Napoli, boom di falsi pazzi Scoperta truffa ai danni dell'Inps

Un ristoratore offriva gratis, nel suo locale nel Parco del Vesuvio, pranzi reali a cittadini indigenti prospettando loro l’opportunità di beneficiare di una pensione di invalidità con accompagnamento

A un certo punto tutti divennere pazzi. Ma non lo erano davvero. Può sembrare una storia da romanzo, ma è la pura realtà. È successo nel Napoletano, dove un ristoratore offriva gratis, nel suo locale nel Parco del Vesuvio, pranzi reali a cittadini indigenti prospettando loro l’opportunità di beneficiare di una pensione di invalidità con accompagnamento.

L'invalidità sarebbe stata appunto la pazzia. A istruire la pratica, accollandosi anche i relativi fastidi burocratici, sarebbe stato un capo ufficio del Comune di San Sebastiano al Vesuvio (Napoli). Il tutto in cambio di un "regalo" rappresentato dalla cessione degli arretrati agli organizzatori del raggiro mentre le pensioni sarebbero state poi riscosse direttamente e senza problemi grazie a un compiacente impiegato delle Poste Italiane.

Alla fine, gli agenti del commissariato di San Giorgio a Cremano (Napoli) hanno sventato una truffa ai danni dell’Inps. Otto le persone denunciate. Tutto era nato dalla notizia di un aumento spropositato di pensionati, residenti nei comuni di San Sebastiano al Vesuvio e Massa di Somma, per invalidità civile per disturbi psichici. Da lì gli investigatori sono riusciti a scoprire il raggiro.

Commenti
Ritratto di martinitt

martinitt

Mer, 03/04/2013 - 23:01

Non mi ha meravigliato questa notizia. Però si dovrebbe punire severamente parecchie persone che non ha accertato o dato parere favorevole per la riscossione di queste e altre pensioni d'invalidità.

cgf

Mer, 03/04/2013 - 23:35

Solo oggi lo hanno scoperto? Pino Daniele lo disse in musica e.. come cantava un altro napoletano, non sono solo canzonette! Je so' pazzo, je so' pazzo e vogli'essere chi vogli'io ascite fora d'a casa mia Je so' pazzo, je so' pazzo ho il popolo che mi aspetta e scusate vado di fretta Non mi date sempre ragione io lo so che sono un errore nella vita voglio vivere almeno un giorno da leone e lo Stato questa volta non mi deve condannare ................................................................ Masaniello è crisciuto Masaniello è turnato Je so' pazzo, je so' pazzo nun ce scassate 'o c@xxo!

angelomaria

Gio, 04/04/2013 - 09:12

pazzi no e neppure scemi le solite naponalate

nino47

Ven, 05/04/2013 - 10:18

Naploi? Falsi pazzi, ma imbroglioni veri!!!

angelomaria

Lun, 03/06/2013 - 14:51

qui i politici non centrano vero NAPOLI ACITTA DE' MIRACCOLI

eloi

Lun, 03/06/2013 - 16:46

Se lo Stato chiedesse un risarcimento l'importo andrebbe diviso per competenze. La restituzione da parte di chi ha incassato, la penale e gli interessi da parte dei medici che hanno certificato, i quali andrebbero perseguiti anche penalmente.