Napoli, sparatoria in una pescheria, gambizzate due persone

A quanto pare il litigio è cominciato per futili motivi. Probabilmente il caos degli ultimi giorni per accaparrarsi il pesce da consumare per il cenone di Capodanno ha fatto saltare i nervi al cliente e al negoziante

È finita in sparatoria la lite di ieri sera in una nota pescheria di via Roma a Torre Annunziata, nel Napoletano. Due le persone rimaste ferite alle gambe dai colpi di pistola: un finanziere non in servizio e un dipendente dell’esercizio commerciale.

A quanto pare il litigio è cominciato per futili motivi. Probabilmente il caos degli ultimi giorni per accaparrarsi il pesce da consumare per il cenone di Capodanno ha fatto saltare i nervi al cliente e al negoziante, provocando la sparatoria, che si poteva concludere in tragedia.

Sul posto sono giunti i poliziotti del commissariato di Torre Annunziata, agli ordini del dirigente Claudio De Salvo. Da una prima ricostruzione degli inquirenti una semplice scaramuccia, senza motivi seri, è sfociata ben presto in qualcosa di più serio, con l’utilizzo delle armi da fuoco, che hanno provocato ferite agli arti inferiori ai due uomini, trasportati immediatamente in ospedale.