Napoli, arrestato latitante: aveva prenotato i biglietti per la partita

Un 33enne ricercato per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti è stato arrestato dopo aver tentato di prenotare i biglietti per Inter-Napoli del prossimo 21 ottobre

Un 33enne latitante napoletano è stato arrestato dai carabinieri dopo essere stato tradito dalla sua irrefrenabile passione per... il Napoli calcio!

La storia di Emmanuele Niola è infatti piuttosto curiosa: in fuga da una condanna a sei anni e sette mesi di reclusione in carcere per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, si è fatto pizzicare per una banale partita di calcio.

La sua fuga è infatti finita al momento in cui ha prenotato un biglietto per la sfida del prossimo 21 ottobre allo stadio San Paolo fra i suoi beniamini azzurri e gli uomini dell'Inter di Luciano Spalletti. Forse non ci ha pensato, forse la passione calcistica gli ha obnubilato il pensiero.

Fatto sta che i carabinieri che si occupano di inseguire i latitanti presso il nucleo investigativo del capoluogo partenopeo hanno potuto localizzarlo e fermarlo in un autolavaggio di Secondigliano. A tradirlo, in particolare, un dettaglio che può sembrare secondario ma che alla fine si è rivelato decisivo: intercettando la conversazione per prenotare i biglietti, i militari si sono insospettiti quando la persona che se ne occupava ha fatto il proprio nome temporeggiando su quello del latitante. Un secondo di esitazione che alla fine si è rivelato fatale.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Gio, 12/10/2017 - 12:22

dell'inter??raddoppiategli la pena,anzi triplicatelaaa!!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 12/10/2017 - 13:30

Mi meraviglio ne abbiano scovato solo uno, di delinquente, visto il bacino...