Napoli, ragazzo accoltellato forse per uno sguardo di troppo

Ancora episodi di violenza scuotono le strade di Napoli. Nel popolare quartiere di Fuorigrotta un ragazzo è stato aggredito ed accoltellato forse per uno sguardo di troppo

Napoli scossa da un ennesimo ed inquietante episodio di violenza. Nel pomeriggio di ieri, infatti, un 21enne, già noto alle forze dell’ordine per reati legati allo spaccio di droga, è stato picchiato e accoltellato al fianco in via Cinthia, nei pressi del Parco San Paolo a Fuorigrotta.

Al momento dell’arrivo dei soccorsi il giovane giaceva a terra e perdeva molto sangue dalla ferita; constatata la gravità della situazione, l’ambulanza ha trasportato d’urgenza il ragazzo nel vicino ospedale “San Paolo” situato in via Terracina.

La vittima è giunta nel pronto soccorso del nosocomio in codice rosso per il fendente subito all'altezza del rene. Gli sono stati riscontrati anche diversi traumi al torace e alla testa ma, per fortuna, non versa in pericolo di vita.

Non si conoscono ancora con esattezza le motivazioni di questa aggressione. Secondo quanto al momento hanno ricostruito i carabinieri, è emerso che il ragazzo abbia iniziato a guardare con particolare insistenza due uomini i quali, infastiditi, gli hanno chiesto spiegazioni. Al quel punto sarebbe scattata una lite durante la quale uno dei due ha colpito il ventunenne con un coltello.

Il tutto è accaduto vicino a giardinetti che si trovano nei pressi del parco commerciale in via Cinthia, zona conosciuta per essere uno dei punti “caldi” dello spaccio del quartiere Fuorigrotta.

Una violenza che si somma tristemente con altri episodi accaduti solo poche ore prima in altre aree di Napoli.

Tra queste l’esplosione, forse causata da una bomba, che ha distrutto un bar situato nella centrale e trafficatissima via Toledo e l’aggressione avvenuta nella zona del Vasto, a ridosso di piazza Garibaldi, di un dipendente di una farmacia picchiato da un immigrato solo perché gli aveva chiesto di spostare la merce esposta dinnanzi all’entrata dell’attività.

Commenti
Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 16/06/2018 - 11:37

Un tizio difende la sua proprietà, il suo domicilio e i suoi affetti, sparando stando in casa e rischia l'ignominia vita natural durante, mentre certuni girano armati di coltello e nessuno fa prevenzione contro questa palese violazione alle leggi vigenti.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 16/06/2018 - 11:56

una volta ai giardinetti si andava a fare due passi in tutta tranquillita'...