Napoli, medico colpito con un pugno per "aver richiesto ulteriori accertamenti"

All' ospedale Cardarelli di Napoli un medico è stato aggredito dal marito di una degente

Una nuova aggressione ai danni del personale ospedaliero si è verificata questa mattina all'ospedale Cardarelli di Napoli. Secondo quanto riporta l'associazione "Nessuno Tocchi Ippocrate", un medico è stato colpito con un pugno dal marito di una paziente. La dinamica dell'aggressione ha dell'incredibile, perché a scatenare "l'ira" del marito della degente è stata " la richiesta del medico che a tutela della salute della paziente, ha richiesto ulteriore accertamenti"- come si legge nel comunicato pubblicato dall'Associazione. Di qui l'aggressione, l' uomo ha prima strattonato il medico poi è passato alle vie di fatto colpendolo al volto. Il sanitario è stato soccorso dai colleghi ed è stato trasferito al pronto soccorso, dove è stato refertato e ha ricevuto una prognosi di quindici giorni.

Numerosi messaggi di solidarietà sono giunti al medico, tra cui è arrivato anche quello del direttore generale del Cardarelli, Ciro Verdoliva , il quale ha dichiarato: "Temo che questa solidiarietà stia diventando un terribile appuntamento, quasi giornaliero, e non è accettabile".

Le aggressioni ai danni del personale medico infatti, sono all'ordine del giorno. La scorsa settimana nel quartiere Scampia, un astante ha colpito un infermiere con un casco provocandogli una ferita e diversi traumi.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 05/06/2018 - 14:13

Napule alla ribalta anche oggi.

seccatissimo

Mar, 05/06/2018 - 15:47

Ma Napoli fa ancora parte dell'Italia o è diventata zona franca in tutto e per tutto ?

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 05/06/2018 - 15:50

Folklore Campano ..... INUMANO il marito, INUMANO non ci sono altri aggettivi per definirlo. DI "SCAMPIA" grazie, non scrivo...

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 05/06/2018 - 16:25

Poi se muore la colpa e' del medico, allora che firmi le dimissioni e non si faccia piu' vedere.

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 05/06/2018 - 16:32

Non avrà capito quelloche gli ha detto il medico e ad ogni buon conto ha reagito con violenza. Prigione e danni e se al momento non ha soldi, non è che il debito scada, potrà essere perseguito fino alal fine dei suoi giorni. Alrimenti tutti - per non fare la figura dell'ebete - si "daranno da fare"