Gli negano lo status di rifugiato: immigrato prende a pugni i poliziotti

Il fatto a Giugliano, in provincia di Napoli, dove l’extracomunitario è stato arrestato dopo aver dato in escandescenze

Gli hanno negato lo status di rifugiato politico e allora lui è andato su tutte le furie, malmenando i poliziotti. L’episodio di violenza in un commissariato di Giugliano – in provincia di Napoli – dove gli agenti avevano appena accompagnato un ragazzo immigrato di 22 anni originario della Costa d’Avorio.

Il giovane africano è stato portato all’ufficio immigrazione della Questura partenopea per analizzare la sua richiesta di asilo. Una volta respinta, e informato che avrebbe dovuto lasciare il territorio Italiano (venendo dunque espulso), ha dato libero sfogo alla sua rabbia.

Il migrante ha alzato le mani contro gli uomini delle forze dell’ordine, prendendoli a calci e pugni. Si è reso necessario l’intervento di altri agenti per riportare la calma: ora, come riporta Il Mattino di Napoli, l’immigrato è stato arrestato con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Il giovane africano verrà processato con rito direttissimo. I poliziotti feriti, invece, sono stati medicati all’ospedale locale, dal quale sono stati dimessi con una prognosi di cinque giorni.

Commenti

27Adriano

Mer, 03/10/2018 - 11:19

La prossima volta mandate i giudici a calmare soggetti troppo agitati. La Polizia deve difendere i cittadini, non deve farsi offendere e malmenare dai baluba selvaggi.

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 03/10/2018 - 11:25

Ogni qualvolta racconto simili episodi al mio amico scurotto qui in Costa d'Avorio (tassista) mi dice che non riesce a capire perché l'Italia ha deciso di farsi invadere da fanca22isti e ricercati dalla giustizia di casa loro.

jenab

Mer, 03/10/2018 - 11:30

ovviamente in breve tempo sarà libero, con il foglio di via, che lui usera per pulirsi il c.... e poi comincierà a delinquere senza problemi

stopbuonismopeloso

Mer, 03/10/2018 - 11:45

piuttosto violente tutte queste risorse, dovrebbero mandare quelli di LEU ad affrontarli

Gianni11

Mer, 03/10/2018 - 11:50

Quale asilo? Non c'e nessuna guerra in Costa D'Avorio. E poi fa' pure violenze? In una gabbia e subito su un aereo. FUORI!

Ritratto di Civis

Civis

Mer, 03/10/2018 - 11:52

Spero che anche il furbacchione sia andato in ospedale, in codice rosso.

Abit

Mer, 03/10/2018 - 11:53

Non riesco a capire perché un cittadino della Costa d'Avorio possa od abbia il coraggio di chiedere lo status di rifugiato. Certamente è stato "imbeccato" o prima di lasciare il suo paese, come tanti, o appena giunto in Italia. Aggiungo anche che questa persona ha dovuto spendere non meno di 6-7.000 Euro per giungere in Italia. Questo è' il costo medio di una "migrazione" dall'Africa Occidentale all'Europa via Niger, e Libia. Con questa somma (messa da parte dalla famiglia o da altri arrangiamenti locali) è possibile, in quei paesi, creare un piccolo business. Venga espulso mettendolo su un aereo e non con il solito, inutile, foglio di via.

roseg

Mer, 03/10/2018 - 12:01

Ma insomma un po di pazienza dategli il tempo di integrarsi poverino.

giagir36

Mer, 03/10/2018 - 12:12

Legare mani e piedi e metterlo sul primo aereo diretto in Costa d'avorio.

Ritratto di nando49

nando49

Mer, 03/10/2018 - 12:15

Se non arriva in fetta il DDL di Salvini questo signore avrà la possibilità di fare ricorso e con i tempi della giustizia sarà nostro ospite ancore per molto tempo.

arcierenero

Mer, 03/10/2018 - 12:29

sara' scarcerato per aver agito in stato di necessita'? ci scommettete????????

Ritratto di Blent

Blent

Mer, 03/10/2018 - 12:53

sarebbe corretto mandare la boldrini a comunicare l'esito della richiesta, lei saprebbe come spiegarlo

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mer, 03/10/2018 - 13:03

Come hanno osato negare lo status di rifugiato a questo "scheletrino" emaciato che giustamente poi ha assalito con furia selvaggia i poliziotti? Ci sono gli estremi per una manifestazione pro accoglienza con tutti i residui compagni, centri sociali, sindacati con cestino pranzo, eccetera? Organizziamo presto!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 03/10/2018 - 13:40

e le pistoline elettriche? e le pistolette 9x19? e gli sfollagente?

maxxena

Mer, 03/10/2018 - 14:00

direi che negargli la richiesta di asilo si è rivelato corretto. Un plauso ai funzionari che l'hanno ben inquadrato.

strade-italiane

Mer, 03/10/2018 - 14:04

arrestato si ma....FURBO! ora tranquillo aspetterà i 3000 gradi di giudizio della giustizia italiana (giusti se ci sono da trovare le prove) ????

Davons

Mer, 03/10/2018 - 14:23

..no, no...questo è un furbo o è stato ben imbeccato. L'accusa e l'arresto comportano un iter giudiziario completo con i tre gradi di giudizio (diritto costituzionale alla Difesa) e -sempre possibile- un ricorso alla Corte costituzionale sino a sentenza passata in giudicato e pena scontata. In pratica questo ce lo teniamo - IN LIBERTA'-per il resto dei suoi anni in quanto,fra un decennio, procedimenti ancora in corso, rifiuterà la prescrizione o delinquerà con reati che non prevedono detenzione (grazie ai sinistri) ad libitum, come migliaia di suoi sodali pluripregiudicati già fanno.

ale76

Mer, 03/10/2018 - 14:24

Bravo!

Drprocton

Mer, 03/10/2018 - 14:58

Tutto sto casino per un po' di "disobbedienza civile" che di questi tempi va di moda. Ormai anche le capre sanno che in italia DEVE essere riconosciuto tutto a tutti. E se non è così "disobbedisco civilmente" perché so che poi ci sono tanti deficienti che prenderanno le mie difese perché la tutela dei diritti umani viene prima di ogni cosa. Anche della Legge. W l'Italia dei pulcinella

Mefisto

Mer, 03/10/2018 - 15:37

Non faccio che ripeterlo, TASER a volontà...

Ritratto di Ardente

Ardente

Mer, 03/10/2018 - 15:38

@ale76 direi che la sola parola che hai scritto ti qualifica come la quota di dementi che ogni nazione deve sopportare oltre a quella importata

elpaso21

Mer, 03/10/2018 - 16:48

Bisona fare DI TUTTO per lasciarlo andare.

elpaso21

Mer, 03/10/2018 - 16:48

Bisogna fare DI TUTTO per lasciarlo andare.

blackbird

Mer, 03/10/2018 - 17:33

@@ale76: Concordo. Questo ha capito perfettamente come ci si deve comportare in Italia. Se gli agenti gli avessero fatto qualche danno rilevabile in ospedale adesso sarebbero tutti sotto inchiesta per torture e odio razziale. Al malcapitato sarebbe anche riconosciuto il dititto ad un adeguato rimborso. Tutto sommato dobbiamo pagare solo le spese dell'istruttoria, delle medicazioni agli agenti, quelle giudiziarie per il processo e il suo avvocato.