Napoli, polizia ferma un ivoriano: gli agenti assaliti dagli immigrati

Ivoriano fermato per controlli di routine. Un gruppo di immigrati attacca la polizia per difendere il connazionale. Quattro agenti contusi, una volante distrutta

Napoli - Almeno quattro agenti sono finiti contusi. D'altra parte la volante della polizia, che era impegnata in controlli di routine nella zona tra piazza Garibaldi e Porta Nolana, se l'è vista brutta quando è stata accerchiata da un gruppo di immigrati inferociti. Erano pronti ad attaccarli con violenza per difendere un ivoriano, loro connazionale, che era stato fermato dagli agenti in via Marvasi. È così scoppiata un piccola rivolta che è stata sedata all'arrivo di altre pattuglie giunte a supporto dei colleghi in difficoltà.

Li hanno colti di sprovvista. Gli immigrati, numericamente di più rispetto agli agenti, sono intervenuti senza pensarci troppo quando un ivoriano è stato fermato per semplici controlli di routine. Ne è scaturito un vero e proprio parapiglia. Che è andato avanti finché non sono arrivati i rinforzi. A quelpunto gli extracomunitari hanno tentato di dileguarsi nei vicoli adiacenti a via Marvasi ma i poliziotti sono riusciti a bloccarne due, oltre al primo uomo. I tre sono stati trovati in possesso di denaro e diversi cellullari e sono stati portati negli uffici della polizia per essere identificati e per essere sottoposti a tutti gli accertamenti del caso.

I tre immigrati della Costa d'Avorio, di età compresa tra i 20 ed i 25 anni, sono tutti senza fissa dimora. Domani saranno giudicati con rito direttissimo. Le accuse, con cui sono stati arrestati, sono "resistenza oltraggio lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento di beni della pubblica amministrazione" dal momento che una delle volanti è stata pesantemente danneggiata sul cofano durante la violenta colluttazione. Non è andata meglio agli agenti in servizio. Quattro di loro hanno, infatti, riportato contusioni multiple in diverse parti del corpo.

Mappa

Commenti
Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Mer, 27/09/2017 - 22:36

e questi ci dovrebbero pagare le pensioni?

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 27/09/2017 - 22:41

E voi Napolitani che dite Giovinap!!!!lol lol.

Reip

Mer, 27/09/2017 - 22:55

Se mi cemsurano di sicuro non mi cambieranno la vita! Mi auguro che i porci di sinistra che hanno sostenuto con i loro voti, questo sistema dittatoriale comunista, vengano violentati rapinati e stuprati da qualche gang bang di nigeriani. Tanto chi la fa l’aspetti! Avete fatto entrare cani e porci, quindi adesso PAGATE voi le vostre moglie e le vostre figlie... Prima o poi vi capiterà, la ruota gira... Siamo fottuti! La polizia e i carabinieri vengono presi a calci, i cittadini sono totalmente indifesi contro questa orda di scimmie nere finti profughi clandestini invasori. Se si reagisce la magistratura corrotta e di parte e’ fin troppo indulgente con chi non ha nulla da perdere, cioè clandestini e gli zingari. Queste bestie ci massacreranno, e la colpa sarà soltanto di quei bastardi di politici e cittadini infami e corrotti, cattocomunisti, finti buonisti, falliti che hanno trasformato questo paese in una cloaca.

unz

Mer, 27/09/2017 - 23:27

devono poter sparare alle gambe. Non esiste che stiano lì a prender botte perchè un parlamento criminale e servo non ha impedito che il nostro paese scivolasse dalla civiltà al degrado e al pericolo di queste bande urbane.

dario348

Mer, 27/09/2017 - 23:42

Reip, 100% con te !!!

Ritratto di Vogelspinnen-ChrisLXXIX

Vogelspinnen-Ch...

Gio, 28/09/2017 - 02:07

Scusatemi ma da quando in qua si deve controllare (ma scherziamo, poi? Neanche fossimo nella Romania del 'Conducator') un onesto pagatore di pensioni seriale Africano, al termine della sua dura giornata di lavoro? Ci arricchiscono (culturalmente, moralmente, spiritualmente), ci pagano le pensioni, danno l'anima per noi ingrati Italiani rassisten/fascisten/nazisten... e tac! cosa diamo in cambio? Un controllo come se Egli fosse un clandestino Africano di cui non si sa nulla, libero di girare e magari delinquere indisturbato! Beh, diamine... anche ai santi scappa la pazienza, o no? :-)

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 28/09/2017 - 02:42

Se questo quotidiano riesce a darmi le generalità dei loro documenti, o asseriti tali, nel giro di 24 ore penso potervi dire chi sono veramente e cosa facevano prima in Costa d'Avorio.

paolonardi

Gio, 28/09/2017 - 06:14

Esisterebbe anche l'articolo del Codice Penale che consentirebbe, magistratura rossa e finta democratica permettendo, l'uso legittimo delle armi da parte delle forze dell'ordine. In un paese normale, non quello di D'Alema, situazioni del genere potrebbero essere risolte in pochi secondi per fare rispettare le leggi dello Stato.

FRATERRA

Gio, 28/09/2017 - 06:27

......la chiesa ha IMPOSTO che chi non è a favore dell'accoglienza, non è un buon cristiano.....frapponendo l'INVASIONE, alla religione. Sono peggio degli islamici......

edo1969

Gio, 28/09/2017 - 07:56

Reip, approvo sei un grande. "orda di scimmie nere" rende l'idea. Ma stai tranquillo, reagiremo, non avere dubbi amico. Lo senti il rumore da lontano? La tempesta sta arrivando. Noi siamo il Popolo, wir sind das Volk. tic tac tic tac...

edo1969

Gio, 28/09/2017 - 07:59

"e nnoi come gli acogliammo i migraaanti? come sono le braciaaa? sono apeeeerte" (Franceschiello I, Imam del Vaticano, 27/09/2017)

il sorpasso

Gio, 28/09/2017 - 08:13

Cosa fa Mattarella? Non dice nulla, perchè non interviene e prenda provvedimenti urgenti e drastici nei confronti di queste "risorse". In ogni caso credo che il PD ha la vita breve e chiunque prenda il suo posta BEN VENGA!

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 28/09/2017 - 08:40

Hernando45 , mi fai credere che sei diventato anche tu un patano , comunque ti do la risposta ,a napoli questo succede non più di 5 volte all'anno(visti i tempi che corrono) mentre in patania succede 5 volte al giorno .

routier

Gio, 28/09/2017 - 09:02

Se uno Stato non é capace di difendere, oltre i cittadini, anche le sue forze di Polizia, allora é facile prevedere che non abbia futuro. Presto (molto presto) gruppi di nero/magrebini, forti della loro sostanziale impunità e privi di qualsivoglia freno morale, invaderanno le nostre strade liberi di esercitare la loro violenza e inciviltà. E noi chi dovremo ringraziare di tutto ciò?

Ritratto di Grifona

Grifona

Gio, 28/09/2017 - 09:04

Fosse per me, li Paracaduterei in Costa d'Avorio senza troppi complimenti e , se ritornano, carcere duro a tempo indeterminato.

tangarone

Gio, 28/09/2017 - 09:19

No comment vorrei proprio vedere se un italiano aggredisce i carabinieri che fine fa

VittorioMar

Gio, 28/09/2017 - 09:36

...A NAPOLI ?...SARANNO "EDUCATI"!!!

poli

Gio, 28/09/2017 - 09:37

tutti i santi giorni sono centinaia tra poliziotti, cc ...che finiscono nei pronto soccorsi,e nel 99,9% dei casi sono tutti extracomunitari gli aggressori,lor signori quanto pensano di prendere dei provvedimenti in materia.

effecal

Gio, 28/09/2017 - 09:44

grazie sinistra, grazie pd, per questi "portatori di speranza"

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 28/09/2017 - 10:00

Come si permette la polizia di fermare i conquistatori????? Ben gli stà cosi imparano ad essere impudenti. Molice Linyi Shandong China

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 28/09/2017 - 14:07

Grifona 09:04 - Nel caso della C.d'Avorio basterebbe che i ns poco onorevoli s-governanti muovessero le loro poco onorevoli chiappette e prendessero accordi con il Governo ivoriano che sta facendo una forte campagna di sensibilizzazione e lotta contro la migrazione "clandestina" (termine usato non da Salvini/Meloni ma dal Pres.te Repubblica Ivoriana). Durante l'ultimo anno il loro Presidente ha noleggiato aerei per andare a prelevare i suoi cittadini dalla Libia (via Tunisia) ed altri paesi. Invece, questi ns poco onorevoli s-governanti sanno solo menarla noiosamente in tv sulla difficoltà di fare gli accordi. – Quando il Pres.te ivoriano è andato all'Expo di Milano per la giornata C.d'Avorio è stato accolto nientepopodimenoche dal Sottosegretario di Stato all'Economia, tale Paola De Micheli (miiiii … ia, un figurone !) invece di approfittare dell'occasione per gettare le basi di discussione sulle problematiche immigrazione (clandestina). Sono solo inetti blablaisti.

restinga84

Gio, 28/09/2017 - 14:19

Nel mese di agosto,per ragioni di lavoro mi trovavo in Costa d`Avorio.Rientrando all`hotel,appena sceso dal taxi,ho assistito ad una scena che,vale la pena descriverla.Due poliziotti stavano discutendo,nelle vicinanze dell`hotel,conun giovane uomo.Ad un certo punto della discussione sono apparsi,da un vicolo vicino,tre uomini che senza dire una parola si sono avventati sui due poliziotti che, probabilmente preparati a questi interventi fantasmi,hanno iniziato a menare,ecome,manganellate,da sapersi che tutte le Polizie africane sono dotate di bastoni,riducendo i tre malcapitati in un ammasso di sangue.Successivamente e`arrivata un camionetta della polizia il cui capo ha elogiato idue poliziotti.Bisogna imitare i colleghi africani

Reip

Gio, 28/09/2017 - 14:25

@edo, @dario, vi ringrazio per i commenti positivi.. Pane al pane vino al vino, le mezze parole non servono più! E se questo è populismo che ben venga! Secondo me non si tratta di populismo! Purtroppo è la cruda e semplice realtà, di una società, la nostra società che si sta avviando inesorabilmente verso una seconda crisi, non soltanto economica, dato che i soldi necessari al sostentamento dei finti profughi clandestini non ci sono, ma anche sociale. Perché il sistema dittatoriale di sinistra, per business, sta costringendo il popolo italiano a subire un violento e repentino mutamento sociale, che normalmente avverrebbe nei secoli, imponendo di fatto la presenza di centinaia di migliaia di islamici, africani disperati e spesso anche delinquenti, che provengono da culture troppo differenti, lontanissime la nostra, e non integrabili. Credo ci siano tutti gli ingredienti per una guerra civile.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 28/09/2017 - 17:07

restinga84 14:19 – Confermo. Una scena simile l'ho vista la prima volta nel 1982 a Abidjan fuori dell'hotel Novotel Rue de Commerce (pieno centro). Quella volta non avevano usato bastoni bensì catene e, comunque, lo fanno ancora anche in modo talvolta sproporzionato. Purtroppo, solo in questo modo riescono ad arginare più o meno la delinquenza. Attualmente c'è un aumento di "rafles" serali e notturne; quelli senza documenti identificativi (e talvolta anche con documenti) li imbarcano sul camion militare e li portano alla centrale per verifiche documenti/impronte; poi i famigliari vanno a cercarli, piangono, spesso pagano e, se non ricercati (giorni fa c'è stata una delle ripetute evasioni) li rilasciano. – Scommetto che una buona parte degli ivoriani arrivati con le piroghe o traghettati dalla ns Marina & ONG varie sono ricercati e molti neppure ivoriani ma provenienti dalla C.d'Avorio (vorrei proprio ascoltarlo un ivoriano che parla inglese).