Ecco la favela eretta dai rom dove i bimbi vivono tra i topi

A due passi dall'ospedale Sacco decine di rom si sono costruiti casette in legno e vivono tra rifiuti, topi e degrado. A loro seguito anche i lori bimbi, costretti a vivere in condizioni raccapriccianti

(Milano) "Lì dentro dove stanno bambini tutto pulito", si affretta a dire una rom che vive lungo la baraccopoli abusiva di via Grassi. Qui, a due passi dall'ospedale Sacco e lungo l'autostrada, sorge infatti un insediamento abusivo. Tra topi, spazzatura e degrado, sono almeno una decina le casette in legno (con tanto di serratura e frigoriferi). E di pulito, comunque, non c'è un bel niente. (GUARDA IL VIDEO)

C'è chi passa con le buste della spesa e chi, invece, stende il bucato su una rete che circonda il campo. Tra gli adulti, poi, si vedono scorrazzare qua e là dei bambini - che naturalmente non vanno a scuola - e che, anche loro, vivono in condizioni igienico-sanitarie raccapriccianti. "Lavorare? No, noi elemosina", afferma un signore sulla cinquantina. "Ma non volete lavorare?", gli chiediamo. "No, noi non vogliamo lavorare", ribadisce. Passando attraverso questo regno dell'illegalità, poi, ci accorgiamo della presenza di diversi cuccioli di cane. Di dubbia provenienza e dalla destinazione sconosciuta.

"I nomadi mi hanno espressamente detto che non hanno la minima intenzione di andare a lavorare, preferendo vivere qui, in mezzo a topi e rifiuti - afferma Silvia Sardone, consigliere regionale e comunale del Gruppo Misto, presente sul posto per un sopralluogo - Questo è l’ennesimo buco nero tollerato dalla giunta Sala: una città nella città dove regnano degrado e illegalità, ormai i classici marchi di fabbrica della sinistra a Milano".

Oltre alla favelas lungo l’autostrada, i rom che spadroneggiano in via Grassi si sono costruiti dimore anche all’interno dei capannoni dismessi. Ognuno si è fatto il proprio mini-appartamento, ovviamente senza alcun permesso, con tanto di letti, divani, armadi. Nell’abitazione all’ingresso della struttura vivono dieci persone, mentre altri si sono ricavati alloggi persino sotto terra. Al secondo piano dell’immobile, ormai sventrato e pieno di spazzatura e detriti, vivono invece immigrati nordafricani. Tra coperte e materassi, anche alcuni bauletti di aziende di food delivery. Le scale, invece, sono state trasformate in cacatoio. Per passare bisognare fare lo slalom tra le feci.

A poca distanza dall'area Expo, quindi, prolifera un microcosmo del genere dove dove decine di abusivi fanno quello che vogliono alla luce del sole. In diverse occasioni sono scoppiati incendi causati dagli occupanti intenti a smaltire illegalmente i rifiuti e i residenti delle case vicine sono preoccupati per l’aria che respirano, oltre alla situazione di completa insicurezza che li circonda.

"Mi piacerebbe che il sindaco Sala – chiude Silvia Sardone – si facesse un giro da queste parti: scoprirebbe che la città di cui è sindaco non è circoscritta solo alla porzione che comprende San Babila, piazza Duomo e Brera. Se non se ne fosse accorto esistono anche periferie come via Grassi, lasciate a marcire in nome di un buonismo nocivo che di fatto premia rom e clandestini a discapito dei cittadini onesti".

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 04/04/2019 - 15:17

Accampamento choc? E perché choc? Mi pare sia frutto di libera scelta,quindi per loro rappresenta la normalità e non lo choc. Ma qui nasce la domanda: perché se una famiglia italiana compie anche un minimo errore rispetto ai propri figli,si vede piombare in casa i servizi sociali che glieli tolgono con la bava alla bocca,e invece coi rom non si muove foglia che la sinistra non voglia???? Maledetta la sinistra....

Triatec

Gio, 04/04/2019 - 15:17

Sempre i soliti razzisti contro questi poveri rom. Hanno fatto bene, alla periferia di Prato, quei rom che hanno aggredito fisicamente una troupe RAI che stava facendo un servizio su una discarica abusiva. Viva i rom. Siate buonisti, votate PD, basta con l'odio razziale.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 04/04/2019 - 15:21

Vorrei far capire che queste persone non fanno niente,mentre gli italiani dopo una giornata di lavoro puliscono.Ma è forse questo il multiculturalismo della boldra?????

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Gio, 04/04/2019 - 15:22

Tutto vero quanto scritto .I bambini ROM dovrebbero essere tolti a genitori che li costringono a vivere nel degrado senza scuola e senza altro futuro che l'accattonaggio.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Gio, 04/04/2019 - 15:22

POTREBBERO ESSERE LE NUOVE SEDI DEI PARTITI ACCOGLIENTI

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Gio, 04/04/2019 - 15:39

Non è da oggi che i Rom romponno i c******i, ma da secoli! Un articolo sul sito "Storia ed arte veneta" riporta che a metà del 1500 la Veneta Serenissima Repubblica dovette procedere alla loro sistematica espulsione sollecitata dalle sue fedeli Comunità rurali che non erano in grado di difendersi dalla loro abituale delinquenza! E ciò malgrado la tradizionale politica di ospitalità della Serenissima che nei suoi 1.100 anni di storia, ha ospitato numerose comunità straniere, soprattutto a Venezia, dove i foresti come Tedeschi, Italiani, Greci, Slavi, Armeni, Ebrei, Arabi, Turchi, Inglesi, Francesi, Spagnoli, Svizzeri, ecc. formavano delle piccole patrie all’interno della città. Collegate con la terra d’origine erano libere di coltivare in forma privata le proprie religioni, lingue, culture. A distanza di un mezzo millennio i comportamenti di questa etnia non sono cambiati di un millimetro, alla faccia di chi sostiene che si possono integrare nella nostra società!

Adespota

Gio, 04/04/2019 - 16:12

Non capisco il clamore della notizia. Se i bimbi rom desiderano imparare il mestiere di..topi d'appartamenti devono pur iniziare a prendere lezioni a domicilio...

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Gio, 04/04/2019 - 16:13

Rubaaare... oh oh ... Truffaaare... oh oh oh oh... Di più, ancora di più, felici di stare quaggiù, a Rubare, Scassinare, Truffare, Borseggiare e Razziare, ancora di più... Rubaaare, oh oh...

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Gio, 04/04/2019 - 16:15

ma quante storie, a loro piace vivere così, anche quando hanno ricevuto appartamenti dal comune li hanno cannibalizzati per rivendere rame e sanitari e poi belli felici sono tornati nei loro sudici campi rom. Inutile menarla tanto, geneticamente gradiscono quella condizione.

gio777

Gio, 04/04/2019 - 16:33

SEnza contare gli abusi (di ogni tipo)

vince50

Gio, 04/04/2019 - 16:40

Beh..I topi sono per cosi dire Italiani quindi sono a casa loro.I nomadi/rom non lo sono quindi vadano fuori dai confini e lascino in pace i topi.

roberto zanella

Gio, 04/04/2019 - 16:40

COMUNQUE NEGLI USA NON CI STANNO PERCHE' O LI FANNO SCAPPARE O GLI TIRANO FINO ALL'ESTINZIONE

Ritratto di illuso

illuso

Gio, 04/04/2019 - 16:42

@Giovanni da Udine ore 15.39: bella pagina di storia.

Ja'aqov

Gio, 04/04/2019 - 16:51

Secondo una stima del Viminale i rom(quelli che si conoscono)sono circa 218.000 con migliaia di favelas abusive.Embè sono 218000 voti a favore del pd,m5s e compari a seguito.Un'arma di ricatto per l'opposizione con la solita litania del razzismo inventato.I bambini rom mantengono la tradizione.Pur di vincere la sx distruggerebbe anche l'Italia.E' per questo che puntano su cittadinanza,diritto al voto e ius soli.Tu rom mi da il voto e io sx ti lascio libero di vivere come vuoi a spese degli onesti cittadini.Quindi chi vota sx è complice e non può dire non lo sapevo.

Gianni11

Gio, 04/04/2019 - 17:12

Come in India da dove provengono e dove devono essere "nomadati". Qualcuno disse che chi si sposta cambia solo il cielo sopra le loro teste. Rimangono sempre gli stessi. Un italiano rimane italiano ovunque e'. Un'indiano o africano rimane indiano o0 africano ovunque e'. IUS SANGUINIS. Questi non appartengono qui'. Ne prima, ne adesso, ne mai.

Ja'aqov

Gio, 04/04/2019 - 17:28

Il problema degli zingari è stato creato dalla sx per tornaconto politico-elettorale.Ora che la situazione è degenerata,si ergono a paladini dei diritti umani e tacciono di razzismo la gente per bene che è esausta.E' più facile accusare di razzismo che risolvere il problema.Ora promettono case e cittadinanza agli zingari presentandosi come gli unici degni di ricevere i voti dai rom.Tipica vulgata della sx.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 04/04/2019 - 17:58

FIORI SULLA VITA, LA RAGIONE E LA POESIA ..FIORI SUI ROM ..Uscire dai "ghetti" e da alcuni riprovevoli "stili" di vita non e' facile ma non e' con le ruspe e le becere, xenofobe parole e azioni contro i rom che ne usciremo...anni fa con una piccola comunità cristiana, siamo state/i ospiti, per un incontro culturale di un piccolo organizzato, regolare campo ROM, pulito, decoroso, bimbi a scuola, adulti con regolare lavoro aperti e disponibili, caffè, chiacchierata, gentili, bimbi gioiosi e dedichi al gioco allegri "lavati, puliti, stirati"...un po’ di tempo fa ho letto di ragazzine/ragazzini ROM con madri che si sono illuminate e grazie all'aiuto di insegnanti assistenti sociali e volontari si sono diplomate/i si stanno diplomando, hanno trovato lavoro e casa...gli va data una mano e non una ruspa. Una sola Terra una sola Umanita'.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 04/04/2019 - 18:09

FIORI SULLA VITA, LA RAGIONE E LA POESIA...fiori sui rom famosi ..anche scienziati...la lista e' lunga....comunque ANTONIO BANDERAS, CHARLIE CHAPLIN, MOIRA ORFEI, GHERARD MULLER, YUL BRINNER,RITA HAYWORTH, KROGH AUGUST PREMIO NOBEL PER LA MEDICINA....ECC ECC cercate e troverete....UNA SOLA TERRA UNA SOLA UMANITA'.

Ritratto di indicazionediconfine

indicazionediconfine

Gio, 04/04/2019 - 18:12

Questa è l'Italia che la Boldrini e Soci vogliono per noi.

ziobeppe1951

Gio, 04/04/2019 - 19:12

Poveri topi

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 04/04/2019 - 19:42

vuoi vedere che i topi faranno una class action per le prepotenze ed i sorprusi degli zingari???

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 06/04/2019 - 17:46

Anche i topi vivono fra i rom, ma mica si lamentano, sono tolleranti.

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 06/04/2019 - 19:18

2- Anche i topi vivono fra i rom, ma non si lamentano, sono tolleranti.