Nasce il gelato al gusto "Marò"

Un gelatiere di Torre a Mare (Bari) accoglie Girone con un gusto dedicato a lui e al Tricolore

Pistacchio, mandorle e amarena. È il gelato al "gusto marò​" dedicato al Tricolore e a Salvatore Girone rientrato ieri dall'India dopo quattro anni di disputa - non ancora finita - per la morte di due pescatori del Kerala.

A "inventarlo" è stato il gelatiere Franco Dituri, del bar Miramare di Torre a Mare, il quartiere a Sud di Bari dove vive il fuciliere di Marina. "Ho dato il gelato a sua moglie Vania che mi ha ringraziato e promesso che verranno a trovarci con calma al bar", ha raccontato ai giornalisti il gelatiere dopo aver consegnato il gelato speciale a Girone.

"È finalmente sereno, molto felice", ha raccontato invece un vicino di casa, ricordando che il marò non aveva mai nemmeno visto la nuova casa della famiglia ("Ora so che anch'io abito qui", avrebbe scherzato Girone). Un suo amico, invece, ha detto di averlo sentito una ventina di giorni fa su Facebook, quando Girone non sapeva ancora che sarebbe rientrato: "Era più preoccupato per quello che accadeva nella sua Torre a Mare. Mi è sembrato abbastanza sereno".