Napoli, in fiamme l'autodi un ispettore Equitalia

Ancora attacchi a Equitalia. A Portici (Napoli) l'auto di un ispettore è stata data alle fiamme. A Genova falso allarme bomba

Equitalia ancora nel mirino delle intimidazioni. In mattinata l'automobile di un ispettore della società di riscossione Equitalia, residente a Portici nel Napoletano, è stata data alle fiamme. Dopo poche ore, a Genova, è stata evacuata la sede centrale di Equitalia a Genova in via delle Casaccie per un allarme bomba. L'allarme poi è rientrato.

Auto alle fiamme nel Napoletano

Sull'episodio, avvenuto intorno alle quattro di mattina, stanno indagando i carabinieri. Secondo una prima ricostruzione, l'auto, una Honda Civic intestata al dipendente di Equitalia in servizio in una sede di Napoli, era parcheggiata all'interno del parco residenziale Longobardi in via San Cristoforo. Ignoti avrebbero appiccato il fuoco che in poco tempo ha distrutto l'auto e ha lambito altre due vetture parcheggiate accanto. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco e i carabinieri della locale stazione. Sul selciato sono stati trovati frammenti di bottiglie in vetro e tracce di liquido infiammabile.

Genova, allarme bomba rientrato

Paura alla sede centrale di Equitalia a Genova in via delle Casaccie. È stata la Digos ad avvertire la direzione di Equitalia nel primo pomeriggio. L'edificio è stato evacuato in via precauzionale, mentre gli accessi alla sede sono stati bloccati dalla polizia. Sul posto sono intervenuti immediatamente gli artificieri della polizia. Poi, dopo i controlli del caso, l'allarme è rientrato.

Commenti
Ritratto di Marco_Aurelio

Marco_Aurelio

Mer, 09/05/2012 - 11:09

SI DIREBBE CHE LA SITUAZIONE.....si riscalda!!! Saluti

AnnoUno

Mer, 09/05/2012 - 11:27

Tanto va la gatta al lardo... Ma che dico, gesto esecrabile da condannare senza se e senza ma. Un povero impiegato (che magari maltrattava i "delinquenti" cui venivano inviate cartelle di ogni genere..), un serio ed onesto lavoratore. Avanti con il coro d'occasione! Ripetiamo tutti insieme: Equitalia non è il nemico, le cartelle arrivano dopo mesi di solleciti, il personale è tutto affabile e disponibile, viviamo nel Paese delle Meraviglie!

elpilagro

Mer, 09/05/2012 - 12:03

e questo è niente rispetto a quello che sta per scatenarsi in questo paese contro gli strozzini di stato.

Hilbert_Space

Mer, 09/05/2012 - 12:09

Le tasse, in Italia e credo in molte altre parti del mondo capitalista ormai, sono sempre meno pagate dai superricchi al fine di redistribuire la ricchezza accumulata sfruttando il vantaggio della ricchezza già posseduta, e sono sempre più pagate dai poveracci, per concentrare i soldi nelle mani di pochi.

storch

Mer, 09/05/2012 - 12:19

Qualche genio dovrebbe riflettere sul fatto che Equitalia e le sue procedure di riscossione non sono certo state decise dagli impiegati ma dai nostri politici (Prodi-Berlusconi). Ma è certamente più facile per questi cuor di leoni prendersela con degli impiegati tenuti a svolgere il loro lavoro, salvo poi correre a dare il voto ai veri responsabili. Ho un solo commento per certa gente: IMBECILLI!!!

Orsetto01

Mer, 09/05/2012 - 12:23

Nei prossimi mesi sono certo se ne sentiranno ancora molte di storie tipo questa......speriamo non si debba arrivare a dover ammazzare per dare da mangiare ai propri figli.

visnotjl

Mer, 09/05/2012 - 13:00

Mah, potrebbe sembrare una forma popolare di "fermo amministrativo", ma no, è un gesto senz' altro esecrabile. Chi ha il fermo amministrativo, sull' auto con la quale lavora, può scegliere se continuare ad usarla a suo rischio e pericolo per lavorare oppure perdere auto e lavoro. Se non aveva i soldi per pagare prima, non li troverà certo così. Ma si sa "Sono fattacci suoi". L' impiegato di Equitalia perde solo l' auto. Il lavoro lo farà con rinnovata lena. Lo sappiamo tutti che il difetto è "nel manico", ma vaglielo a dire, tu, a quelli del manico che così non si va da nessuna parte....

voce.nel.deserto

Mer, 09/05/2012 - 12:59

Equitalia va sciolta e rifondata la riscossione.

VYGA54

Mer, 09/05/2012 - 13:32

Poco tempo fa qualcuno disse che "...bisogna incutere un sano timore nelle persone..." e si riferiva sicuramente anche a quelli che non potevano pagavare le cartelle per mancanza di soldi. Mi sa tanto che di questo passo il conclamato "sano timore" pervaderà anche gli esattori.....

Hilbert_Space

Mer, 09/05/2012 - 13:48

#5 storch Può anche darsi (anzi, è sicuramente così) che certe procedure siano state decise da qualcun altro, e gli impiegati di Equitalia si limitino ad "eseguire gli ordini" (l'ho già letta questa frase..., forse è stata detta al processo Eichmann...), certo è che molti impiegati sembrano godere in questa meschina attività di esecutori di ordini altrui.

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Mer, 09/05/2012 - 13:53

e' vero che i dipendenti di questi uffici c'entrano poco ma sono anche loro i responsabili degli suicidi visto che sono come gli ausiliari che fanno le multe alla gente. equitalia sta rovinando un sacco di gente senza pieta e ovviamente la gente fa i danni dove puo arrivare visto che i politici hanno il **** super protetto...

imodium

Mer, 09/05/2012 - 14:14

Sembra che a questi politicanti gli scivolino addosso i problemi che "equitalia" sta causando in tutta Italia. Dovrebbero sbrigarsi a roformare qeusto ufficio. Altrimenti potrebbe succedere anche di peggio visto il clima. Monti invece di fare spalluccie sui morti (tuoi) cerca di essere meno buoracrate e piu' politico...ma gia', dimenticavo, hai l'alibi della tecnicita'..sei un tecnico quindi... Occhio Monti e compagni di merende al seguito la gente è esasperata.

libertyfighter

Mer, 09/05/2012 - 14:21

Pure i picciotti mafiosi ricevono solo ordini.

Anselmo Masala

Mer, 09/05/2012 - 14:38

molte volte l'arroganza di chi sta' dietro uno sportello porta anche a questo,chi va' a chiedere spiegazioni o aiuto ad equitalia si vede solo un muro infrangibile dove tutti si sentono impotenti..... allora succede anche questo o peggio... i tempi nn sono dei migliori....

federico61

Mer, 09/05/2012 - 15:17

La prima cosa da fare è ridurre, se non eliminare, l'aggio del 9%, in ogni caso farlo pagare solo ad esito del contenzioso; la seconda è di eliminare il principio del "prima paga e poi ricorri". Penso che con il "sano timore" debbano convivere anche gli esattori.

Talero67

Mer, 09/05/2012 - 15:23

Molto bene è il minimo!Chi lavora nell'amministrazione pubblica col culetto parato da un posto di lavoro di stato sicuro e vessa il suo prossimo,la sua stessa gente, dovrebbe fare ben altra fine!L'Italia è un paese di ****a!

Ritratto di vaipino

vaipino

Mer, 09/05/2012 - 15:38

Siamo in piena controffensiva, uno stato ladro e corrotto deve essere raddrizzato in una maniera o nell'altra.... Per quanto riguarda "il povero ispettore" provo la stessa pietà che lui prova quando va a pignorare e sequestrare i beni di famiglie e imprese. Dall'interno dei loro uffici decidono chi devono rovinare, non hanno idea di cosa sia la crisi e del perché un azienda non è riuscita a pagare L'INPS o versare l'IVA, non si rendono conto che pagare la tassa sui rifiuti è diventata una cosa insopportabile, alle famiglie italiane sequestrano le case ,ai cosiddetti profughi diamo rifugio in hotel serviti e riveriti. Un fuocherello scalda gli animi e aiuta a riflettere, se non basterà si può appiccarne uno più grande ...molto più grande...

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 09/05/2012 - 16:04

Sono d'accordo con #10 Hilbert_Space che dice nel suo posto : ("#5 storch Può anche darsi (anzi, è sicuramente così) che certe procedure siano state decise da qualcun altro, e gli impiegati di Equitalia si limitino ad "eseguire gli ordini" (l'ho già letta questa frase..., forse è stata detta al processo Eichmann...), certo è che molti impiegati sembrano godere in questa meschina attività di esecutori di ordini altrui.", perché mi sono trovata a chiedere una rateazione per una raffica di multe oltre i 1500 Euro, vedeste con quale piglio mi hanno risposto. Sembrava che mi facevano l'elemosina.

storch

Mer, 09/05/2012 - 16:08

10 Hilbert_Space Trovo l'accostamento impiegato Equitalia-Eichmann semplicemente vergognoso. Se poi lei è disposto a trovare un lavoro o mantenere un dipendente Equitalia, licenziato perchè si è rifiutato di eseguire le disposizioni ricevute, si faccia avanti. Faccia seguire i fatti alle parole. E magari si ricordi chi sono i responsabili di tale situazione quando va a votare.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 09/05/2012 - 16:40

chi evade le tesse oggi render un servigio all'Italia di domani. I soldi messi al sicuro saranno utili in futuro. oggi servono solo per saziare le ultime perversioni dei politic sopravvissuti e dei vecchi satrapi di palazzo.

Hilbert_Space

Mer, 09/05/2012 - 17:12

#19 storch Ognuno è responsabile delle proprie azioni, altrimenti perché avrebbero condannato Eichmann? Io accosto ad Eichmann non tutti i dipendenti Equitalia, ma solo quelli che si comportano come lui. E se hanno una coscienza che ancora funziona, se non hanno il cervello completamente ripulito, dentro di loro si sapranno giudicare da sè stessi delle proprie azioni. I commenti e le testimonianze da parte di persone che hanno avuto a che fare con Equitalia, purtroppo, lasciano pensare che buona parte dei dipendenti di Equitalia abbia subito un perfetto lavaggio del cervello.

Manuela1

Mer, 09/05/2012 - 17:41

#18 venividi: Pure a me è capitato di dovere chiedere una rateizzazione ad Equitalia e già che ti senti psicologicamente in difficoltà a chiedere, mi hanno fatto sentire come se chiedessi l'elemosina, visto poi i tassi che ti applicano....

Leonardo Donelli

Mer, 09/05/2012 - 17:46

Chi ha avuto la disgrazia di dover pagare una cartella presso una sede periferica di Equitalia, ha potuto constatare con quanta arroganza danno le risposte questi impiegati-esattori! Trattano le persone come sottoprodotti umani, questa è veramente una vergogna, forse è una disposizione del beffardo Befera e dei suoi direttori tirapiedi. Qualcuno dovrebbe intervenire molto rapidamente. Si potrebbero fare dei paragoni con personaggi di qualche tempo fa.............

Ritratto di vaipino

vaipino

Mer, 09/05/2012 - 17:51

#20 marco piccardi concordo con lei. sono i statal-banchieri-fanulloni ad essere terrorizzati da un eventuale mancato trasferimento di soldi dai lavoratori alle loro tasche . chi lavora sul serio e vede il 60% del stipendio/guadagno volatizzarsi tra i meandri dei palazzi, è consapevole che pagare a getto continuo ,serve solo ad ingrassare i soliti noti. Quindi tralasciamo gli scontrini, viviamo e facciamo vivere.

Al2011

Mer, 09/05/2012 - 18:30

sette,otto,nove...l'auto in fiamme non commuove.

fedele50

Mer, 09/05/2012 - 18:35

Come al solito sbagliano obiettivo, se ti morde il cane, non aggredire il padrone, ma il cane, capitto mi aiiiiii.

elpilagro

Mer, 09/05/2012 - 18:35

i dipendenti di equitalia non sono dei "poveretti" che eseguono semplicemente il loro lavoro! Sono degli aguzzini che guadagnano denaro strozzando gli italiani! Da oggi devono avere paura! Fermo amministrativo? Bene.......le loro auto che vengano date alle fiamme o tagliamogli tutte le gomme o ancora rompiamogli tutti i vetri! Cosi' spenderanno fior di quattrini! e che le cose si moltiplichino ogni fermo amministrativo.

Ritratto di AlbertodaLecco

AlbertodaLecco

Mer, 09/05/2012 - 19:01

Gli ultimi che possono lamentarsi delle tasse versate rispetto al ritorno dallo stato sul territorio sono al Sud, specialmente a Napoli. Si dovrebbero vergognare.

Ritratto di unLuca

unLuca

Mer, 09/05/2012 - 19:13

Loro fanno il fermo amministrativo, a questo hanno fatto il fermo definitivo ......

MEFEL68

Mer, 09/05/2012 - 20:48

Andateci piano con la violenza. Fare uso della forza significa non avere idee per combattere.

storch

Gio, 10/05/2012 - 14:46

#21 Hilbert_Space (509) Pensi che gioia, per chi ha "inventato" Equitalia, il sapere che esistono persone come lei. Possono continuare a dormire sonni tranquilli....