Naufragio sulle coste libiche: 31 morti

Ci sarebbero anche 9 donne le vittime del naufragio avvenuto venerdì sera. I profughi hanno raccontato che sul gommone che si è rovesciato si trovavano 53 migranti

Ancora una strage nel mare. Sarebbero trentuno, tra cui nove donne, le vittime del naufragio avvenuto venerdì sera davanti alle coste libiche. Lo hanno riferito i 22 superstiti, una volta giunti a Lampedusa. I profughi, provenienti dalla Nigeria, hanno raccontato che sul gommone che si è rovesciato si trovavano complessivamente 53 migranti.

I superstiti, provenienti anche da Gambia, Benin e Senegal, hanno raccontato che il gommone si è capovolto dopo tre giorni dalla partenza dalle coste libiche.
Oltre ai 22 scampati al naufragio, ieri sono approdati a Lampedusa circa 450 migranti soccorsi nel giro di 24 ore. Il centro di prima accoglienza dell’isola è nuovamente al collasso, con circa 1100 presenze a fronte di una capienza massima di 350 posti.

Commenti

paci.augusto

Dom, 28/07/2013 - 10:39

Queste tragedie, come il deplorevole degrado dell'ordine pubblico in Italia, SONO DOVUTE alla disonestà di tutti gl'ipocriti dell'avanti popolo che hanno fortemente voluto questa indecente situazione di indiscriminata accoglienza di CHIUNQUE, profugo di guerra o delinquente, voglia venire in Italia!! Questo spinge centinaia di migliaia di disgraziati e farabutti vari ad arricchire criminali scafisti che caricano 10 volte il consentito carrette del mare, tanto ci sono i gonzi italiani che li vanno a prendere anche in acque di paesi che rifiutano l'accoglienza! Tanto varrebbe, per assurdo, che questi ipocriti mandassero traghetti sulle coste africane, che riempirebbero di questa marmaglia di clandestini, con spesa molto minore per gl'interessati e con totale sicurezza!! Allora, con l'appoggio di Kyenge e Boldrini, mandate ' traghetti democratici ' sulle coste africane!!

eovero

Dom, 28/07/2013 - 10:46

sarebbe anche ora di togliere i "bagnini" pagati solo dall'Italia!! che ci siano anche le altre nazioni a mettere uomini e stipendi,non che siano solo buoni a criticare!!!!

Francesca da roma

Dom, 28/07/2013 - 11:25

Non andiamo a soccorrere piu nessuno facciamo come fa Malta e tutto il resto d'Europa Ora basta siamo gli unici Che andiamo a raccattate tutti e poi ci criticano a cominciare dal Papa, andasse sulle coste libiche a fare I suoi bei rimproveri

EasyRider

Dom, 28/07/2013 - 11:25

Paci Augusto, attento: potrebbero prenderla sul serio.

Paul Bearer

Dom, 28/07/2013 - 11:29

beh...che sono affogati lo dicono loro...

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 28/07/2013 - 11:37

Colpa della Lega. Se impedissimo l'immigrazione clandestina tutto cio' non succederebbe. I veri colpevoli sono la Boldrini e la gentaglia della sua risma.

cecco61

Dom, 28/07/2013 - 11:42

Sarò pure cinico ma, aggiungo, dei 31 morti non vi è traccia. Può darsi benissimo che sia una sacrosanta invenzione (ho perso la moglie, il figlio, Oddio) per impietosire ulteriormente i soliti buonisti e ottenere maggiori tutele e prebende. Ho molti dubbi anche sul famoso prezzo esorbitante pagato agli scafisti: in quei paesi, con molto meno, si compra un documento di identità falso e si salta sul primo aereo con un visto turistico. Purtroppo in questo caso, in Italia, bisogna sbarcare il lunario con le proprie forze e non con l'aiuto di quegli imbecilli degli italiani.

killkoms

Dom, 28/07/2013 - 11:52

forti i libici!capacissimi di andare a romèpere i coyotes ai nostri pescherecci a 200 miglia dalla costa,salvo poi chiedere l'intervento di mercantili italiani per soccorrere clandestini in difficoltà nelle loro acque territoriali!e tenendo presente che sicuramente i clandestini saranno partiti da lì!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 28/07/2013 - 12:09

Togliete i bagnini e mettete i traghetti regolari di linea. E basta con sta stronzata del visto!

Raoul Pontalti

Dom, 28/07/2013 - 12:38

Non pubblicato per disfunzionamento del motore del Giornale in calce all'articolo della Tiziana di ieri lo ripropongo di seguito con una aggiunta gorillesca. Nadia Vouch Voi sfondate porte aperte con me per quanto riguarda l'integrazione perché io non voglio affatto che si integrino ma che a tempo debito gli stranieri se ne vadano. L'integrazione (che raramente è tale, in realtà si tratta di coesistenza, spesso in cagnesco) è un mito da respingere, anche perché l'esperienza anche di altri paesi dimostra che quando gli stranieri raggiungono un numero critico fanno parte a sé con tutte le conseguenze, in genere negative. Personalmente sono per il rifiuto di concessioni di ingressi per extracomunitari per motivi di lavoro, ammettendo gli ingressi (e favorendoli anzi per ragioni economiche e anche culturali) per affari, turismo, studio, cure mediche (pagate dall'interessato, non dal SSN), pellegrinaggi e solo eccezionalmente per ragioni umanitarie (in ogni caso con soggiorno temporaneo). Detto questo, affermo anche che lo straniero è comunque un essere umano e come tale va rispettato e non ammetto quindi né lo sfruttamento schiavistico dello straniero da parte di certi imprenditori né il razzismo imbecille di certi commentatori che vorrebbero negare persino il diritto alla vita ai disgraziati sui barconi (che sarebbero condannati a morte in caso di respingimento). Per Menabellenius: visto che hai rinunciato alla specializzazione in medicina legale in quel di Genova in quanto superflua ai fini del controcanto alla perizia necroscopica di Trivandrum sui pescatori, puoi occupare il Tuo tempo leggendoTi la normativa italica sull'immigrazione e qualche documento sui fenomeni migratori in Europa (ne trovi di buoni sui siti dell'Unione europea e anche del Senato nostrano), ci passerai quattro giorni interessanti, anziché i quattro anni necessari per sgobbare sulla medicina legale. Per Gorilla Gor: io nacqui tra le Dolomiti e quindi in Italia mi ci trovai scodellato, non sbarcato. Tu invece con quella faccia...ma all'arrivo in Italia hai fatto almeno la quarantena? e la vaccinazione antirabbica? Faremo verificare...

eolo121

Dom, 28/07/2013 - 12:50

da bengasi son fuggiti 1000 criminali speriamo che i scafisti pagati a peso d oro non li portino in italia , ci vorrebbero navi gratis tipo crociera da portarne almeno 3 milioni sarebbe risolto problema per un po

piero1939

Dom, 28/07/2013 - 12:52

dispiace sentir morire esseri umani in questa maniera. Però dico meno male che c'è l'Italia sull'altra sponda bene o male qui da noi qual che cosa riescono ad ottenere. penso che se tutta questa gente arrivasse in Australia sarebbero morti in mare , rispediti da dove sono partiti o cannoneggiati. ma perché qui da noi i giornalisti non fanno risaltare questi episodi???? sono pagati o sono ipocriti??? la settimana scorsa 130 iraniani sono stati bloccati al limite delle acque australiane e chiedevano asilo politico. bene il parlamento si è riunito immediatamente e la votazione ha sancito fuori dai maroni. niet. tornate da dove siete venuti apostrofando che l'accaduto sia ad esempio per quanti intendessero entrare in Australia in questa maniera. fuck you bloody bastards?????? quando ero emigrante colà mi dicevano così. purtroppo appena arrivato non sapevo cosa volesse dire.

FRANCO1

Dom, 28/07/2013 - 13:00

E basta con queste tragedie!! Il governo dovrebbe istituire un servizio di navi traghetto con i porti libici e/o tunisini in modo da trasportare queste persone nei vari porti italiani (Genova, Livorno, Venezia, Trieste) ed europei, specialmente tedeschi, inglesi, norvegesi, olandesi, svedesi,russi, francesi, e spagnoli. In questo modo si sarebbe sicuri dell'accoglienza certa ed umanitaria in Stati che possono economicamente permettersi di dare una risposta di vita decente.

piedilucy

Dom, 28/07/2013 - 13:14

ne sono arrivati ancora troppi .....dove c...o troviamo i soldi per mantenere tutta sta gente? siamo diventati un grande bacino dove tutta la feccia del mondo si riversa con politici che non sanno fare niente oltre a rubare e ingrassarsi a spese degli italiani...

piedilucy

Dom, 28/07/2013 - 13:15

spedire a casa le risorse nooo?

giusto1910

Dom, 28/07/2013 - 13:30

Le tragedie legate all'immigrazione clandestina sono spaventose.Chi ha la maggiore responsabilità di questi naufragi?Ognuno la vede come vuole.Diventa però innegabile il ruolo nefasto prodotto dalle politiche di accoglienza e di lassismo.Il fenomeno appare ingestibile.Le tragedie si accumulano.La speculazione politica sulla pelle degli immigrati é un'altra tragedia tutta italiana che meriterebbe un'analisi profonda.Insomma un disastro totale.Qui prodest?

franco@Trier -DE

Dom, 28/07/2013 - 13:38

paci.augusto tu la definisci una tragedia? Boh...

angelomaria

Dom, 28/07/2013 - 13:42

meglio morire in mare che di fame questa gente che ancora non capisce chein ITALIA non nno speranzadi trovare un vita se non per cadere nelle mani di delinquenti

sarolina

Dom, 28/07/2013 - 13:43

Qualsiasi altro paese li rispedirebbe al mittente visto che destabilizzano l ordine pubblico. Bisogna farlo prima che la ministra congolese doni loro il diritto di voto perche ' allora si che sono " banane"!

franco@Trier -DE

Dom, 28/07/2013 - 13:58

dobbiamo dire in coro: Allah u Akbar!!!

Ritratto di Markos

Markos

Dom, 28/07/2013 - 14:05

Anche oggi i bagnini Italiani hanno salvato e portato in Italia le nuove risorse che lavoreranno per noi a carico dell'Inps ...

Raoul Pontalti

Dom, 28/07/2013 - 14:07

Ripropongo qui commento non pubblicatto all'articolo della Tiziana di ieri con aggiunta gorillesca. Nadia Vouch Voi sfondate porte aperte con me per quanto riguarda l'integrazione perché io non voglio affatto che si integrino ma che a tempo debito gli stranieri se ne vadano. L'integrazione (che raramente è tale, in realtà si tratta di coesistenza, spesso in cagnesco) è un mito da respingere, anche perché l'esperienza anche di altri paesi dimostra che quando gli stranieri raggiungono un numero critico fanno parte a sé con tutte le conseguenze, in genere negative. Personalmente sono per il rifiuto di concessioni di ingressi per extracomunitari per motivi di lavoro, ammettendo gli ingressi (e favorendoli anzi per ragioni economiche e anche culturali) per affari, turismo, studio, cure mediche (pagate dall'interessato, non dal SSN), pellegrinaggi e solo eccezionalmente per ragioni umanitarie (in ogni caso con soggiorno temporaneo). Detto questo, affermo anche che lo straniero è comunque un essere umano e come tale va rispettato e non ammetto quindi né lo sfruttamento schiavistico dello straniero da parte di certi imprenditori né il razzismo imbecille di certi commentatori che vorrebbero negare persino il diritto alla vita ai disgraziati sui barconi (che sarebbero condannati a morte in caso di respingimento). Per Menabellenius: visto che hai rinunciato alla specializzazione in medicina legale in quel di Genova in quanto superflua ai fini del controcanto alla perizia necroscopica di Trivandrum sui pescatori, puoi occupare il Tuo tempo leggendoTi la normativa italica sull'immigrazione e qualche documento sui fenomeni migratori in Europa (ne trovi di buoni sui siti dell'Unione europea e anche del Senato nostrano), ci passerai quattro giorni interessanti, anziché i quattro anni necessari per sgobbare sulla medicina legale. Per Gorilla Gor: io nacqui tra le Dolomiti quindi in Italia mi ci trovai scodellato, non sbarcato. Tu invece con quella faccia...ma all'arrivo in Italia hai fatto almeno la quarantena? e la vaccinazione antirabbica? Faremo verificare...

killkoms

Dom, 28/07/2013 - 14:17

@franco1,una volta c'era una pseudoorganizzazione umanitaria tedesca,che pattugliava il mediterraneo con una nave,imbracava i clandestini,e una volta li sbarcò in sicilia!furono fermati per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina,ed il cancellliere protempore,scrhoeder,ebbe pure da ridire!

Francesca da roma

Dom, 28/07/2013 - 14:45

Boldrini e kyenge la colpa e vostra Che continuate a parlare di accoglienza ma non avete capito Che gli italiani sono stufi basta andare voi due in Africa e lasciateci in pace non me vigliamo piu di immigrati. Ma Che volete la rivoluzione ?

Nadia Vouch

Dom, 28/07/2013 - 15:33

Per #Raoul Pontalti. La ringrazio, ho letto il Suo messaggio! Comunque, avendo udito che alcuni Stati europei pagano altri Stati nordafricani affinché essi impediscano ai migranti, in attesa sulle loro coste, di dirigersi, per esempio, verso Gibilterra, gradirei sapere se anche l'Italia potrebbe decidere di seguire questo sistema. Magari finanziando strutture di accoglienza in Africa, impedendo alle persone di affrontare viaggi in mano alla malavita. A quel punto, chi comunque si avventurasse in mare, non avrebbe giustificazioni.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 28/07/2013 - 16:13

# Raoul Pontalti.Dopo l'istigazione al suicidio bisognerebbe perseguire penalmente anche l'istigazione al pianto. Se qualcuno è ancora disposto ad indossare il cilicio del penitente si accomodi pure. La maggioranza degli italiani, come si dice dalle mie parti, "ha già dato". Probabilmente anche dalle parti del "Trentino felix". Dove, a giudicare dalla tua visione Leibniziana della realtà, evidentemente non esistono accattoni molesti, pusher e fauna multietnica specializzata in rapine in villa e furti in appartamento.

Ritratto di gianni2

gianni2

Dom, 28/07/2013 - 16:18

Tragedia è che non siano morti TUTTI. Soprattutto le donne, che certamente sforneranno altri scarafaggi, futuri musulmani.

gi.lit

Dom, 28/07/2013 - 16:48

Soccorrere è una cosa altra cosa è portarli in Italia. Ci dovrebbero spiegare i responsabili di tale modo di procedere perché i cosiddetti migranti soccorsi non debbano essere riportati immediatamente là da dove sono partiti. Una questione di cui dovrebbe occuparsi il centrodestra con la dovuta fermezza. E invece, niente. Niente di niente.

Ritratto di maurocnd

maurocnd

Dom, 28/07/2013 - 16:58

Naufragati vicino alle coste libiche? Se li cuccheranno i libici. E poi faccio sempre più fatica a credere alle sparizioni di decine di compagni di viaggio, mogli, figli visto che sino ad ora tracce di cadaveri se ne sono trovate pochine pochine. Conoscendo un pò i personaggi dell'area islamica (vi ho lavorato 12 anni)so che sarebbero capaci di raccontare stragi bibliche e stermini in massa di parenti e amici per ottenere qualcosa in più.

Ritratto di alejob

alejob

Dom, 28/07/2013 - 17:00

per caso non c'era la Boldrini ad aspettarli?. Dal carcere di AL-KUIFIYA sono scappati oltre mille colorati, e la polizia LIBICA ha dato ordine di non sparare, tanto se ne andranno tutti in Italia. Se ancora non sono venuti, perchè non li andiamo a prendere. E dopo si parla di RAZZISMO. POLITICI VERGOGNATEVI DI ESISTERE.

Raoul Pontalti

Dom, 28/07/2013 - 17:40

gianni2 il razzista cretino è anche ignorante: dalla Nigeria arrivano per lo più cristiani le cui donne quindi non scodellano musulmani....

franco@Trier -DE

Dom, 28/07/2013 - 17:57

Francesca da roma ma hai visto la paga stipendi dei ministri e quello che prende la nera? altro che Africa o America l'Italia è l' Eldorado .

Ritratto di bracco

bracco

Dom, 28/07/2013 - 18:04

Questi, come i precedenti casi li hanno sulla coscienza qui pelosi buonisti che tramite associazioni e politici di quella sinistra demenziale che ha fatto dell'incoscienza una loro bandiera. Questi che arrivano e altri che muoiono annegati arrivano da paesi dove l'ignoranza la fa da padrone, ma a questo supplisce la TV satellitare , e principalmente quella italiana dove giornalmente vedono spot pro immigrazione lanciati dai noti politici buonisti incoscenti, e il quasi tappeto rosso per gli sbarchi che avvengono a Lampedusa. Ma per loro sempre meglio stare in Italia da clandestini assistiti sfamati alle spalle degli italiani che nel loro paese..... Ci sarà pure un motivo perchè questi disgraziati che arrivano da clandestini non vanno a sbarcare in Francia, Spagna, o altra in località europee ??

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Dom, 28/07/2013 - 18:08

leggi in successione quotidiana di naufragi e vittime numerose, come di sbarchi a ripetizione, pure! Qualcuno ha pensato di mandare qualche sopravvissuto a riferire la cosa, nuda e cruda, ai parenti ed ai paesani delle vittime? Magari parlando pure della grossa crisi che ci sta distruggendo! Oppure la speculazione che c'è dietro "deve" coprire tutto??

Raoul Pontalti

Dom, 28/07/2013 - 18:20

Il solito killer della ragione spara la sua cazzata quotidiana, altrimenti sta male. La pseudoorganizzazione di cui straparla killkoms è un'organizzazione seria che si occupa di soccorso sanitario in zone di guerra il cui nome è Cap Anamur/Deutsche Not-Ärzte e. V. che come dice il nome fornisce soccorso medico d'emergenza (Notarzt in tedesco significa medico del pronto soccorso o dell'emergenza). In occasione dell'episodio citato l'omonima nave dell'organizzazione stava effettuando nell'estate del 2004 prove in mare dopo le riparazioni ricevute a Malta quando si imbatté in alto mare in un gommone carico di profughi che soccorse. Alla nave fu rifiutato l'attracco in Sicilia e dopo 21 giorni di attesa fu fatta ormeggiare a Porto Empedocle. I migranti furono rimpatriati nei rispettivi paesi, mentre il presidente dell'organizzazione, il comandante la nave con il secondo furono arrestati per tre giorni e denunciati per favoreggiamento aggravato dell'immigrazione clandestina. Fu la classica maialata del governo olgettin-leghista (una delle tante peraltro). Per la cronaca l'infame denuncia si concluse con la piena assoluzione dei tre tedeschi nel 2009, dopo un'altra figuraccia con il mondo intero e un'incazzatura del governo tedesco e di quello maltese improvvidamente coinvolto dai castroni nostrani. Riporto di seguito le frasi del comandante tedesco pronunciate dopo la piena assoluzione: "Questa sentenza è importante per tutti quelli che fanno del bene, l'unico rammarico è che col denaro speso per seguire il processo per cinque anni si poteva fare del bene alla gente e risolvere tante emergenze legate al fenomeno dell'immigrazione clandestina".

ltani

Dom, 28/07/2013 - 18:54

Mandiamo la Kienge e la Boldrini a prenderli direttamente sulle coste libiche con le navi di costa crociere cosi' risolviamo i problemi della traversata e non ci sentiremo colpevoli di questi naufragi

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Dom, 28/07/2013 - 21:17

Peccato

Ritratto di Markos

Markos

Dom, 28/07/2013 - 21:46

Ai politici Italiani degli immigrati gliene frega niente , stanno pensando a rubare quel poco che e rimasto mettendolo al sicuro all'estero.

Ritratto di Markos

Markos

Dom, 28/07/2013 - 21:48

Ma i nostri politici quando parlano di lavoro ai giovani , ma di quali giovani parlano , 5 milioni di Italiani disoccupati senza speranza , una quindicina di milioni di clandestini che tra un po scateneranno L'inferno...

Giangi2

Dom, 28/07/2013 - 21:49

Dispiace per i morti però se continuiamo ad andare in acque libiche i tunisine a raccattare migranti che andrebbero soccorsi appunto da libici o tumisini, facciamo capire che l'immjgrazione clandestina non esiste. I libici come si muovono quando un peschereccio entra in acque loro, ma se si tratta di soccorrere qualcuno............... Che il governo libico sia complice di questa tratta di carne umana?

Marco-G

Dom, 28/07/2013 - 22:44

Prepariamoci al peggio. I cambiamenti climatici produrranno una serie di problemi, sopratutto nei paesi del terzo mondo, e l'esodo verso i climi temperati diventerà oceanico. Se non la piantiamo con l'ipocrisia buonista e la demagogia delll'accoglienza sarà una vera e propria colonizzazione.

lakos29

Lun, 29/07/2013 - 06:42

domanda ma se il naufragio è avvenuto davanti alle coste libiche perché i superstiti li abbiamo presi noi italiani e non se li è presi la Libia?

Ritratto di stegalas

stegalas

Lun, 29/07/2013 - 07:52

La Boldrini ha rispolverato il progetto del "Ponte sullo Stretto", ribattezzandolo "Ponte sul Canale". Il Canale di Sicilia... Prima chiudiamo definitivamente questa vergogna, prima eviteremo di farci prendere in giro da furbacchioni che non hanno alcun motivo di emigrare: avete mai visto profughi dal Burkina Faso o dal Darfur? No? Beh, lì sono poveri davvero e muoiono di fame, nell'indifferenza dei media, senza neppure sapere che esista l'Italia. Aiutiamoli. A casa loro. Come è sempre stato fino alle recenti follie. Smettiamo di accogliere chi paga 2000 dollari per il viaggio, equivalenti, a casa loro, a buoni 60mila euro. Perché non arrivano comodamente a Fiumicino (costo biglietto dall'Australia 800 euro!) ma ogni volta inscenano la pietosa rappresentazione della "Zattera della Medusa"? Sveglia! E' tutta una truffa, orchestrata dalla criminalità araba e dai suoi compari italiani che mangiano sull'immigrazione...

Manux

Lun, 29/07/2013 - 08:25

Per cortesia, smettiamo di chiamarli profughi... i profughi sono composti da donne, bambini e anziani. Questi sono nella stragrande maggioranza maschi giovani. Sono certo che saranno chiamati "profughi" anche i mille tagliagole delle galere che staranno per imbarcarsi per lidi ove esistono solo diritti non doveri e la totale assenza della certezza della pena.

epesce098

Lun, 29/07/2013 - 08:30

Commentatori, avete mai provato a pensare chi sono i veri complici responsabili degli scafisti? Ebbene, io non lo dico ma, se fate un esame approfondito della situazione, troverete da soli la risposta.

nino47

Lun, 29/07/2013 - 09:35

Vorrei che qualcuno mi spiegasse: tocca a noi soccorrere chi naufraga "davanti alle coste libiche"?..comincio a pensare che il naufragio cost-libico sia divenuto piuttosto che un naufragio una tecnica da sbarco, con le vittime di rito come danno collaterale calcolato!!!

franco@Trier -DE

Lun, 29/07/2013 - 10:12

una tragedia si può definire quando un padre italiano muore in un incidente sul lavoro dico italiano perchè in Italia dovrebbero lavorare solamente italiani.

BlackMen

Lun, 29/07/2013 - 12:17

Manux: volevo ringraziarla ufficialmente per averci spiegato che lo status di profugo va applicato solo a donne e bambini. Se un uomo giovane viene perseguitato nel suo paese e scappa non è profugo ma "transvacanziero" :-)))

franco@Trier -DE

Lun, 29/07/2013 - 15:00

killkoms e lo chiami fesso? Lui facendo cosi ha fatto un favore a voi,sanno tutti in Europa che in questo caso è un letamaio e tutti sbarcano in Spagna e sopratutto in Italia poi i tedeschi sanno che voi in Italia siete molto democratici siatene fieri loro invece sono i cattivi non ne vogliono dentro al loro paese specialmente se non sono in regola con i documenti e la lingua.

killkoms

Lun, 29/07/2013 - 15:22

@raoulpontalti,ovvero dalle alpi con furore!le smargiassate non le fà il governo,ma la premiata magistratura,che non paga le sue colpe!ti racconto 2"esipodi"(alla Totò)!1)peschereccio lampedusano avvista barcone di clandestini.il mare è forte,e il barcone è a rischio tenuta in mare.il peschereccio lo aggancia con delle cime,e lo rimorchia fino a lampedusa!tutti salvi!ma la magistratura inquisisce l'equipaggio del peschereccio per "favoreggiamento dell'immigrazione clandestina"!2)altro peschereccio di lampedusa incrocia altro barcone di clandestini.il mare è sempre forte.l'equipaggio del peschereccio,memore di quanto è accaduto,chiama la guardia costiera e segnala la presenza del natante.la guardia costiera interviene e salva il barcone,mentre l'equipaggio del peschereccio viene denunciato per"omissione di soccorso"!è il governo olgettino,o sono i nostri"dottori della legge"che sono gli eterni "diversamente sessuali"con"l'altrui"lato B?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 29/07/2013 - 17:28

questo e', almeno in parte, il risultato di dichiarazioni scellerate, come quella che paventa la legge ''ius solis''. Si spingono orde di madri disperate ad attraversare pericoli indicibili solamente sulla base di slogan propagandistici. E la gente muore.

franco@Trier -DE

Mer, 31/07/2013 - 09:39

lakos 29 la spazzatura tu dove la metti in salotto o nel secchio della spazzatura?Nino 47 il credo non so ma ci sono leggi internazionali le quali obbligano alla nave più vicina di effettuare in salvamento del resto è come in auto se non ti fermi per aiutare un incidentato passi dei guai o no?

fedele50

Lun, 19/08/2013 - 22:20

QUESTA VOLTA IL MARE HA FATTO IL MARE , L'HA FATTO PURE CON IL SOTTOSCRITTO, MA ERO VICINO ALLA RIVA.