Napoli, ecco le formiche che invadono il Pronto soccorso

Il pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, già al centro di polemiche a novembre, è stato chiuso per un’ora per la presenza di formiche

L’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli torna sotto i riflettori e, ancora una volta, a causa di una invasione di formiche.

Come ha denunciato il consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione Sanità, oggi l'accettazione chirurgica del Pronto soccorso dell'ospedale è rimasta chiusa per oltre un'ora, dalle 12 alle 13, “a causa delle formiche”.

A testimonianza di ciò, l'esponente politico ha pubbliacato nella sua pagina Facebook un post con la foto del foglio appeso nel nosocomio che avverte i pazienti dell'inconveniente.

Nel pomeriggio nel nosocomio sono arrivati i carabinieri del Nas accompagnati dal direttore sanitario e dallo stesso consigliere Borrelli. “Durante l'ispezione dei Nas, e nonostante la bonifica di stamattina, sono state trovate altre formiche dietro un mobiletto del Pronto soccorso e in corrispondenza di una crepa nel muro” ha dichiarato Borrelli all'Ansa.

“Questo significa che al di là del fatto che la struttura è fatiscente e necessita di interventi strutturali, le operazioni di pulizia non hanno sortito gli effetti sperati”. L’esponente politico ha, infine, aggiunto che “non è la prima volta che la presenza di insetti pregiudica l’attività di alcune strutture sanitarie in Campania che devono essere urgentemente riqualificate”.

Il San Giovanni Bosco di Napoli è lo stesso ospedale nel quale, lo scorso 10 novembre, esplose il caso di una donna intubata coperta da formiche.