Napoli, omicidio all'alba nella strada della movida

Un ragazzo di 28 anni è stato ucciso a Coroglio, località di Napoli. Secondo le prime ricostruzioni la vittima è stata colpita con un'arma da fuoco all'interno della sua autovettura

Ancora una notte nel segno della violenza a Napoli. Un ragazzo di 28anni originario di Scampia è stato ucciso a Coroglio, nota zona della movida partenopea. Secondo le prime ricostruzioni fatte dagli inquirenti, l'omicidio sarebbe stato scaturito da una lite avvenuta all'interno di un locale. La vittima dell'agguato coinvolto nella rissa, all'uscita della discoteca avrebbe notato uno dei protagonisti con cui aveva avuto il tafferuglio e avrebbe tentato di investirlo con la propria auto, andando poi sbattere rovinosamente contro il muro di un'abitazione. Il sicario, subito dopo, lo avrebbe raggiunto e fatto esplodere i colpi di arma da fuoco, uccidendo il 28enne all'interno della sua autovettura. Le indagini ancora in corso, sono condotte dalla Compagnia dei Carabinieri di Bagnoli, i quali in queste ore avrebbero già individuato l'artefice dell'agguato.

Intanto, sono in atto le proteste dei residenti della zona di Coroglio, dove si è verificato l'omicidio. Attraverso il "Comitato per la quiete Pubblica e la Vibilità cittadina", hanno espresso attraverso un lungo post sulla pagina Facebook il loro sdegno e rabbia, in riferimento al clima di invivibilità e di violenza generato dalle migliaia di persone che affollano la località.