Nel 2016 più trapianti e donazioni in Italia

La principale novità riguarda le donazioni da vivente mentre sono aumentate le donazioni del rene

Le proiezioni del Centro nazionale trapianti ha evidenziato la leadership italiana in Europa di trapianti e donazioni di organi nel 2016.

Nell'ultimo anno, infatti, sono stati eseguiti 3.268 trapianti contro i 3.002 del 2015. I donatori di organi sono quest'anno 1.260 mentre nel 2015 sono stati 1.165. La novità dell'anno sono le donazioni da vinvente che sono aumentate del 20,4% rispetto all'anno precedente.

Quelli di rene sono stati 1.700, 1.189 di fegato, 252 di cuore, 137 di polmone e 31 di pancreas. Secondo i dati presentati all'incontro con la stampa organizzato nella sede del Centro nazionale trapianti, con il supporto incondizionato di Chiesi Farmaceutici, è emerso che le donazioni del rene hanno superato la soglia del 300 prelievi per la prima volta.

Per le cellule staminali emopoietiche e i tessuti sono stati eseguiti 500 trapianti allogenici, di cui 134 da donatore familiare Hla identico, 172 da donatore familiare parzialmente compatibile e 244 da donatore non familiare.