Muore a un rave party schiacciato da un'auto: nessuno se ne accorge

Diego Luchetti dormiva su un prato è stato schiacciato da un'auto che stava parcheggiando. Per oltre due ore nessuno se ne è accorto

Morire a un rave party. Durante una festa clandestina in una ex cava in località Serripola di San Severino Marche (Macerata), un diciottenne è stato schiacciato da un'auto mentre era disteso su un prato.

Forse si era solo addormentato o forse aveva perso i sensi. E nel buio è stato schiacciato da una Opel Corsa che stava fcendo manovra per parcheggiare sul prato. Per Diego Luchetti, studente di Loro Piceno, diciott'anni compiuti lo scorso 30 agosto, non c’è stato nulla da fare. Per un paio di ore nessuno si è accorto della tragedia, probabilmente a causa della confusione generale. Solo quando il conducente C. M, ventenne di Montelupone, è andato a riprendere la macchina intorno alle 5:30, ha visto il corpo che spuntava da sotto le ruote. Gli amici di Diego hanno fatto un tentativo disperato di salvarlo: lo hanno caricato su un’auto e hanno cercato di trasportarlo all’ospedale di San Severino Marche, ma dopo qualche chilometro, a Gagliole, hanno capito che il ragazzo era già morto. Poco prima delle 7 hanno chiamato il 118 i cui operatori hanno allertato i carabinieri.

Al loro arrivo i militari hanno trovato una cinquantina di giovani, tutti in stato di scarsa lucidità, ma probabilmente altrettanti si erano allontanati in tutta fretta quando si è sparsa la notizia di quello che era successo. "La solita scena che si vede dopo un rave party", ha commentato un investigatore. I ragazzi presenti sono stati identificati. Sul corpo di Diego il magistrato ha disposto l’autopsia, che dovrebbe essere effettuata quanto prima. È stata prevista anche una serie di accertamenti tossicologici, che interesseranno anche il conducente della Opel. A suo carico è stato aperto un fascicolo per omicidio colposo. Procedono i carabinieri di Camerino e quelli di Tolentino, che vogliono identificare anche gli organizzatori del rave party e accertare se durante la festa sono state cedute e assunte sostanze stupefacenti. Diego Luchetti era ben conosciuto e ben voluto nel piccolo centro di Loro Piceno: attaccante per la squadra di calcio locale, stava per cominciare l’ultimo anno delle superiori all’Itas Ricci di Macerata.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 09/09/2013 - 11:31

Tanto per restare nello spirito europeista... quello, per intenderci de "l'Europa ci chiede" "l'Europa esige"... Nel resto dell'Europa questi raduni sono proibiti per legge. L'Italia, in qualità di "locus minoris resistentiae" fa le spese di ogni bizzarria che salti in testa agli svitati di tutto il vecchio continente. W l'Italia della Resistenza e dell'antifascismo...Di retorica si muore. E noi siamo già morti.Senza essercene neppure accorti.

yulbrynner

Lun, 09/09/2013 - 11:57

i giovani cercano lo sballo forse non era un cattivo ragazzo certo morire cosi'... e' un misto fra stupidita' e sfiga.

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Lun, 09/09/2013 - 12:39

E beh?!

giovi bl

Lun, 09/09/2013 - 13:10

Per quanto siano stati sballati se non altro hanno cercato di soccorrerlo.Questo non sempre succede

Ritratto di limick

limick

Lun, 09/09/2013 - 13:55

Cercato di soccorrerlo?? Lo hanno trovato alle 5.30 e hanno chiamato l'ambulanza alle 7 quando era gia' morto! Qualcosa non quadra.

lamwolf

Lun, 09/09/2013 - 14:45

Ancora vengono autorizzato rave party? droghe di tutti i generi sesso, alcolici, siringhe infette e luridume da tutte le parti. Aree che devono essere ripristinate con i soldi dei contribuenti. Morti, feriti pronti soccorsi presi d'assalto e centinaia di carabinieri e poliziotti sottratti dai compiti istituzionali e cioè al servizio del cittadino onesto. Vergogna!!!

angriff

Lun, 09/09/2013 - 16:40

Raduni squallidi con fini squallidi, frequentati da squallidi, fine del ragazzo squallida.

no b.

Lun, 09/09/2013 - 18:34

Memphis35: all'estero non sono vietati, sono usciti dalla clandestinità e organizzati con tutti i crismi previsti dalle leggi sui grandi eventi. Ma come puoi aspettarti il rispetto della legge quando il nostro parlamento è bloccato per salvare il c..o a un pregiudicato?

Ritratto di limick

limick

Mar, 10/09/2013 - 23:37

no b. Lun, 09/09/2013 - 18:34 Guarda che non c'entra se lo fanno all'estero o in italia, c'entra se e' autorizzato o meno, come qualunque manifestazione.. il parlamento e' bloccato per le teste di caciucco che sono terrorizzate se non riescono a far fuori Berlusconi a sto giro. Disintossicatevi dal Berlusca... fa bene alla salute.