Napoli, un paziente muore e i parenti aggrediscono i medici

È successo all'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, i medici sono usciti per avvertire i parenti del paziente che non aveva superato l'operazione e questi hanno sfasciato il mobilio del reparto

Napoli, nella tarda mattinata l'annuncio della morte di un paziente in rianimazione ha mandato in escandescenza un gruppo di parenti che hanno strattonato alcuni infermieri, minacciato i medici in reparto e distrutto il mobilio

Il Messaggero ha riportato la notizia di un episodio increscioso successo a Napoli, dove un gruppo di medici è stato aggredito verbalmente da una famiglia che non ha accettato la morte del paziente ricoverato in rianimazione. In particolare, dopo la morte i familiari sono stati convocati per una riunione. Dopo che i camici bianchi hanno spiegato la procedura, ovvero che a causa del protocollo clinico necessario non era possibile riportare la salma subito a casa, i parenti si sono innervositi e hanno iniziato a sfondare il mobilio dell'ospedale.

Alcuni membri del personale sanitario sono stati costretti alla fuga, la furia del branco è stata così repentina e violenta che molti si sono nascosti dove hanno potuto. Soltanto l'arrivo dei carabinieri ha ristabilito la calma nel posto e messo in sicurezza il reparto.

Luigi Paganelli di RSU Fp-Cgil ha rilasciato una dichiarazione in merito all'episodio:"Ancora una volta un episodio di gratuita violenza colpisce il personale sanitario e la struttura del nostro ospedale dopo pochi giorni dall' aggressione subita da un infermiere del pronto soccorso. Aspettiamo ancora c i provvedimenti promessi da ormai mesi e la presenza del drappello di Polizia".

Avevamo già parlato delle aggressioni interne ai reparti ospedalieri in questo articolo, dove i medici stanno iniziando ad organizzarsi per difendersi dai pazienti che spesso si innervosiscono a causa delle attese e dei disservizi degli ospedali italiani. A Palermo venne richiesto addirittura l'esercito dentro l'ospedale ad aprile scorso.

Commenti

ziobeppe1951

Mer, 01/08/2018 - 11:49

In Italia siamo messi male ma a napule sono messi peggio

pierk

Mer, 01/08/2018 - 11:55

semplice: continuate a votare giggino & co...!!!

Ritratto di Gianluca_Pozzoli

Gianluca_Pozzoli

Mer, 01/08/2018 - 12:24

napulè...napulè

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Mer, 01/08/2018 - 12:37

Fossi medico a Napoli chiederei il porto d'armi. E basta... su! Ma non hanno proprio il senso del limite questi qui?! Non sanno cosa è il buon gusto? Le regole minime del comportamento civile? A tutto c'è un limite!

venco

Mer, 01/08/2018 - 12:41

Napoli, paese di giovinap, tutti i giorni su questi fatti

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 01/08/2018 - 13:02

Una notizia del genere in altra città avrebbe suscitato scalpore,ma trattandosi di napule non viene neanche letta,sono abituati.

Gianni11

Mer, 01/08/2018 - 13:15

Il bostro servizio sanitario, il primo......del terzo mondo.

emigrante

Mer, 01/08/2018 - 13:40

Per "dovere di cronaca": non succede soltanto ora, né solo in meridione. 45 anni fa, neolaureato, al Policlinico di Milano ricevetti in Reparto, in piena notte, un anziano Paziente inviato agonico dal Pronto Soccorso, ove era rimasto qualche tempo per i primi accertamenti. Dall'ingresso in Reparto al decesso passarono si e no due minuti. Il figlio mi afferrò con una mano al collo, e solo il tempestivo intervento di un Infermiere bloccò il pugno che stava per colpirmi in pieno volto. Che dire? La reazione immediata alla perdita di un Familiare può sconvolgere la mente di chiunque e generare atti altrimenti inescusabili. Certo non denunciammo l'uomo in lutto. Pari ragionevolezza dovrebbe essere alla base anche del giudizio dei Giudici, quando portati a valutare la reazione di chi, aggredito (magari in casa) reagisce e ferisce o uccide.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 01/08/2018 - 14:41

la classifica delle 10 città più pericolose(e più invivibili) d'italia: scudetto a milano, in champions ci vanno rimini,bologna e torino,in europa league ci vanno roma, genova e firenze, retrocedono in B ravenna, lucca e prato. buffoni!

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 01/08/2018 - 15:10

mbferno/gzorzi e venco , appena leggete napoli, cominciate a schiumare, come vi riesce di menare la vostra in'utile esistenza? professor malafede, il punto sta tutto lì, non sei un medico e non sei un professore. dalla foto e dal nick, si evince che sei un pagliaccio e basta! piek tu continua a votare i sala i pisapia o gli appendino e la classifica che ho fatto non cambierà mai! zipè, nun fa 'o scemo, altrimenti vengo a parlare con la monaca del pio albergo!

maxxena

Mer, 01/08/2018 - 15:56

..hanno seminato ignoranza per anni per fini politici ora è il momento del raccolto...