, condannati 3 medici

È accaduto nell'ospedale San Giovanni di Roma

Tre medici sono stati condannati per aver fatto, per errore, una flebo di latte ad un bimbo di 30 giorni. Sono stati condannati, in abbreviato, ad un anno e mezzo a testa, i medici Sabrina Palamides, Maria Dell'Omo e l'infermiere Andrea Ciani. Hanno scelto di andare a processo e sono stati rinviati a giudizio l'infermiera pediatrica Roberta Stanig, e Antonio Gerardo Corea. È stato invece pronunciato il non luogo a procedere per la primaria Caterina De Carolis e Iolanda Stirati. Assolta, infine, la dottoressa Maria Rita Chiusuri.

Il procedimento è quello relativo alla morte di Marcus Johannes Vega, bambino di 30 giorni, deceduto all'ospedale romano San Giovanni il 29 giugno del 2012.

Secondo la ricostruzione degli investigatori, al bambino fu fatta per errore una flebo di latte e non della prevista soluzione fisiologica. A collegare per errore l'alimentazione enterale al catetere venoso del piccolo sarebbe stata l'infermiera Roberta Stanig.

Per i tre sanitari condannati è stata stabilita anche la sospensione dalla professione per la durata di due mesi.

Commenti

angelomaria

Mer, 01/04/2015 - 11:37

MACOME SI PUO'VERAMENTE TRISTE CHE MARCISCANO IN PRIGIONE!!!!

titina

Mer, 01/04/2015 - 13:53

Incredibile. Non ci sono più i (veri) medici di un tempo