Narcotizza, violenta e filma l'ex fidanzata: arrestato un medico

Il 64enne romano ha ricattata l'ex convivente per farsi dare del denaro. Ora è accusato di violenza sessuale e tentata estorsione

Ha narcotizzato, violentato, filmato la ex per ricattarla e farsi dare del denaro. Un medico romano di 64 anni è stato arrestato dai carabinieri di Ponte Milvio in esecuzione di un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Roma, per violenza sessuale e tentata estorsione.

I fatti risalgono al 24 marzo scorso, data in cui l’uomo invitò nella sua casa l’ex convivente, una 63enne romana, per trascorrere una serata insieme. Dopo essere caduta in un sonno profondo, la donna, al suo risveglio, conservava dei ricordi molto confusi della sera precedente e una strana sensazione di stordimento. Poco tempo dopo, ha ricevuto una telefonata da parte del suo ex il quale la esortava a consegnargli la somma di 4mila euro per non divulgare un filmato che la ritraeva mentre faceva sesso con lui. Certa di essere stata narcotizzata, la donna si è rivolta ai carabinieri della Stazione Roma Ponte Milvio, ai quali ha raccontato la sua vicenda.

I militari hanno raccolto tutti gli elementi di prova che hanno consentito l’emissione dell’ordinanza di custodia cautelare che è stata notificata all’uomo nel pomeriggio di ieri.